Scontri tra Boeing e un importante fornitore in vista del lancio della navicella Starliner

Il lancio del CST-100 Starliner è previsto in Florida il 19 maggio a bordo di un razzo Atlas 5 per la Stazione Spaziale Internazionale, con Boeing che mira a dimostrare alla NASA che il veicolo spaziale è sicuro per trasportare gli astronauti da e verso la posizione orbitale. Malfunzionamenti del software hanno interrotto un volo di prova simile del 2019 senza equipaggio.

La missione è un passo fondamentale per ristabilire Boeing come un valido concorrente dell’imprenditore miliardario Elon Musk, un motore complicato dalla disputa di Boeing con il fornitore di propulsione Aerojet, secondo tre persone che hanno parlato in condizione di anonimato.

Boeing con sede a ChicagoLaurea di (Laurea di)) ed El Secondo, l’Aerojet con sede in California (ARJD (AJRD)) sono in disaccordo sulla causa di un problema con le valvole del carburante nel sistema di propulsione dello Starliner che ha costretto il rinvio di un volo di prova lo scorso luglio, con le due compagnie che si confondono, hanno detto le fonti.

La disputa, che non è stata segnalata in precedenza, arriva in un momento in cui Boeing sta già lottando per uscire da successive crisi che hanno paralizzato il suo business aereo e prosciugato i fondi.

La controversia Aerojet è l’ultimo esempio del conflitto tra Boeing e Starliner, un programma che è costato alla compagnia 595 milioni di dollari di commissioni dal 2019. Di fronte a contratti NASA a prezzo fisso che lasciano a Boeing un ampio margine di manovra finanziaria, la società è andata avanti con il test Starliner.

In una dichiarazione fornita a Reuters da un portavoce, Boeing ha riconosciuto per la prima volta che intende eventualmente riprogettare il sistema di valvole dello Starliner per prevenire il ripetersi del problema che ha costretto il volo di prova lo scorso anno. Rinvio. “Stiamo lavorando su modifiche a breve e lungo termine al design delle valvole”, afferma la dichiarazione di Boeing.

Tredici valvole del carburante che fanno parte del sistema di propulsione che aiuta a guidare lo Starliner nello spazio sono state scoperte bloccate e non rispondenti in posizione chiusa, provocando un ritardo l’anno scorso.

READ  Il modello standard della fisica delle particelle potrebbe essere infranto - spiega un fisico del Large Hadron Collider

Varie battute d’arresto tecniche hanno spinto il primo volo dello Starliner con persone a bordo in un futuro sconosciuto, mettendolo molto lontano dallo SpaceX di Musk, la cui capsula Crew Dragon, sviluppata nell’ambito dello stesso programma NASA di Starliner, ha cinque equipaggi per l’agenzia spaziale statunitense.

La NASA spera che Boeing possa fornire ulteriori opzioni per il trasporto di astronauti sulla stazione spaziale. A marzo, la NASA ha assegnato a SpaceX altre tre missioni per compensare i ritardi di Boeing.

Un team di ingegneri Boeing e NASA generalmente concorda sul fatto che la causa delle valvole bloccate implica una reazione chimica tra il carburante e i materiali in alluminio e l’intrusione di umidità dal sito di lancio a umido di Starliner in Florida.

Due fonti hanno affermato che gli ingegneri e gli avvocati di Aerojet vedono la questione in modo diverso, incolpando un detergente chimico utilizzato da Boeing nei test a terra.

Un rappresentante di Aerojet ha rifiutato di commentare.

‘causa ultima’

“Sono stati completati i test per determinare la causa principale del problema della valvola”, ha affermato Boeing nella sua dichiarazione. Il lavoro non ha rivelato i problemi descritti da Aerojet.

Steve Stitch, che supervisiona i programmi dell’equipaggio Boeing e SpaceX dell’agenzia spaziale, ha detto a Reuters che la NASA condivide questa opinione.

Boeing ha anche affermato che l’Aerojet non ha soddisfatto i suoi requisiti contrattuali per rendere il sistema di propulsione sufficientemente flessibile da resistere ai problemi causati dalle reazioni chimiche.

La scorsa settimana Boeing ha riportato il suo Starliner sulla rampa di lancio per la terza volta prima del lancio successivo, dopo aver sostituito il sistema di propulsione con uno nuovo con una soluzione temporanea che impedisce all’umidità di penetrare nella sezione della valvola.

READ  La prossima squadra di SpaceX è stata lanciata in attesa del ritorno della missione speciale degli astronauti - Spaceflight Now

Boeing e la NASA hanno affermato di non aver ricreato completamente le valvole bloccate durante i nove mesi di test e di misurare invece quanto sia difficile aprire le valvole.

Boeing perde più di 90 ordini di aerei a causa della guerra in Ucraina

Due fonti hanno affermato che questo approccio è stato utilizzato per riportare rapidamente lo Starliner al trampolino di lancio.

La NASA, la Boeing, l’Aerojet e i consulenti per la sicurezza indipendenti si incontreranno questa settimana per prendere una decisione finale sulla causa dei problemi alle valvole e per determinare se la soluzione temporanea funzionerà.

Due fonti hanno affermato che i funzionari della Boeing considerano in particolare l’interpretazione di Aerojet delle valvole difettose come un tentativo di spostare la responsabilità per i costosi ritardi di Starliner e di evitare di pagare per un sistema di valvole riprogettato.

“È ridicolo”, ha detto una delle persone coinvolte nell’indagine sul valore congiunta di Boeing e NASA sull’affermazione dell’Aerojet, che ha parlato in modo anonimo per discutere i rapporti confidenziali con i fornitori. “Far scrivere a un produttore di valvole o un fornitore di sistemi di propulsione, ‘Sì, ho sbagliato tutto’… non sarebbe mai successo.”

Dopo che problemi di test e software hanno impedito allo Starliner 2019 di attraccare alla stazione spaziale, i funzionari della NASA hanno ammesso di fidarsi molto di Boeing quando hanno deciso di dedicare più supervisione ingegneristica al nuovo SpaceX del gigante spaziale.

La faida Aerojet non è la prima faida con il subappaltatore Starliner di Boeing. Nel 2017, Starliner ha avuto un incidente durante un test a terra che ha costretto il capo di un altro subappaltatore ad amputargli una gamba dal punto di vista medico. Il subappaltatore ha citato in giudizio e Boeing ha quindi risolto il caso.

READ  Il razzo Live Moon si schianta: spazzatura spaziale "colpisce la luna" a 5800 miglia all'ora, la Cina nega la responsabilità dopo aver incolpato SpaceX per "errore"

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews