Ryan Kelly: L’FBI ha arrestato un candidato repubblicano del Michigan alla carica di governatore con l’accusa di coinvolgimento nelle rivolte del 6 gennaio.

Kelly, 40 anni, di Allendale, Michigan, è stata arrestata ad Allentale con l’accusa di “6 gennaio 2021 proveniente da una violazione capitale”, secondo Bill Miller, portavoce dell’ufficio del procuratore degli Stati Uniti nel Distretto di Columbia.

Kelly è stata rilasciata su cauzione dopo essere apparsa per la prima volta davanti alla corte federale del Michigan alla fine di giovedì. Ha salutato i suoi sostenitori fuori dal tribunale dopo il suo rilascio, ha alzato il pollice e li ha abbracciati, hanno detto i giornalisti locali sulla scena.

L’ufficio sul campo dell’FBI di Detroit ha confermato l’arresto di Kelly e ha detto che la sua casa è stata perquisita giovedì mattina.

“Posso confermare che gli agenti dell’FBI dell’ufficio di Grand Rapids hanno eseguito il mandato di arresto e perquisizione a casa del signor Kelly ad Allendale, MI. Al momento, non posso fornire alcuna informazione sulla natura delle accuse contro il signor Kelly”, ha detto Mara Schneider. , L’ufficiale di pubbliche relazioni dell’ufficio di Detroit dell’FBI, in una dichiarazione scritta, ha affermato di aspettarsi che ulteriori informazioni “arrivano”.

La CNN si è avvicinata alla campagna di Kelly.

Nel 2020, Kelly, un agente immobiliare, ha iniziato a condurre manifestazioni contro i blocchi e gli ordini del Govt-19 nel Michigan. Secondo il suo sito web. Ha detto di aver guidato manifestazioni contro le restrizioni del governo a State Capital e Grand Rapids a Lansing.

Il candidato del governatore ha aggiunto che durante le proteste dell’estate 2020, “ho difeso una statua della guerra civile nella sua città natale di Allendale”.

I repubblicani stanno giocando un campo affollato per affrontare il governatore democratico Gretchen Whitmer. Uno dei più meticolosamente osservati nel paese Queste campagne autunnali.

L’arresto di Kelly aggiunge un’altra svolta alla già tumultuosa lotta delle primarie repubblicane. Ciò avviene dopo che la Corte d’Appello del Michigan all’inizio di questo mese ha respinto i tentativi di due candidati repubblicani di inserire i loro nomi nel ballottaggio delle primarie del governatore ad agosto.

L’uomo d’affari candidato Perry Johnson e il consulente finanziario Michael Margie hanno intentato causa dopo che il Michigan Canvasser Board lo ha bloccato il mese scorso, cosa che è stata decisa dall’ufficio elettorale statale. Cinque candidati governatore Firme valide insufficienti per qualificarsi per il ballottaggio.

La decisione unanime della corte è stata una grave battuta d’arresto per i candidati colpiti, incluso l’ex capo della polizia di Detroit James Craig, che ha presentato ricorso legale nel tentativo di rinnovare le loro campagne. Kelly non era tra i candidati interessati dal problema della firma.

READ  Torneo NCAA femminile 2022 - La doppia vittoria di UConn sui tempi supplementari su NC State un classico istantaneo

Il problema della firma ha guidato la corsa per il governatore nel Michigan, due mesi prima delle primarie di agosto.

Questa storia è stata aggiornata con ulteriori informazioni.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews