Una bambina di 8 anni parla con un astronauta sulla Stazione Spaziale Internazionale usando un radioamatore

Nella storia “Il posto giusto, il momento giusto”, il bambino di 8 anni del Kent, nel sud-est dell’Inghilterra, ha parlato con l’astronauta americano Kjell Lindgren a bordo Stazione Spaziale Internazionale (ISS) usando il radioamatore di suo padre.

Il 2 agosto Isabella si era appena addormentata quando suo padre l’ha svegliata, l’ha avvicinata alla radio e le ha puntato un microfono.

“Ero tipo, ‘Perché mi stai facendo questo?'”, ha detto Isabella alla CNN mercoledì. Ho bisogno del mio dolce sonno”.

Dal grembo di suo padre, ha detto a Lindgren il suo nome e la sua età. “La sua voce è cambiata immediatamente da normale a allegra”, ha detto. “Puoi sentire il suo sorriso.”

Ha aggiunto: “Ero così eccitata quando ho sentito la sua voce”. “Pensavo fosse un sogno”.

Dopo la loro conversazione, Lindgren ha detto ai follower Twitter al riguardo, dicendo che la sua conversazione con Isabella potrebbe essere il suo “contatto preferito finora”.

Il padre di Isabella, Matthew Payne, 42 anni, ha dichiarato di possedere una licenza di radioamatore per 22 anni. Ha detto alla CNN che le conversazioni con gli astronauti sono brevi, con una breve menzione del tuo segnale di chiamata – a ogni persona con una licenza viene assegnato un tag dalle agenzie ufficiali – dicendo loro chi sei, il tuo nome, un rapido ringraziamento e arrivederci.

“Sono solo nel cielo sopra di noi per 10-15 minuti e vogliamo che quante più persone possibile qui abbiano quel tipo di esperienza”, ha spiegato Payne.

Ha detto che la Stazione Spaziale Internazionale ha a bordo una stazione radioamatoriale che gli astronauti usano per comunicare con le scuole mentre sono in orbita. Occasionalmente, durante i loro tempi di inattività, “chiamano” anche uno qualsiasi dei radioamatori sulla Terra.

READ  La disintegrazione planetaria, l'ammasso stellare di Ercole e la lira della costellazione

“Ho sentito attraverso le comunità che una parte di lui (Lindgren) stava usando la radio, quindi abbiamo ascoltato per alcune settimane… e una sera l’ho sentito chiamare”, ha raccontato Payne.

Payne ha detto che padre e figlia sono grandi fan dello spazio e della radio, aggiungendo che Isabella è stata in ginocchio sin da quando era bambina, a guardare “Tutti i lanci, tutti gli eventi della stazione spaziale, tutte le passeggiate spaziali” insieme.

Guarda l'enorme razzo lunare della NASA che decolla verso la piattaforma di lancio prima del decollo
Nell’aprile 2016, Payne Aiuta gli studenti di una scuola locale Parla con un astronauta britannico Tim Beck Mentre a bordo della Stazione Spaziale Internazionale. All’epoca Isabella aveva solo due anni ed era nella sua solita posizione in ginocchio.
Dalla sua indimenticabile serata di questo mese, Isabella ha parlato con le organizzazioni dei media e ha inviato corrispondenza via e-mail con Nasa Tutto questo è una buona preparazione per la sua ambizione a lungo termine di diventare una specialista delle comunicazioni per l’agenzia spaziale.

“Voglio parlare con gli astronauti e dire, ad esempio: ‘Buongiorno, Sam. È tutto ancora fluttuante lì dentro come dovrebbe? ”

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews