Volare sugli aerei russi sta per diventare sempre più pericoloso

La Russian Airlines era fondamentalmente tagliare Da gran parte del mondo. Ma questo è l’ultimo dei problemi del settore. L’industria aerea nazionale russa potrebbe presto diventare solo un involucro di ciò che era una volta a causa delle restrizioni sulle sue operazioni.
Le sanzioni imposte dagli Stati Uniti e dall’Unione Europea significano che i due maggiori produttori di aeromobili del mondo, Boeing (Scapoli) E il Airbus (EADSF), non può più fornire pezzi di ricambio o fornire supporto per la manutenzione alle compagnie aeree russe. Lo stesso vale per i produttori di motori a reazione.

Ciò significa che le compagnie aeree russe potrebbero esaurire le parti necessarie nel giro di poche settimane o pilotare aerei senza sostituire le apparecchiature con la frequenza consigliata per operare in sicurezza.

“La priorità del governo russo non include la sicurezza e l’affidabilità dei consumatori”, ha affermato Charles Litchfield, vicedirettore del Center for GeoEconomics presso l’Atlantic Council, un think tank internazionale.

La principale compagnia aerea russa, Aeroflot, ha Sciabola tagliata, che ha fornito la spina dorsale informatica che ha consentito alla compagnia aerea di prenotare facilmente i biglietti. Le società di leasing di aeromobili, che possiedono circa l’80% dei circa 900 aeromobili commerciali della flotta russa, hanno ricevuto l’ordine di riprendere quegli aerei entro la fine di questo mese. Il valore dichiarato di questi jet noleggiati è di 13,3 miliardi di dollari, secondo i dati della società di analisi dell’aviazione Cirium, anche se è probabile che il valore di mercato reale al momento sia una piccola parte di questo.

“Entro un anno, la Russia cesserà di avere qualsiasi tipo di industria aerospaziale praticabile”, ha affermato Richard Aboulafia, amministratore delegato della società di consulenza AeroDynamic. Ha detto che l’industria aeronautica del paese potrebbe presto trovarsi da qualche parte tra le industrie pesantemente sanzionate in Iran e Corea del Nord.

READ  La Cina elogia la Russia per aver impedito una crisi umanitaria in Ucraina

Le compagnie aeree sono fondamentali per l’economia russa

Ciò costituisce un serio problema per l’attività economica generale della Russia.

La Russia è il paese più grande del mondo per area, più del doppio degli Stati Uniti continentali. Litchfield ha affermato di aver bisogno di un’industria aerea praticabile per mantenere in funzione la sua economia.

“I russi non volano come fanno gli americani. Non volano in Siberia per le vacanze”, ha detto. Ma l’industria aeronautica è un collegamento importante per le compagnie, non solo per i voli internazionali, ma anche per il servizio domestico del settore energetico, per la necessità di ingegneri dei trasportiE il Lavoratori e altre attrezzature da e verso giacimenti petroliferi remoti.

“È una parte importante dell’economia russa. Hanno bisogno di questa spina dorsale. Hanno bisogno di alcune basi domestiche [airline] l’industria per rimanere al suo posto”, ha detto Litchfield.

Le operazioni nazionali delle compagnie aeree russe sono una piccola frazione delle dimensioni delle operazioni nazionali dell’industria aerea statunitense, con circa il 7% del numero di voli dell’anno scorso, secondo i dati di Circium. Ma a differenza dell’industria statunitense, si è completamente ripresa dall’epidemia e ne ha già volati 8% Più voli nazionali nel 2021 rispetto al 2019, mentre i voli nazionali statunitensi sono ancora indietro del 22% rispetto al totale del 2019.

Con l’economia russa colpita dalla miriade di sanzioni escalation, è inevitabile che la sua economia non richiederà tutti quei voli nel 2022, o probabilmente continuerà negli anni a venire. Ma la perdita di parti essenziali e la possibilità di rientrare in possesso dell’aereo significa che la capacità della Russia di riprendersi in futuro sarà gravemente danneggiata.

READ  Netflix e TikTok vietano i servizi in Russia per evitare la repressione

Gli aerei possono essere sequestrati

Alcune delle compagnie che noleggiano aerei alle compagnie aeree russe sono compagnie cinesi e la Cina non ha ancora imposto sanzioni proprie. È possibile che anche le società di leasing cinesi si sentano in dovere di provare a sequestrare gli aerei Boeing e Airbus che hanno noleggiato alle compagnie aeree russe, ha affermato Abulafia. Questo perché quelle compagnie cinesi non vogliono rischiare problemi ad acquistare aerei da Airbus o Boeing in futuro.

“Questi sono aerei occidentali. Non sono sicuro di come le compagnie cinesi affronteranno le sanzioni”, ha detto. “La cosa più importante è che questi aerei non saranno più supportati con parti e manutenzione. È un vero problema se perdono i certificati di aeronavigabilità, cosa che può succedere se non si tengono registri adeguati, o soprattutto se vengono smontati per parti. “

La Cina ha già indicato che non spedirà parti di quegli aerei in Russia, secondo un rapporto dell’agenzia di stampa russa TASS che cita Valery Kudinov, capo del dipartimento di aeronavigabilità dell’Agenzia federale per il trasporto aereo del paese.

La Russia fatica a recuperare gli aerei

La Russia ha annunciato giovedì i piani per una nuova legge che impedirebbe a quegli aerei di lasciare il paese. Ma ciò porterebbe a una situazione in cui le compagnie aeree avrebbero problemi a noleggiare aerei in futuro, anche dopo la fine delle sanzioni.

“Le compagnie aeree russe vogliono fare affari con società di leasing. Sospettano che avranno bisogno di aerei in futuro, dopo tutto è stato detto e fatto”, ha affermato Betsy Snyder, analista del credito presso Standard & Poor’s che tiene traccia delle società di leasing di aeromobili. Ma le forze in Russia hanno chiesto loro di non farlo”.

READ  L'incapacità della Russia di sconfiggere Kiev è stata una sconfitta per secoli

È molto più facile per l’industria aeronautica globale vivere senza la Russia, che rappresenta solo l’1% circa di tutti gli acquisti di aerei commerciali, di quanto sarebbe per la Russia vivere senza aerei o pezzi di ricambio per gli Stati Uniti e l’UE. I tentativi della Russia di costruire un proprio aereo commerciale hanno portato alla produzione di velivoli di dubbia sicurezza e non hanno trovato acquirenti nel mercato internazionale.

Può un paese grande come la Russia sopravvivere senza un’industria aeronautica moderna e praticabile?

“Questa è una tesi che non è mai stata verificata”, ha detto Abul Afia. “Ma sta per essere.”

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews