Un mammifero di 225 milioni di anni è il più antico di sempre

Brasilodon quadrangularis era una piccola creatura simile a un toporagno, lunga circa 20 cm (8 pollici), che camminò sulla Terra 225 milioni di anni fa Coincide con alcuni dei dinosauri più antichi e fa luce sull’evoluzione dei mammiferi moderni, secondo un team di scienziati brasiliani e britannici.

La scoperta è stata fatta dai ricercatori del Museo di Storia Naturale di Londra, del King’s College di Londra e dell’Università Federale del Rio Grande do Sul a Porto Alegre.

Gli scienziati hanno fatto affidamento sulle prove fornite da fossili di tessuti duri come ossa e denti. Questo perché le ghiandole dei mammiferi, che producono latte, non sono state conservate in nessun fossile trovato finora.

Finora Morganucodon è stato considerato il primo mammifero, con denti isolati che dimostrano che risale a circa 205 milioni di anni fa. Morganucodon aveva un piccolo corpo simile a un jerboa e una faccia lunga simile a quella di un toporagno o di uno zibetto.

Le registrazioni dentali nello studio pubblicato martedì sul Journal of Anatomy datano il Brasile quadrangolare a 225 milioni di anni — 25 milioni di anni dopo l’estinzione di massa del Permiano-Triassico — La terza e più grande estinzione di massa, quando oltre il 90% delle specie nell’oceano scomparve e il 70% degli animali terrestri morì.

identità sbagliata

Martha Richter, ricercatrice scientifica del museo e autrice principale dell’articolo, ha detto alla Galileus Web che in precedenza si pensava che il Brasile fosse un “rettile avanzato”, ma un esame dei suoi denti mostra “in modo definitivo” che si trattava di un mammifero.

“Se pensi ai rettili, hanno molti, molti denti sostitutivi per tutta la vita, ma noi mammiferi ne abbiamo solo due. Primo, i denti decidui, poi i secondi che sostituiscono l’insieme originale. Questo è ciò che distingue i mammiferi”, ha detto Richter. .

READ  L'analisi dell'asteroide rivela prove inaspettate di giovani oceani e carbonatazione

Il comunicato stampa afferma che il prazilodon è il più antico vertebrato estinto con due serie consecutive di denti – denti decidui e una serie permanente – noto anche come difiodontia.

Il primo gruppo inizia a svilupparsi durante la fase embrionale e il secondo gruppo si sviluppa dopo la nascita.

Richter e i suoi colleghi hanno esaminato tre mascelle inferiori di specie che vivevano nell’area coperta oggi nel Brasile meridionale. Al microscopio, ha detto, hanno scoperto “il tipo di dente sostitutivo che si trova solo nei mammiferi”.

“Questo era un mammifero molto, molto piccolo che era probabilmente un animale scavatore che viveva all’ombra dei più antichi dinosauri che conosciamo di quel periodo”, ha aggiunto Richter.

Ha detto che il team ha lavorato al progetto per più di cinque anni e ha descritto la loro scoperta come “estremamente significativa”.

Nel comunicato stampa, Richter ha affermato che i risultati hanno contribuito “alla nostra comprensione del paesaggio ecologico di questo periodo e dell’evoluzione dei mammiferi moderni”.

Moya Meredith Smith, autrice e professoressa di biologia strutturale dei denti evolutivi al Kings College di Londra, ha affermato nella dichiarazione: “Il nostro articolo solleva il livello di controversia su ciò che definisce i mammiferi e mostra che era un periodo di origine molto precedente nel fossile record di quanto precedentemente noto.”

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews