Papa Francesco: il viaggio in Canada ha mostrato che potrebbe aver bisogno di andare in pensione | Papa Francesco

Papa Francesco ha detto che non è più in grado di viaggiare come una volta a causa dei suoi legamenti del ginocchio tesi, dicendo che il pellegrinaggio canadese di una settimana è stato “un po’ una prova” che ha mostrato che doveva rallentare e forse ritirarsi un giorno.

Parlando ai giornalisti mentre tornava a casa dal nord del Nunavut, Francis, 85 anni, ha confermato di non aver preso in considerazione l’idea di dimettersi, ma ha detto che “la porta è aperta” e che non c’è niente di sbagliato nel fatto che il Papa si dimetta.

“Non è strano. Non è un disastro. Puoi cambiare il papa”, ha detto.

“Penso che alla mia età e con questi limiti dovrei risparmiare[my energy] Per poter servire la Chiesa o, al contrario, considerare la possibilità di dimettersi”.

Non era la prima volta che Francesco diceva – se la sua salute lo richiedeva – di poter seguire il suo predecessore, Benedetto XVI, che ha fatto la storia nel 2013 dimettendosi a causa del peggioramento della sua salute fisica e mentale.

Francis ha usato una sedia a rotelle, un deambulatore e un bastone per navigare nel suo viaggio.

All’inizio di quest’anno ha sforzato i legamenti del ginocchio destro e la continua terapia laser e magnetica lo ha costretto a cancellare un viaggio in Africa previsto per la prima settimana di luglio.

Il Canada La corsa è stata dura e ha visto diversi momenti in cui Francis soffriva chiaramente mentre manovrava su e giù per le sedie.

Iscriviti alla prima edizione, la nostra newsletter giornaliera gratuita – ogni mattina nei giorni feriali alle 7:00 GMT

Alla fine del suo tour di sei giorni, è apparso di buon umore ed energico, nonostante abbia viaggiato per una lunga giornata fino al confine del Polo Nord venerdì per scusarsi ancora una volta con le popolazioni indigene per le ingiustizie che avevano subito nella chiesa. gestire scuole residenziali.

Francis ha escluso un intervento chirurgico al ginocchio, dicendo che non sarebbe necessariamente d’aiuto, osservando che “ci sono ancora tracce” di lui che ha subito più di sei ore di sedazione nel luglio 2021 per rimuovere 33 centimetri (13 pollici) dal suo intestino crasso.

“Cercherò di continuare i viaggi ed essere vicino alle persone perché penso che sia un modo per servire, per essere vicino. Più di questo, non posso dire”, ha detto sabato.

Papa Francesco: Il genocidio è avvenuto chiaramente nelle scuole aborigene in Canada – video

Durante i sei giorni del “Pellegrinaggio della Penitenza” attraverso il Canada questa settimana, il Papa Fai delle scuse storiche Alle Prime Nazioni, ai popoli Métis e Inuit, che da anni aspettano tale riconoscimento dal capo dei 1,3 miliardi di cattolici del mondo.

Sul piano papale, ha usato la parola “genocidio” per descrivere decenni di abusi e abusi sessuali contro i bambini aborigeni in Canada, strappati alle loro famiglie e culture per frequentare le scuole pubbliche gestite dalla chiesa.

“Non ho detto una parola [in Canada] Perché non mi è passato per la mente, ma ho descritto il genocidio. Ha chiesto perdono per questo atto di genocidio.

Sebbene le scuse senza precedenti di Francesco siano state accolte in tutto il Canada, molti sopravvissuti hanno affermato che è necessario fare molto di più per la riconciliazione.

Il viaggio in Canada è stato il 37° viaggio internazionale di Francesco da quando è diventato papa nel 2013.

READ  Il premier maliano Chogoel Maiga impone al medico il “riposo forzato” | Notizia

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews