Netflix sembra più attraente con il calo delle azioni: analista

Netflix (NFLX) viene picchiato a Wall Street. Le azioni del gigante della radiodiffusione sono diminuite del 52% da quando hanno raggiunto livelli record nel novembre 2021. Finora, il 2022 non ha aiutato la recessione, con le azioni in calo del 45% da inizio anno.

“La preoccupazione sono le prospettive di crescita”, ha detto a Yahoo Finance Live Dave Heeger, analista capo di Edward Jones, citando le prospettive deludenti della società come catalizzatore del selloff.

Nel suo ultimo rapporto sugli utili, Netflix ha detto che si aspetta di aggiungere 7 milioni di membri pagati nel trimestre in corso, meno di quanto previsto da 7,82 milioni di analisti di consenso. Si tratta di una diminuzione del 27% rispetto ai 9,6 milioni di abbonati che Netflix ha aggiunto nel trimestre dello scorso anno, che è stato il livello più alto mai registrato per le aggiunte trimestrali nette.

Tuttavia, Heger ha suggerito che potrebbe essere un buon momento per gli investitori per acquistare il calo.

“La valutazione ora sembra più interessante di quella che abbiamo visto l’anno scorso”, ha spiegato l’analista. Ha aggiunto che gli attuali livelli di mercato forniscono una “buona opportunità per acquistare azioni”.

“Ci sono state sicuramente alcune domande su quali siano le prospettive di crescita a lungo termine per Netflix e queste aspettative sono leggermente diminuite, [but Netflix remains] Ed è un’azienda in cui continuiamo a vedere un’opportunità “per la crescita degli abbonati in tutto il mondo”, ha continuato.

Heeger ha continuato a riconoscere la presenza in espansione del gigante dello streaming nei mercati internazionali, nonché la sua capacità di aumentare i prezzi per considerare “l’aumento dei contenuti e l’aumento del valore dei suoi servizi” come un potenziale rialzista per un’ulteriore penetrazione e successo nel mercato.

“La valutazione ora sembra più interessante di quella che abbiamo visto l’anno scorso…”Dave Heeger, Chief Equity Analyst presso Edward Jones presso Netflix

La piattaforma ha anche perseguito fusioni e acquisizioni per competere nell’affollato panorama dei media. Rispetto alle sue controparti in streaming, Heger ha notato che Netflix “è stato in qualche modo più attivo sul fronte delle fusioni e acquisizioni”.

“Recentemente, la società sembra essere interessata ad aggiungere contenuti all’interno dello spazio di gioco e ha parlato molto di aumentare il proprio profilo nei giochi online. Questo è un nuovo modo per aggiungere valore per gli abbonati Netflix e può aiutare a giustificare aumenti di prezzo che sono stati raggiunti nel tempo”.

Netflix tende a fusioni e acquisizioni mentre la concorrenza dello streaming live si intensifica

In generale, sempre più aziende stanno sperimentando aumenti di prezzo per combattere i venti contrari dell’inflazione.

Nonostante i timori di un’imminente recessione, Heger ha previsto che Netflix avrebbe la capacità di resistere a qualsiasi tempesta economica, poiché i consumatori generalmente tagliano prima l’home entertainment.

Ha concluso: “Almeno storicamente, abbiamo visto nel mondo della pay-TV tradizionale che gli abbonati tendono a restare fedeli all’home entertainment … anche durante i momenti più difficili”.

Alexandra è la corrispondente senior per l’intrattenimento e il cibo presso Yahoo Finance. Seguila su Twitter aliecanal8193

Segui Yahoo Finanza su TwitterE il FacebookE il InstagramE il FlipboardE il LinkedInE il YoutubeE il rosso

READ  I futures Dow scendono dopo il movimento di mercato "perfetto"; Rapporto sull'inflazione dovuto

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews