Tesla Gigafactory Shanghai riprende le normali operazioni per la fine della consegna flash del primo trimestre

Gli sforzi di Tesla China per mantenere la Gigafactory di Shanghai sembrano essere operativi, con il suo impianto di produzione di veicoli elettrici che riprenderà le operazioni venerdì. Giga Shanghai ha interrotto brevemente per due giorni le sue operazioni in mezzo alle restrizioni inasprite della Cina a causa della recente ondata di casi di Covid nel paese.

La fabbrica di veicoli elettrici Tesla con sede a Shanghai ha riavviato la produzione dei suoi veicoli a due turni venerdì, alle 7:00 ora locale. La struttura funzionerà di nuovo 24 ore su 24, il che significa che la produzione di Model 3 e Model Y dovrebbe iniziare a crescere nei prossimi giorni. Secondo quanto riferito, un numero sufficiente di lavoratori della fabbrica è tornato ai loro siti dopo essere stati sistemati in un vicino complesso di appartamenti per 48 ore. Questo tempo è stato speso per testare i lavoratori per possibili infezioni da Covid-19.

Come notato in un rapporto di Notizie sull’auto, gli aggiornamenti sul ritorno alle operazioni di Giga Shanghai sono stati condivisi da persone che avevano familiarità con le operazioni del produttore di veicoli elettrici. Le persone che hanno fornito le informazioni hanno scelto di rimanere anonime poiché, secondo quanto riferito, non erano autorizzate a parlare con i media. Da parte sua, Tesla China non ha ancora commentato le operazioni di Giga Shanghai.

Con Gigafactory Shanghai di nuovo in attività dopo una pausa di due giorni, la produzione di Tesla dalla Cina questo mese potrebbe essere ancora impressionante. Marzo ha 31 giorni, dopotutto, e a Chiuso per due giorni Non dovrebbe tirare troppo i numeri della società. In particolare, Tesla ha consegnato un record di 70.847 veicoli a dicembre 2021, un mese con lo stesso numero di giorni di marzo, che è stato anche l’ultimo mese del trimestre.

READ  La Disney batte Netflix negli abbonati di streaming, fissa prezzi più alti

In genere, Tesla si impegna in un’unità di consegna di fine trimestre, in cui i dipendenti dell’azienda scavano in profondità durante l’ultimo trimestre per garantire la massima consegna dei veicoli. Sebbene questo sistema abbia consentito a Tesla di pubblicare numeri sbalorditivi, il CEO Elon Musk ha fatto proprio questo Ha chiesto la fine di questa pratica, rilevando in un’e-mail del novembre 2021 che le consegne di blitzkrieg bruciano i lavoratori dell’azienda. Musk ha scritto che Tesla dovrebbe lavorare per ridurre l’ondata di nascite che di solito avviene nelle ultime settimane del trimestre.

Dato che marzo è l’ultimo mese del primo trimestre del 2022, non sarebbe sorprendente se Tesla China finisse per effettuare comunque un attacco alla consegna di auto nei prossimi giorni. Dopotutto, Tesla China di solito dedica le ultime settimane del trimestre a Consegna di veicoli nazionali. Sulla base delle prestazioni della Model 3 e della Model Y nel segmento dei veicoli elettrici in Cina, la domanda di veicoli elettrici Tesla è notevole.

Non esitare a contattarci per suggerimenti sulle novità. Manda un messaggio a Simone@teslarati.com Per fornirci un avviso.

Tesla Gigafactory Shanghai riprende le normali operazioni per la fine della consegna flash del primo trimestre






We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews