Victoria’s Secret ha nominato Sophia Girau, la modella numero uno con la sindrome di Down

Sophia Girao, una donna portoricana di 24 anni affetta dalla sindrome di Down, è la protagonista dell’ultima campagna di lingerie di Victoria’s Secret.

Fonte: Victoria’s Secret

il segreto di Victoria Venerdì ha detto che sta lanciando una nuova collezione confidente, Love Cloud, che sarà promossa dalla modella 24enne Sophia Girau.

Jirau è il primo modello con sindrome di Down ad essere offerto da un rivenditore vicino. La modella portoricana, che ha iniziato a fare la modella tre anni fa, ha detto al Wall Street Journal che le piacerebbe ispirare gli altri.

“Anche se hanno la sindrome di Down, possono ancora fare la modella, possono ancora trovare lavoro”, ha detto al giornale.

Jirau ha la sua campagna, Sin Limites, che aumenta la consapevolezza sulla sindrome di Down.

Creata per il comfort di tutto il giorno, la collezione Love Cloud sarà promossa da 18 modelli di diversa provenienza. La campagna si concentra sulla celebrazione di tutte le donne, secondo Victoria’s Secret.

“Con questa nuova linea, stiamo lanciando reggiseni e mutandine di alta qualità in forme che si adattano alle esigenze di ogni donna, come parte del nostro continuo sforzo per sviluppare prodotti che supportino le donne e supportino i loro viaggi individuali”, ha affermato Jenny Schaeffer, Chief Design Officer, a affermazione.

Di recente, Victoria’s Secret ha ampliato il suo marchio per includere modelli più diversificati come Valentina Sampaio dal Brasile, la prima modella transgender del rivenditore, che fa anche parte di questa campagna. Negli ultimi anni ci sono stati anche più appuntamenti per taglie forti, poiché l’azienda mira a diventare più inclusiva. Victoria’s Secret’s Pink ha annunciato giovedì la nomina di un nuovo ambasciatore per il marchio plus size, la star di TikTok Remi Bader.

READ  Ken Kyung se ne va dopo Rudy Giuliani in The Masked Singer

L’azienda sta cercando di essere più inclusiva perché le sue vendite hanno avuto difficoltà negli ultimi anni poiché i consumatori hanno rifiutato le sue immagini eccessivamente sessualizzate. Sebbene sia rimasto il marchio dominante nella categoria dell’intimo, concorrenti come Aquila americana Aerie, Cuup e ThirdLove stavano guadagnando più quote di mercato. Lo scorso luglio, ha rivelato un piano per un ritorno, che includeva le scuse del suo CEO, Martin Waters.

“Ci siamo sbagliati”, ha detto Waters. puntuale. “Abbiamo perso il contatto con la donna moderna”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews