Le vendite di case in sospeso sono diminuite del 10% a settembre da agosto

Un cartello “Sotto contratto” di Coldwell Banker si trova all’esterno di una proprietà a Washington, DC

Andrea Horrer | Bloomberg | Belle foto

Le vendite di case in sospeso, una misura dei contratti firmati su case esistenti, sono diminuite del 10,2% peggio del previsto da agosto a settembre, ha affermato la National Association of Realtors.

Gli economisti avevano previsto un calo del 4%. Le vendite sono diminuite del 31% su base annua.

Questo rappresenta il livello più basso nell’indice delle vendite eccezionali da giugno 2010, ad eccezione di aprile 2020 nei primi giorni della pandemia di Covid.

Le società immobiliari indicano tassi ipotecari nettamente più alti, che erano ai minimi storici nei primi due anni della pandemia. Secondo Mortgage News Daily, il tasso medio sul popolare mutuo fisso a 30 anni era del 3% all’inizio dell’anno, ma da allora è aumentato rapidamente, superando il 6% a giugno. È leggermente arretrato a luglio e agosto, ma ha ripreso a salire, superando il 7% a settembre, quando sono stati firmati questi contratti.

“L’inflazione persistente si è rivelata estremamente dannosa per il mercato immobiliare”, ha affermato Lawrence Yun, capo economista di NAR. “La Federal Reserve ha dovuto aumentare drasticamente i tassi di interesse per controllare l’inflazione, con conseguente minor numero di acquirenti e meno venditori”.

Richiesta di mutuo E le nuove inserzioni stanno diminuendo perché i proprietari di case non sono disposti a rinunciare ai loro tassi di interesse ai minimi storici per scambiare tassi più alti. Per i potenziali acquirenti, l’aumento dei pagamenti significa che il pagamento mensile di una casa a un prezzo medio, con un acconto del 20%, è ora di $ 1.000 in più rispetto a gennaio.

READ  L'Ucraina teme un aumento degli attacchi durante le festività nazionali

“Con l’inflazione in ritardo di salari e tassi in aumento, il potere d’acquisto degli acquirenti è stato ridotto al di sopra di $ 100.000”, ha affermato George Radiu, economista senior presso Realtor.com.

“Guardando al resto dell’anno, possiamo aspettarci che i tassi di interesse continuino sul loro percorso al rialzo. La stretta monetaria della Federal Reserve non ha ancora intaccato l’inflazione, il che significa che la banca dovrebbe aumentare ulteriormente il suo tasso di riferimento”, Ha aggiunto.

Prezzi delle case roventi Inizia a raffreddarsi E anche se alcuni mercati locali calano, il calo non basterà a compensare l’aumento dei tassi di interesse. I prezzi delle case sono aumentati di oltre il 40% dall’inizio della pandemia, alimentati in gran parte dai primi tassi di interesse.

A livello regionale, le vendite di case in sospeso nel nord-est sono diminuite del 16,2% su base mensile e del 30,1% su base annua. Nel Midwest, le vendite sono diminuite dell’8,8% questo mese e del 26,7% rispetto a un anno fa.

Nel sud, le vendite sono diminuite dell’8,1% nel mese e del 30,0% nell’anno, e nell’ovest, la regione più cara della nazione, le vendite sono diminuite dell’11,7% nel mese e del 38,7% rispetto all’anno precedente.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews