Meta Facebook accetta di risolvere la causa sulla privacy dei dati

Viene visualizzato il logo Meta Platforms Inc. Nel suo stand, alla conferenza Viva Technology dedicata all’innovazione e alle startup, al centro espositivo Porte de Versailles a Parigi, Francia, 17 giugno 2022. REUTERS / Benoit Tessier

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

26 agosto (Reuters) – Un fascicolo giudiziario mostra che Facebook, affiliato di Meta Platforms, ha accettato in linea di principio di risolvere una causa presso il tribunale federale di San Francisco per chiedere il risarcimento dei danni per aver consentito a terzi, tra cui Cambridge Analytica, di accedere ai dati privati ​​degli utenti.

I termini finanziari non sono stati divulgati nel deposito di venerdì che chiedeva a un giudice di ritardare l’azione collettiva di 60 giorni fino a quando gli avvocati sia dei querelanti che di Facebook non avessero completato un accordo scritto.

La causa di quattro anni ha affermato che Facebook ha violato le leggi sulla privacy dei consumatori condividendo i dati personali degli utenti con terze parti, come la società di consulenza politica britannica ormai scaduta Cambridge Analytica.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Facebook ha affermato che le sue pratiche sulla privacy sono coerenti con le sue divulgazioni e “non supporta alcuna pretesa legale”.

Facebook e i suoi avvocati di Gibson e Dunn & Crutcher non hanno risposto immediatamente a una richiesta di maggiori dettagli sull’accordo.

Dei due studi legali che rappresentano i querelanti, Keller Rohrback non ha commentato mentre Bleichmar Fonte e Old si sono rifiutati di commentare.

Rapporti aggiuntivi di Eva Matthews e Praveen Paramasivam a Bengaluru; A cura di Aditya Sony

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews