Un ingegnoso elicottero trova il relitto del carrello di atterraggio del Perseverance Rover su Marte

Celebrando il suo primo anniversario il 19 aprile, il piccolo elicottero ha scattato foto del paracadute a strisce utilizzato durante l’atterraggio di Perseverance – denominato “7-Minute Terror” perché avviene più velocemente dei segnali radio che raggiungono la Terra da Marte – 18 febbraio Nel 2021. Ha anche scoperto un guscio posteriore a forma di cono che ha aiutato a proteggere il rover e l’intelligenza durante il viaggio dalla Terra a Marte.

Gli ingegneri che lavorano al Mars Model Return Project hanno chiesto se è un processo ambizioso e multimediale raccogliere diligentemente campioni di Marte raccolti dalla Terra negli anni 2030 e 2030, raccogliendo ingegnosamente queste immagini durante il suo 26° volo.

Lo studio degli elementi che consentono un atterraggio sicuro li aiuterà a prepararsi per le future missioni sul pianeta rosso che richiederanno il primo atterraggio e lancio da Marte.

“La NASA ha esteso le sue operazioni aeronautiche per realizzare velivoli così innovativi”, ha affermato Teddy Dizanetos, capo del team di ingegneri del Jet Propulsion Laboratory della NASA a Pasadena, in California.

“Ogni volta che voliamo, l’intelligence copre nuove terre e fornisce una prospettiva irraggiungibile dalle precedenti missioni planetarie. La richiesta di restituzione del campione di Marte è un perfetto esempio dell’uso di basi aeree su Marte”.

Durante l’ingresso, l’atterraggio e l’atterraggio, il veicolo spaziale incontra la temperatura in fiamme e le forze gravitazionali mentre affonda nell’atmosfera marziana a circa 12.500 miglia (20.000 chilometri all’ora).

In precedenza, vedevamo solo immagini del carrello di atterraggio scartato dalla prospettiva di un rover, come una foto scattata da Perseverance che mostrava un paracadute e un guscio posteriore da lontano. Le immagini aeree, scattate per la prima volta da Ingenuity da un’altezza di 26 piedi (8 m) in aria, forniscono ulteriori dettagli.

READ  US SEC a Elon Musk: secondo i tuoi tweet, un accordo è un accordo

Ian Clark, ex ingegnere di Perseverance Systems di JPL e attuale costruttore di Mars Sample Return Ascendant, ha dichiarato:

“Ma le immagini di ingegno offrono un’opportunità diversa. Sarebbe fantastico se potessero rafforzare il modo in cui pensiamo che i nostri sistemi funzionino o fornire un database di informazioni ingegneristiche che potremmo utilizzare per la riprogettazione del modello di Marte. Altrimenti, le immagini sarebbero ancora più eccitanti e stimolante.”

Il guscio posteriore e i suoi detriti possono essere visti dal livello di intelligenza sopra il sito di atterraggio.

Backshell può essere visto nel campo di detriti che ha creato dopo aver colpito la superficie di Marte mentre si muoveva a una velocità di circa 78 miglia (126 chilometri orari). Ma il rivestimento protettivo sul guscio posteriore è lo stesso delle 80 linee di sospensione che si collegano al paracadute.

Il rover Curiosity atterra sul pericoloso Marte

Il paracadute arancione e bianco può essere visto coperto di polvere, ma il baldacchino non ha mostrato danni. È il più grande paracadute mai usato, largo 70,5 piedi (21,5 metri) su Marte. Il team continuerà a esaminare le immagini nelle prossime settimane per determinare se il paracadute ha subito modifiche.

Durante il 26° volo di Ingenuity, l’elicottero ha volato per un totale di 360 metri. Finora, ha registrato 49 minuti di volo totale e ha percorso 3,9 miglia (6,3 chilometri) l’anno scorso.

“L’ingegnosità ha fatto molte manovre per ottenere i colpi di cui avevamo bisogno, ma eravamo ottimisti perché c’era una manovra complicata sul 10°, 12° e 13° aereo”, ha detto Howard Griff, pilota di JPL’s Injury. “Il nostro sito di atterraggio, vicino alla vetta del ‘Séítah’, è stato ben allestito per filmare un’area di interesse per il diligente team scientifico del volo 27”.

Diligence ha catturato questa foto di un paracadute rover in lontananza il 6 aprile.

Elicottero e rover sono atterrati su un antico delta del fiume, dove l’acqua scorreva nella gola di Jessero milioni di anni fa.

READ  Kamala Harris guida la delegazione presidenziale negli Emirati Arabi Uniti dopo la morte del Presidente

L’imponente cratere delta si erge a un’altezza di 130 piedi (40 m) dal suolo ed è pieno di massi, sacche di sabbia e rocce frammentate – e sarebbe stato un luogo ideale per cercare tracce di vita antica se mai su Marte. .

L’importante compito di esplorare i due canali in secca del fiume sta nell’ingegno di vedere quale si dovrebbe usare diligenza per salire in cima al delta. Può anche condividere immagini di caratteristiche che potrebbero diventare potenziali bersagli scientifici per il rover.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews