Suu Kyi dal Myanmar rischia un’ulteriore reclusione e duro lavoro per frode elettorale

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

(Reuters) – Il deposto leader del Myanmar Aung San Suu Kyi è stato condannato venerdì per frode elettorale e un giudice lo ha condannato a tre anni di carcere con lavori forzati, ha detto una fonte che conosce il procedimento.

Il premio Nobel e leader dell’opposizione del Myanmar è stato detenuto per decenni sotto il governo militare dopo un colpo di stato all’inizio dello scorso anno ed è già stato condannato a più di 17 anni di carcere. Nega tutte le accuse contro di essa.

Venerdì, è stata condannata per frode alle elezioni generali del novembre 2020 che la Lega nazionale per la democrazia ha vinto con una schiacciante maggioranza legislativa, sconfiggendo un partito istituito dai potenti militari.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

La fonte, che ha chiesto di non essere identificata perché non autorizzata a parlare con i media, ha detto che non era chiaro cosa comportasse il duro lavoro. La fonte ha affermato che l’imputato Win Myint, il presidente estromesso, è stato condannato alla stessa punizione.

Il consigliere di Stato del Myanmar, Aung San Suu Kyi, partecipa alla Conferenza sugli investimenti del Myanmar a Naypyitaw, Myanmar, il 28 gennaio 2019. REUTERS/Ann Wang/file foto

Un portavoce del consiglio militare al potere non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento. La giunta ha detto che Suu Kyi riceverà un giusto processo.

I militari hanno preso il potere nel febbraio 2021 per impedire all’NLD di Suu Kyi di formare un nuovo governo dopo le elezioni che secondo loro contenevano casi di frode che non erano stati adeguatamente indagati.

L’NLD ha negato la frode e ha affermato di aver vinto in modo equo.

READ  L'Ucraina dovrebbe avvicinarsi alla candidatura Ue: aggiornamenti in tempo reale

Suu Kyi, 76 anni, è sotto processo da più di un anno con molteplici accuse, che vanno da corruzione e sedizione alla divulgazione di segreti ufficiali, per le quali le sanzioni ammontano a più di 190 anni.

I suoi processi si sono svolti a porte chiuse nella capitale, Naypyitaw, e le dichiarazioni della giunta sul procedimento sono state limitate. All’avvocato di Suu Kyi è stato imposto un ordine di bavaglio.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Segnalazione da parte del personale Reuters. Scritto da Martin Petty; Montaggio di Clarence Fernandez, Robert Persell

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews