Twitter ha lanciato una pillola tossica per contrastare un’offerta da 43 miliardi di dollari di Elon Musk

Twitter ha lanciato una difesa dell’acquisizione della sua pillola tossica per evitare un tentativo ostile da 43 miliardi di dollari da parte del miliardario CEO di Tesla Elon Musk.

Nella prima indicazione che la società di social media intende combattere l’offerta di Musk, Twitter ha affermato venerdì che il suo consiglio di amministrazione ha adottato all’unanimità un piano di partecipazione azionaria di un anno “per consentire a tutti gli azionisti di realizzare il pieno valore del loro investimento su Twitter”.

La mossa aggressiva del consiglio, progettata per impedire a Musk di costruire una partecipazione superiore al 15% nel mercato aperto, rischia di mettere fine alle speranze dell’imprenditore sudafricano di acquistare la società di social media.

Arriva quando il gruppo di private equity statunitense Thoma Bravo ha espresso interesse a rendere privato Twitter in quella che potrebbe essere un’offerta concorrente a Musk, anche se le fonti hanno affermato che era in una fase molto preliminare e che non era stata fatta alcuna offerta.

Thoma Bravo e Twitter hanno rifiutato di commentare.

Musk ha detto questa settimana che la sua offerta è stata “la migliore e l’ultima” aggiungendo che “se non verrà accettata, dovrò riconsiderare la mia posizione di azionista”. Qualcuno vicino a Musk ha detto che non si sarebbe mosso su quella posizione.

Secondo il piano di Twitter, gli azionisti esistenti potranno acquistare azioni con uno sconto se qualcuno prende più del 15 percento senza l’approvazione del consiglio, mitigando un’offerta indesiderata.

Musk offre $ 54,20 per azione in contanti su Twitterche ha valutato la società a $ 43,4 miliardi, pochi giorni dopo aver acquisito una partecipazione del 9% nella società per diventare uno dei suoi maggiori azionisti.

READ  Tesla Gigafactory Shanghai riprende le normali operazioni per la fine della consegna flash del primo trimestre

Il consiglio di Twitter è preoccupato che se Musk costruisce una quota superiore al 15%, potrebbe indirettamente esercitare un potere significativo sulla direzione dell’azienda anche senza un ruolo esecutivo o manageriale.

Una persona vicina al consiglio di amministrazione della società ha affermato che l’unico modo per Twitter di subentrare ora è attraverso un accordo reciprocamente concordato, che dovrebbe avere un prezzo molto più alto.

Le pillole avvelenate sono state sviluppate come strategia difensiva negli anni ’80 per proteggere le aziende dai predoni aziendali e sono state ampiamente criticate come un modo per i manager dell’azienda di vaccinarsi contro gli attacchi. Successive sfide legali hanno ridotto parte della sua efficacia e la maggior parte degli studi accademici hanno dimostrato che mentre le pillole velenose rallentano un tentativo di acquisizione indesiderato, di solito non impediscono un accordo finale e negoziato.

Twitter ha affermato che il piano potrebbe ridurre la probabilità che un offerente ostile prenda il controllo di Twitter accumulando il mercato aperto senza pagare un premio di controllo appropriato a tutti i contributori, oltre a rallentare qualsiasi offerta.

Ha aggiunto: “Il piano per i diritti non impedisce al consiglio di amministrazione di trattare con le parti o di accettare una proposta di acquisizione se il consiglio ritiene che serva gli interessi di Twitter e dei suoi azionisti”. Ha aggiunto che il piano scade il 23 aprile 2023.

Dopo aver annunciato la sua partecipazione la scorsa settimana, Musk ha raggiunto un accordo iniziale con la società per entrare a far parte del suo consiglio di amministrazione, solo per… percorso inverso Lunedì senza spiegazioni.

Quindi Musk ha annunciato la sua offerta giovedì in un deposito normativo che ha affermato sbloccherà il potenziale dell’azienda per essere una “piattaforma per la libertà di parola in tutto il mondo”. Incluso era il testo del messaggio che ha inviato a Twitter, che diceva: “È un prezzo alto e i contributori lo adoreranno”.

READ  La proposta di Biden per una nuova valuta digitale è un attacco alla libertà

L’offerta rappresenta un premio del 38% rispetto al prezzo delle azioni di Twitter dal 1 aprile, tre giorni prima dell’annuncio della sua partecipazione, sebbene sia ancora del 26% inferiore al suo massimo di 12 mesi.

Non è chiaro come esattamente Musk finanzierà l’accordo. In un’intervista dopo l’annuncio, Musk ha affermato di avere “abbastanza risorse” per farlo e che intendeva mantenere il maggior numero possibile di azionisti. Tuttavia, ha ammesso: “Non sono sicuro che sarò effettivamente in grado di ottenerlo”.

Musk non ha affrontato pubblicamente la controffensiva venerdì, ringraziando invece i suoi fan di Twitter per il loro “supporto” dopo aver votato per l’acquisto dell’azienda in un sondaggio online gestito da una newsletter bitcoin.

Reportage aggiuntivo di Antoine Gara a New York

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews