Un tribunale saudita condanna una donna a 45 anni di carcere per i post sui social media

il nuovoOra puoi ascoltare gli articoli di Fox News!

un saudita Un tribunale ha condannato una donna a quasi mezzo secolo di prigione per aver danneggiato il Paese attraverso il suo attivismo sui social media.

Noura bint Saeed Al-Qahtani, che proviene da una delle più grandi tribù dell’Arabia Saudita e non ha una chiara storia di attivismo, è stata condannata a 45 anni di carcere dopo che un giudice l’ha accusata di “disturbare la coesione della società” e “destabilizzante”. ” Il tessuto sociale” attraverso i social.

Il giudice ha anche stabilito che al-Qahtani aveva “danneggiato l’ordine pubblico attraverso la rete di informazioni”.

Non è chiaro cosa abbia pubblicato online al-Qahtani o dove abbia avuto luogo la sua audizione. È stata presa in custodia il 4 luglio 2021, secondo con sede a Washington L’organizzazione Democratic Human Rights in the Arab World Now (DAWN), che è critica nei confronti del regno.

Il Ministero degli Affari Esteri approva la possibile vendita di 300 missili nazionali all’Arabia Saudita

Guardia d’onore ricoperta dalla bandiera del Regno dell’Arabia Saudita
(Foto AP/Cliff Owen, File)

“Questo sembra essere l’inizio di una nuova ondata di sentenze e condanne da parte di nuovi giudici che sono stati deferiti alla Corte penale specializzata”, ha affermato Abdullah Al-Odah, direttore della ricerca in Arabia Saudita e direttore generale dell’Arabia Saudita. Gli Emirati Arabi Uniti In DAWN, ha parlato del caso.

Al-Awda afferma che al-Qahtani è stata imprigionata “solo perché ha pubblicato le sue opinioni su Twitter”.

Sulla scia della visita di Biden, l’undicesimo della Cina prevede di visitare presto l’Arabia Saudita

READ  Il primo ministro australiano afferma che il suo predecessore "ha minato la democrazia" con ruoli segreti

“È impossibile non collegare i punti tra l’incontro del principe ereditario Mohammed bin Salman con il presidente Biden il mese scorso a Gedda e l’escalation di attacchi repressivi contro chiunque osi criticare il principe ereditario o il governo saudita per violazioni documentate”, ha aggiunto. Lo ha detto al quotidiano Guardian.

Il principe ereditario saudita e ministro della Difesa Mohammed bin Salman

Il principe ereditario saudita e ministro della Difesa Mohammed bin Salman
(Foto AP/Pavel Golovkin, Piscina, File)

Il verdetto di Al-Qahtani arriva due settimane dopo Dominio dell’Arabia Saudita Salma Al-Shehab, 33 anni, è stata condannata a 34 anni di carcere dopo che il governo saudita ha concluso di aver utilizzato la sua piattaforma di social media per “disturbare l’ordine pubblico, minare la sicurezza della società e la stabilità dello stato e sostenere gli autori di crimini, in conformità con con la legge antiterrorismo e il suo finanziamento”.

CLICCA QUI PER L’APP FOX NEWS

Le sentenze sui social media hanno rinnovato l’attenzione sulla repressione del principe Mohammed contro i dissidenti, anche se la nazione islamica concede alle donne nuove libertà come il diritto di guidare.

L’Associated Press ha contribuito a questo rapporto

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews