Lena Dunham rivela di aver costruito una casa nel cortile dei suoi genitori

Lena Dunham ha rivelato di aver costruito una casa 10 piedi dietro la casa dei suoi genitori mentre cerca il perfetto equilibrio tra “dipendenza e isolamento”.

Parlando con Riassunto architettonicoL’attrice delle ragazze, 36 anni, ha ammesso di aver “temuto di lasciare la casa della sua infanzia” crescendo, quindi ora si è assicurata che non dovrà mai farlo costruendo una casa con una camera e mezza nel Connecticut.

La star ha affermato che il suo continuo amore per la sua “cultura familiare” e il desiderio di “un senso di permanenza” in mezzo alla pandemia tra Londra, Brooklyn e Manhattan hanno portato la sua famiglia a iniziare a costruire la loro nuova casa colorata.

Wow: Lena Dunham ha rivelato di aver costruito una casa 10 piedi dietro la casa dei suoi genitori mentre cerca di trovare il perfetto equilibrio tra dipendenza e isolamento.

I genitori di Lena, l’artista Laurie Simmons, 73 anni, e il padre del pittore, Carol Dunham, 72 anni, hanno guidato il progetto, con la casa della star – The Carriage House – costruita sul terreno dove si trova l’ex collegio della famiglia.

Lena ha rivelato che la sua visione iniziale per la casa dei suoi sogni era “dipingere la casa così rosa che sembra che io viva nelle fragole”, un’idea rifiutata dall’architetto David Pierce e dall’appaltatore Rick McCoy.

Il padre di Lina ha deriso il disegno iniziale della casa dal soffitto alto che “sembrava un asilo dipinto una casa” – la casa della star ora presenta pavimenti in cemento fragola chiaro, carta da parati turchese del pappagallo nella camera da letto e un tavolo personalizzato in legno grezzo e smaltato bianco .

READ  Zoe Kravitz si rammarica di aver schiaffeggiato Will Smith all'Oscar: "È un momento spaventoso per avere un'opinione"

La star, che ha parlato candidamente delle sue numerose condizioni di salute, ha anche descritto in dettaglio come la casa sia stata comodamente adattata per aiutarla a navigare, aggiungendo decorazioni ispirate ai suoi linguaggi d’amore di “produttività e comfort”.

Prima la famiglia: parlando con Architectural Digest, l'attrice delle ragazze, 36 anni, ha rivelato di aver costruito una casa con una camera da letto e mezza nel Connecticut (nella foto i genitori di Lena Carol Dunham e Laurie Simmons nel 2018)

Prima la famiglia: parlando con Architectural Digest, l’attrice delle ragazze, 36 anni, ha rivelato di aver costruito una casa con una camera da letto e mezza nel Connecticut (nella foto i genitori di Lena Carol Dunham e Laurie Simmons nel 2018)

“David ha anche creato un design ingannevolmente semplice e confortevole che mi ha fatto sentire, in un modo nuovo, un’adulta”, ha detto. Ha anche esaminato le sfide del mio corpo malato cronico.

La scala bassa è perfetta per i giorni in cui la mia artrite ai fianchi mi disturba, con corrimano scolpiti su misura che si arrotondano come angoli di marshmallow e la vasca da bagno ha una barra estraibile in caso di vertigini.

Lena è stata lontana dalla maggior parte dei lavori di costruzione a causa della pandemia, poiché le sue malattie hanno reso difficile viaggiare.

Ha descritto il momento emozionante quando è tornata a casa e ha visto quanta cura e attenzione è stata data all’arredamento.

“Sono tornata a casa in soggezione”, ha detto, “e mi sono resa conto che mentre mia madre sobria non era stata sopraffatta dall’emozione quando abbiamo imballato un camion in movimento, mi aveva mostrato i suoi sentimenti più profondi allestendo questa casa e gestendola. Le dita argentate lungo tutto ciò che ho portato con me nei miei 35 anni mostrano quanto bene mi conosca.

No: Lina ha rivelato che la sua visione iniziale per la casa dei suoi sogni era

No: Lena ha rivelato che la sua visione iniziale per la casa dei suoi sogni era “dipingere la casa così rosa che sembra che io viva nelle fragole”, un’idea che l’architetto David Pierce e l’appaltatore Rick McCoy hanno rifiutato.

L’intervista arriva un mese dopo che un tweet di Lina ha suscitato una tempesta di critiche, in cui l’attrice ha fatto una richiesta sul sito di social network che ha strofinato le persone nel modo sbagliato.

“Quando andrò, voglio che la mia bara venga spinta attraverso la NYC Pride Parade con una targa che dice ‘Non era per tutti, ma *era* per noi’, chi può organizzare?” Scritto da Star Girls.

Un certo numero di utenti si è chiesto esattamente perché la comunità LGBTQ onori Denham.

E cosa hai mai fatto per LGBTQ? Un utente ha detto: “Mia sorella non è un’icona gay”, mentre un altro ha detto: “L’orgoglio è per noi e l’ego delle persone eterosessuali che ci vedono come accessori non soddisfa. ”

Un utente ha detto: “Si chiama orgoglio gay e non vergogna assoluta”, e un altro ha aggiunto: “Ragazza, no. Non lo rivendichiamo.

Comfort: la star, che ha parlato apertamente delle sue numerose condizioni di salute, ha spiegato in dettaglio come la casa è stata adattata comodamente per aiutarla a navigare, aggiungendo al contempo un arredamento ispirato ai suoi linguaggi d'amore per la produttività e il comfort.

Comfort: la star, che ha parlato apertamente delle sue numerose condizioni di salute, ha spiegato in dettaglio come la casa è stata adattata comodamente per aiutarla a navigare, aggiungendo al contempo un arredamento ispirato ai suoi linguaggi d’amore per la produttività e il comfort.

Un utente ha detto: “Ehm… passeremo, ma grazie per l’offerta?”

Alcune persone si sono chieste perché Dunham presumeva che la comunità LGBTQ l’avrebbe messa al centro del Pride Walk.

Un utente ha detto: “In realtà non sei per nessuno tranne che per i millennial più anziani che continuano a essere espulsi dagli spazi sociali per aver detto insulti”, mentre un altro ha aggiunto: “Contrappunto: stiamo guidando una tua foto attraverso la spiaggia delle magliette con un cartello che dice ‘Non siamo sicuri di cosa’ anche lei”.

Diversi utenti hanno pubblicato meme scherzando sul fatto che la regista e attrice di Sharp Stick si sia messa un piede in bocca o che stesse cercando interesse per il tweet.

Un utente ha detto: “È morta come è vissuta: in uno stratagemma tanto sconcertante quanto disperato”.

Il vincitore del Golden Globe 2014 è stato premiato dal gruppo di difesa LGBT Fondazione Punto Con l’Horizon Award, dedicato a “un giovane pioniere che ha assunto un ruolo di leadership come sostenitore della comunità LGBTQ, secondo Il giornalista di Hollywood.

Dunham chiede che la sua bara sia trasportata dalla New York City Pride Parade quando muore

Dunham chiede che la sua bara sia trasportata dalla New York City Pride Parade quando muore

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews