Perché Elon Musk non può evitare di acquistare Twitter anche se i banchieri li salvano

Sospensione

Quando Elon Musk ha accettato di acquistare Twitter ad aprile per 44 miliardi di dollari, era d’accordo Nel campo Per migliorare l’azienda aggiungendo nuove funzionalità, respingendo i bot spam e aumentando la trasparenza sui loro algoritmi. Si è assicurato il sostegno di un consorzio di banche che hanno accettato di prestargli più della metà del prezzo totale della transazione per rilevare la società.

Ma ora Musk lo vuole, incolpando Twitter per non avergli fornito più informazioni e per quello che vede come prospettive commerciali poco brillanti dell’azienda. Twitter gli sta facendo causa per concludere l’accordo, dicendo che le ragioni per cui si dimette sono scuse per rinunciare a un impegno finanziario che non vuole più onorare. Nel frattempo, i suoi finanziatori sono bloccati.

Twitter sostiene che il suo accordo con Musk gli richiede chiaramente di fare tutto ciò che è in suo potere per finire ciò che ha iniziato. Allo stesso modo, le banche che hanno accettato di concedere miliardi di dollari a Musk in prestiti per aiutarlo ad acquistare Twitter hanno firmato accordi legali che impediscono loro di ritirarsi semplicemente se cambiano idea, secondo esperti legali.

Cosa sapere sul duro accordo di Elon Musk con Twitter che va in tribunale

“Hanno firmato lettere di impegno, quindi in pratica si sono impegnati”, ha detto Adam Badawi, professore di legge all’Università della California, Berkeley. Le banche hanno una buona reputazione che devi sostenere anche tu. “Altre aziende non vorranno lavorare con loro se si tirano indietro”, ha detto.

Anche se trovano un motivo per abbandonare l’accordo, ad esempio sostenendo che il cambiamento di Musk ha reso l’accordo più rischioso per loro, il giudice Musk potrebbe essere costretto a trovare un’altra fonte di finanziamento.

Che ruolo gioca il debito nel contratto di acquisto originale di Musk su Twitter?

Musk è l’uomo più ricco del mondo, con un valore stimato di 218 miliardi di dollari, secondo il quotidiano Indice dei miliardari di Bloomberg, ma anche lui non ha 44 miliardi di dollari in contanti sotto il materasso. Ha firmato due accordi con banche tra cui Morgan Stanley, Bank of America e Barclays per un totale di 25,5 miliardi di dollari. Ha messo una quantità significativa della sua stessa fortuna sotto forma di azioni Tesla come garanzia, se non fosse stato in grado di rimborsare i prestiti. Il resto dell’accordo doveva essere finanziato in contanti, e Musk doveva essere diviso e un consorzio di hedge fund e fondi sovrani che in seguito hanno accettato di aiutarlo ad acquistare l’azienda e sarebbe stato un comproprietario se l’accordo avesse avuto successo .

READ  Il petrolio scende di $ 6 mentre i timori di recessione aggravano i timori sulla domanda

I portavoce di Bank of America e Barclays hanno rifiutato di commentare. Un portavoce di Morgan Stanley non ha risposto a una richiesta di commento. Musk non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento, né un portavoce di Twitter.

Prima di dire che voleva ritirarsi dall’accordo, Musk ha sollevato la parte che voleva pagare in contantiHa sottratto $ 33,5 miliardi dal totale.

Ora che Musk ha detto di aver concluso l’affare, il calcolo potrebbe cambiare per le banche che hanno accettato di prestarlo.

“Musque non vuole possedere Twitter e le banche non vogliono finanziarlo. Siamo in questa strana situazione di ‘Alice nel Paese delle Meraviglie’ cercando di costringere questo ragazzo a comprare un’azienda che non vuole comprare, ” ha detto M. Todd Henderson, professore alla facoltà di giurisprudenza dell’Università di Chicago. “Vorresti finanziare un uomo per possedere un’impresa che non vuole possedere?”

Perché le banche non hanno effettivamente provato a salvarsi?

Le banche sono nei guai solo per finanziare l’accordo se dovesse essere concluso, e non molte persone credono che Twitter riuscirà a convincere un tribunale a costringere Musk. Il risultato più probabile è che il giudice del Delaware Chancery Court, dove si svolgerà il processo, costringerà Musk a pagare a Twitter una grossa somma per metterla nei guai, ma alla fine lasciandolo andare via, lui disse. Carl Tobias, professore di diritto dell’Università di Richmond.

In questo caso, le banche riceverebbero comunque un piccolo compenso da Musk per fare il lavoro e non dovrebbero più prestargli nulla.

Twitter fa causa a Elon Musk, aprendo la strada a un’epica battaglia legale

C’è un’altra ragione per cui restano fedeli a Musk per ora: vogliono rimanere sui suoi buoni libri e sostenere che sta agendo in malafede potrebbe metterlo a repentaglio. Tobias ha detto che Musk è ancora l’uomo più ricco del mondo e avrà un disperato bisogno di finanziamento del debito in futuro, non importa come finirà la situazione di Twitter. “Vuoi mantenere i suoi affari se sei una banca”, ha detto, “perché penso che sia molto redditizio”.

READ  Blog live di Nintendo Switch: i migliori prezzi per il Prime Day

Se le banche trovano un modo per ritirarsi, questo dà a Musk la possibilità di uscire?

No, l’accordo di Musk con Twitter include una clausola che lo obbliga a portare avanti l’accordo anche se il finanziamento del debito diventa indisponibile.

“Annullare l’accordo stesso potrebbe essere un po’ una violazione, ma Twitter dirà che è colpa tua, non nostra”, ha affermato Anthony Casey, esperto legale dell’Università di Chicago.

In tal caso, Musk dovrebbe pagare la parte in contanti dell’accordo agli investitori di Twitter, e quindi Twitter stesso (ora di sua proprietà) si accolla lo stesso debito per finire di pagare i vecchi azionisti, secondo Henderson.

Musk potrebbe anche andare in tribunale per costringere le banche a onorare il loro accordo e prestargli i soldi. Henderson ha detto che se non avesse voluto farlo, il tribunale avrebbe anche potuto nominare un rappresentante speciale che agisse al suo posto e citare in giudizio le banche.

In una nota trapelata, Facebook ha detto ai manager con basse prestazioni che non appartengono

è successo prima?

Se gli accordi sul debito di Musk diventano un fattore in un potenziale accordo o processo, non sarà la prima volta che il finanziamento diventa un fattore in un caso giudiziario che coinvolge un accordo di fusione. L’anno scorso, il giudice del tribunale del Delaware Kathleen McCormick, che gli esperti prevedono di presiedere il caso di Twitter, ha supervisionato un caso giudiziario che coinvolge una società di private equity che ha tentato di ritirarsi da un accordo per l’acquisto di un fornitore di decorazioni per torte. decopack Incolpando la crisi economica causata dalla pandemia. McCormick ha affermato che la società di private equity che ha acquisito DecoPac ha dovuto andare avanti, anche se non aveva più il finanziamento originale per completare l’accordo.

READ  Société Générale e Citi cercano di ridurre l'esposizione alla Russia ed Embraer interrompe la fornitura di pezzi di ricambio

“Quando vedono un comportamento in malafede, tendono a non apprezzarlo”, ha detto Badawi, un professore di giurisprudenza di Berkeley, del tribunale del Delaware e dei suoi giudici. “Tendono a punirla.”

Perché Twitter dovrebbe voler chiudere l’accordo a questo punto?

Il ruolo principale del consiglio di amministrazione di Twitter è quello di servire i suoi azionisti: banche, fondi pensione, hedge fund e le persone che ne possiedono le azioni. Attualmente, le azioni di Twitter vengono scambiate a circa $ 36, ben al di sotto dei $ 54 per azione che Musk ha accettato di pagare agli azionisti per acquistare la società. Se il consiglio di amministrazione di Twitter lasciasse andare Musk, lascerebbe una grossa somma di denaro sul tavolo e potrebbe esporli a problemi con gli azionisti.

L’intero episodio ha causato danni significativi alla reputazione e al morale dell’azienda sul posto di lavoro, poiché gli attacchi di Musk hanno alimentato le preoccupazioni esistenti sulla sua attività. Il prezzo delle azioni della società probabilmente scenderebbe ulteriormente se Musk se ne andasse completamente.

Molti utenti e dipendenti di Twitter non vogliono vendere l’azienda a Musk, le cui altre società lo hanno fatto Affronta cause legali e reclami sul trattamento dei dipendenti.

Uno dei fondatori di Twitter, Ev Williams, Egli ha detto che se fosse ancora nel tabellone, “chiederebbe se possiamo lasciare che tutto questo brutto anello si spenga”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews