Perché ‘l’inasprimento quantitativo’ è la carta chiave che può far precipitare il mercato azionario

Al QE è stato attribuito il merito di aver generato rendimenti del mercato azionario e di aumentare i valori di altri asset speculativi inondando i mercati di liquidità poiché la Federal Reserve ha raccolto migliaia di miliardi di dollari in obbligazioni durante la crisi finanziaria del 2008 e in particolare la pandemia di coronavirus. Investitori e responsabili politici possono sottovalutare cosa succede quando la marea si ritira.

“Non so se la Fed o chiunque altro capisca davvero l’impatto del QT”, ha detto in un’intervista telefonica Aidan Gribb, capo della strategia macro globale e della ricerca presso PGM Global con sede a Montreal.

In effetti, all’inizio di quest’anno la Fed ha iniziato a ridurre lentamente il suo bilancio – un processo noto come inasprimento quantitativo o QT -. Ora il processo sta accelerando, come previsto, il che preoccupa alcuni osservatori del mercato.

La mancanza di esperienza storica sul processo aumenta il livello di incertezza. Nel frattempo, la ricerca si basa sempre più sul quantitative easing, o quantitative easing, mentre dando una spinta logica ai prezzi delle attività suggerisce che Qt potrebbe fare il contrario.

Dal 2010, il QE ha spiegato circa il 50% del movimento dei multipli prezzo-utili nel mercato, ha affermato Savita Subramanian, analista azionario e quantitativo presso Bank of America, in una nota di ricerca del 15 agosto (vedi grafico sotto).

Equity e strategia quantitativa presso Bank of America

“Sulla base della forte relazione lineare tra QE e S&P 500 dal 2010 al 2019, il QT fino al 2023 si tradurrebbe in un calo di 7 punti percentuali dell’S&P 500 da qui”, ha scritto.

Archivi: Quanto è cresciuto il mercato azionario grazie al quantitative easing? Questa è una stima

Nel quantitative easing, la banca centrale crea credito che viene utilizzato per acquistare titoli nel mercato aperto. Gli acquisti di obbligazioni a lungo termine mirano a ridurre i rendimenti, il che sembra aumentare l’appetito per gli asset rischiosi poiché gli investitori cercano altrove rendimenti più elevati. Il quantitative easing crea nuove riserve nei bilanci delle banche. Il cuscino aggiuntivo offre alle banche, che devono detenere riserve in linea con le normative, più spazio per prestare o finanziare attività di trading tramite hedge fund e altri partecipanti ai mercati finanziari, aumentando così la liquidità del mercato.

Il modo di pensare alla relazione tra quantitative easing e azioni è notare che, mentre le banche centrali praticano il quantitative easing, aumentano le aspettative sugli utili futuri. Questo, a sua volta, riduce il premio per il rischio azionario, che è il rendimento aggiuntivo che gli investitori richiedono per detenere titoli rischiosi su buoni del tesoro sicuri, ha osservato Grape di PGM Global. Ha affermato che gli investitori sono disposti ad avventurarsi ulteriormente nella curva di rischio, il che spiega l’impennata di “azioni da sogno” senza dividendi e altri asset altamente speculativi in ​​mezzo all’ondata di allentamento quantitativo mentre l’economia e il mercato azionario si riprenderanno dalla pandemia nel 2021.

Tuttavia, con l’economia in ripresa e l’inflazione in aumento, la Fed ha iniziato a tagliare il suo bilancio a giugno, raddoppiando il ritmo a settembre fino al suo tasso massimo di $ 95 miliardi al mese. Ciò sarà ottenuto consentendo a 60 miliardi di dollari di titoli del Tesoro e 35 miliardi di dollari di titoli garantiti da ipoteca di essere scambiati in bilancio senza reinvestire. A questo ritmo, il bilancio potrebbe ridursi di un trilione di dollari all’anno.

L’allora presidente della Fed Janet Yellen ha affermato che la soluzione del bilancio della Fed iniziata nel 2017 dopo che l’economia si era ripresa da tempo dalla crisi del 2008-2009 doveva essere eccitante come “guardare la vernice asciugarsi”. È stato difficile fino all’autunno del 2019, quando la Federal Reserve ha dovuto pompare denaro nei mercati monetari paralizzati. Quindi il QE è ripreso nel 2020 in risposta alla pandemia di COVID-19.

Sempre più economisti e analisti stanno suonando campanelli d’allarme sul potenziale per una ripetizione della crisi di liquidità del 2019.

“Se il passato si ripete, è improbabile che la contrazione del bilancio della banca centrale sia un processo completamente benigno e richiederà un attento monitoraggio delle passività esigibili dentro e fuori dal bilancio del settore bancario”. Raghuram avvertì Rajanl’ex governatore della Reserve Bank of India ed ex capo economista del Fondo monetario internazionale, e altri ricercatori in un documento presentato al simposio annuale della Federal Reserve a Kansas City a Jackson Hole, nel Wyoming, il mese scorso.

Il gigante degli hedge fund Bridgewater Associates ha avvertito a giugno che QT sta contribuendo Divario di liquidità nel mercato obbligazionario.

Grip ha affermato che il ritmo lento del cooldown finora e la composizione del taglio del bilancio hanno mitigato l’impatto di QT finora, ma le cose cambieranno.

Ha osservato che QT è solitamente descritto nel contesto del lato attivo del bilancio della Fed, ma il lato del passivo è ciò che conta per i mercati finanziari. Finora, le riduzioni delle passività della Fed si sono concentrate nel Treasury General Account, o TGA, che funge di fatto da conto corrente del governo.

Ha spiegato che questo ha effettivamente migliorato la liquidità del mercato, poiché significava che il governo stava spendendo denaro per pagare beni e servizi. non durerà.

Il Dipartimento del Tesoro prevede di aumentare l’emissione di debito nei prossimi mesi, il che aumenterà le dimensioni del TGA. Grip ha affermato che la Fed riscatterà effettivamente i Treasury quando le scadenze delle cedole non saranno sufficienti per soddisfare i tagli mensili del bilancio come parte del QT.

Il Tesoro effettivamente ritirerà denaro dall’economia e lo metterà nel conto corrente del governo – uno svantaggio netto – poiché emette più debito. Ciò eserciterebbe una maggiore pressione sul settore privato per assorbire quei titoli di stato, ha affermato, il che significa meno soldi da investire in altri beni.

La preoccupazione degli investitori del mercato azionario è che l’inflazione elevata significa che la Fed non avrà la capacità di fare perno su un centesimo come ha fatto durante i periodi passati di stress del mercato, ha detto Gripe, sostenendo che l’inasprimento da parte della Fed e di altri attori centrali chiave Le banche possono prepararsi il mercato azionario per testare i minimi di giugno nel caso in cui un calo potesse andare “ben al di sotto” di quei livelli.

La cosa principale, ha detto, è “non combattere la Fed in salita e non combattere la Fed in discesa”.

Le azioni hanno chiuso in rialzo venerdì, con il Dow Jones Industrial Average,
+ 1,19%E il
S&P 500 SPX,
+ 1,53%
e composto Nasdaq,
+ 2,11%
Dopo tre settimane di sconfitte settimanali.

Il momento clou della prossima settimana dovrebbe arrivare martedì, con il rilascio dell’indice dei prezzi al consumo di agosto, che sarà analizzato per rilevare segnali di calo dell’inflazione.

READ  L'Ucraina chiede ad Apple di interrompere la vendita di prodotti e bloccare l'accesso all'App Store in Russia

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews