L’incubo dell’inflazione sta peggiorando: i prezzi alla produzione stanno esplodendo. Le regole della mentalità inflazionistica

Servizi di picco PPI e Core PPI.

di Lupo Richter a Via del lupo.

L’indice dei prezzi alla produzione per la domanda finale è aumentato dell’1,4% a marzo rispetto a febbraio e dell’11,2% rispetto a un anno fa, i due maggiori e peggiori aumenti dei dati annuali risalenti al 2010, secondo il Bureau of Labor Statistics. oggi. Essendo rimasta bloccata intorno al 10% per quattro mesi consecutivi, l’inflazione dei prezzi alla produzione si è ora diffusa, per usare il termine trading azionario.

Final Demand PPI tiene traccia dei prezzi di input per i settori rivolti ai consumatori i cui prezzi di vendita nei prossimi mesi verranno aumentati L’indice dei prezzi al consumo di ieri, WHOOSH, ha già raggiunto l’8,5%. La domanda finale di PPI mostra ciò che l’IPC ha in serbo per i prossimi mesi. Non c’è alcun “allentamento” in serbo e il PPI per i servizi sta ora iniziando a salire.

Negli ultimi 15 mesi, i prezzi alla produzione sono aumentati senza sosta. Cinque mesi consecutivi di inflazione dei prezzi alla produzione a due cifre vanno bene. L’hack di oggi è fantastico.

Senza costi alimentari ed energetici volatili, il PPI core è aumentato dell’1,0% a marzo da febbraio e del 9,2% anno su anno, il più alto nei dati, in aumento incessante dalla fine del 2020:

e servizi! Il PPI per i servizi a domanda finale è aumentato dello 0,9% a marzo rispetto a febbraio e dell’8,7% anno su anno, il più alto dei dati risalenti al 2010.

Ciò che le aziende lungo le catene di approvvigionamento hanno scoperto è che possono trasferire gli aumenti dei costi all’azienda e ai consumatori successivi. E i consumatori giocavano con passione, essendo passati dall’essere acquirenti e acquirenti abbastanza abili al pagamento di qualsiasi cosa. Questa è la mentalità inflazionistica che ha preso piede.

READ  Esclusiva MSCI afferma che la rimozione della Russia dagli indici "Natural Next Step"

Questa mentalità inflazionistica fiorì e improvvisamente fiorì a causa di due fattori enormi e senza precedenti:

  • Le politiche monetarie sconsiderate della Fed per sopprimere i tassi di interesse e 4,8 trilioni di dollari nella stampa di denaro, con conseguente massiccia inflazione dei prezzi delle attività e del potere d’acquisto di cui dispone;
  • Il governo ha distribuito 5 trilioni di dollari in denaro preso in prestito in tutto il paese in soli 24 mesi.

Con questa effusione di denaro, che ha portato all’economia più sovrastimolante di sempre, il prezzo non conta più e tutti se ne sono accorti.

Gli aumenti dei prezzi si muovono nell’economia in onde irregolari, con i costi di alcuni beni e servizi in aumento mentre altri possono essere stabili o possono diminuire, e dopo un mese o due i prezzi di altri beni e servizi aumentano drammaticamente nel gioco dell’inflazione. -la Talpa.

E le aziende si sono rese conto che non solo possono trasferire costi più elevati, ma sotto la copertura di una mentalità inflazionistica ormai in crescita, possono trasferire molto di più dei costi aggiuntivi, portando a enormi margini di profitto.

Le aziende applicano sempre il prezzo massimo che possono permettersi, limitato solo dal desiderio di raggiungere i propri obiettivi di vendita. Quando inizia la resistenza dei prezzi tra i loro clienti, le aziende valutano se annullare questi aumenti di prezzo per stimolare il volume o continuare ad aumentare ulteriormente i prezzi fino al raggiungimento di una sorta di tetto massimo. Con gli acquisti online, questa equazione viene ora ricalcolata in tempo reale e continuamente.

Ciò che è cambiato rispetto al 2019 è che gli acquirenti sono ora contagiati da una mentalità inflazionistica e ora sono in grado e disposti a pagare qualsiasi cosa, piuttosto che trattenersi. Questo calo frena l’aumento dei prezzi e quindi un’inflazione più ampia. Ma quel rimbalzo è stato interrotto dai consumatori lungo tutte le catene di approvvigionamento. L’intera dinamica dei prezzi è diventata perdente.

READ  Stock FB: Meta salti nei risultati del primo trimestre

Abbiamo visto che viene colpito un tetto Le auto usate in quanto i prezzi sono aumentati del 40% e gli acquirenti hanno iniziato a resistereLe vendite a livello di settore sono ora in calo nonostante l’eccesso di offerta. Ma in altri prodotti e servizi, la resistenza degli acquirenti non è stata ancora incontrata. Anche se il prezzo di un prodotto raggiunge il livello di resistenza, il prezzo di un altro prodotto crolla.

Questi aumenti a due cifre dei prezzi alla produzione mostrano che l’inflazione più alta si sta muovendo verso i consumatori e continuerà a farlo fino a quando i consumatori non inizieranno a ritirarsi, o perché non sono più in grado di farlo, o perché non sono più disposti a pagare nulla. È una lunga strada da percorrere, e quei trilioni di dollari stanno ancora circolando tra i governi statali e locali, le imprese e i consumatori, e saranno spesi, anche se la spesa potrebbe spostarsi in diverse categorie, come dai beni ai servizi.

Ti piace leggere WOLF STREET e vuoi supportarlo? Usa gli ad blocker – capisco perfettamente il motivo – ma vorresti supportare il sito? Puoi donare. Lo apprezzo molto. Clicca su un boccale di birra e tè freddo per imparare a farlo:

Vuoi essere avvisato via email quando WOLF STREET pubblica un nuovo articolo? Registrati qui.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews