Uno sguardo più da vicino: Mariupol è un premio strategico per la Russia e un simbolo di resistenza per l’Ucraina

Una vista che mostra gli edifici danneggiati nel contesto del conflitto Ucraina-Russia nella città portuale meridionale assediata di Mariupol, il 28 marzo 2022. REUTERS/Alexander Ermoshenko

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

30 MARZO (Reuters) – Il porto di Mariupol, nel sud dell’Ucraina, è stato colpito dal fuoco pesante delle forze russe poco dopo l’inizio della guerra, il 24 febbraio.

Il sindaco ha detto che quasi 5.000 persone sono state uccise e edifici distrutti in tutta la città. Ha detto che 290.000 persone erano fuggite entro il 27 marzo, ma almeno 160.000 erano ancora intrappolate, senza elettricità e poco cibo o altre forniture. Per saperne di più

Perché la città è così importante?

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Posizione strategica

Mariupol è la più grande città ucraina sul Mar d’Azov, ed è collegata al Mar Nero dallo stretto stretto di Kerch. La città prende il nome da Maria Feodorovna, moglie dell’imperatore russo Alessandro III, e si trova a circa 70 chilometri (43 miglia) dal confine con la Russia. Si trova anche a pochi chilometri dalle aree dell’Ucraina orientale controllate dai separatisti sostenuti dalla Russia che combattono le forze governative ucraine dal 2014.

La cattura di Mariupol potrebbe consentire alla Russia di creare un ponte di terra tra due autoproclamate repubbliche popolari separatiste nel Donbass e nella regione della Crimea che la Russia ha catturato e annesso nel 2014.

La cattura di Mariupol darebbe anche alla Russia il controllo della costa ucraina sul Mar d’Azov poiché sta anche cercando di isolare l’Ucraina dal Mar Nero. Le forze russe hanno già catturato il porto di Kherson, nel Mar Nero, a 380 km da Mariupol, e la Russia controlla i porti della Crimea sul Mar Nero.

READ  Pelosi ha affermato che l'arresto del cardinale da parte di Hong Kong è stato "uno dei segni più evidenti dell'intensificarsi della repressione di Pechino".

La perdita di Mariupol e la creazione di un corridoio terrestre potrebbero dare alle forze russe l’opportunità di accerchiare le forze ucraine prebelliche sulla linea di contatto attorno ai territori controllati dai separatisti.

La cattura di Mariupol libererà le forze russe impegnate lì per nuovi compiti come il rafforzamento di altri fronti.

ruolo economico

Mariupol ha un ruolo importante per l’economia ucraina poiché il porto è utilizzato per esportare ferro, acciaio, grano e macchinari pesanti ed è un’importante fonte di reddito per il governo ucraino.

Era tradizionalmente un importante porto di esportazione di carbone in epoca sovietica, quando dal 1948 al 1989 era conosciuto come Zhdanov, dal nome di un leader comunista nato lì.

Un alto funzionario del settore ha dichiarato il 21 marzo che l’Ucraina deve affrontare una potenziale perdita di 6 miliardi di dollari di entrate derivanti dal grano a causa del blocco dei porti da parte della Russia, tra cui Mariupol.

I paesi che dipendono dalle importazioni di grano ucraino includono Egitto, Turchia e Yemen. La guerra contribuisce all’inflazione globale dei prezzi alimentari. Per saperne di più

Mariupol ospita anche Illich Iron and Steel Works, la seconda compagnia mineraria più grande dell’Ucraina, e Azovstal Iron and Steel Works, una delle più grandi aziende di laminazione dell’acciaio del paese.

Mariupol ha banchine più profonde rispetto ad altri porti ucraini nella regione. Il controllo potrebbe aiutare la Russia a spedire attrezzature, merci e persone più rapidamente e facilmente tra Russia, Donbass e Crimea.

Davide e Golia

Mariupol è diventato un simbolo della resistenza ucraina, con i leader che ritraggono i difensori superiori come eroi che combattono una battaglia impari simile alla lotta biblica tra Davide e Golia.

READ  Muore in carcere l'ex gangster nicaraguense che ha aiutato a liberare Daniel Ortega | Nicaragua

Alcuni leader stranieri e ucraini hanno paragonato la devastazione di Mariupol alla devastazione provocata dagli attacchi russi alle città siriane di Aleppo e Grozny nell’irrequieta regione russa della Cecenia.

Mariupol sarà la prima grande città ucraina a cadere in mano agli invasori russi. La sua perdita sarebbe un duro colpo psicologico che potrebbe demoralizzare gli ucraini.

Al contrario, potrebbe migliorare l’umore in Russia ed essere considerato dal presidente Vladimir Putin come una vittoria significativa in una guerra che, secondo gli esperti militari occidentali, ha ampiamente lottato per raggiungere i suoi obiettivi.

La Russia ha screditato il battaglione Azov, una milizia di estrema destra che fa parte della Guardia nazionale ucraina e aiuta a difendere Mariupol. Uno degli obiettivi dichiarati dell'”operazione speciale” di Putin era quello di “diffamare” l’Ucraina. I leader occidentali affermano che era una scusa infondata per lanciare una guerra non provocata, ma Putin probabilmente rimanderà la sconfitta della Brigata Azov, o la cattura di uno qualsiasi dei suoi combattenti, come pietra miliare.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

scritto da Timothy Legacy; Montaggio di Andrew Cawthorne

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews