Le azioni statunitensi e globali fanno aumentare i profitti, le aspettative sui tassi di interesse statunitensi Di Reuters

2/2

© Reuters. Un uomo che indossa una maschera protettiva, in mezzo alla pandemia di coronavirus (COVID-19), passa davanti a uno schermo che mostra l’indice Shanghai Composite, l’indice Nikkei e il Dow Jones Industrial Average al di fuori di un’agenzia di intermediazione a Tokyo, Giappone, 14 febbraio 2022. REUTERS /KIM

2/2

Scritto da Caroline Cohen

LONDRA (Reuters) – I titoli statunitensi hanno indicato un’apertura al rialzo a Wall Street e i titoli globali hanno cercato di registrare il loro primo guadagno settimanale in otto venerdì, con una prospettiva più ottimista sugli utili e dopo che i verbali della riunione della Federal Reserve di questa settimana hanno attenuato i timori di un massiccio aumento dei tassi di interesse.

Prospettive ottimistiche sugli utili negli Stati Uniti dall’operatore di grandi magazzini Macy’s Inc (NYSE:) e dalle catene di discount Dollar General Corporation (NYSE:) e Dollar Tree (NASDAQ:) Le azioni statunitensi sono aumentate giovedì.

I verbali della riunione di maggio della Federal Reserve pubblicati mercoledì hanno confermato due ulteriori aumenti di 50 punti base ciascuno a giugno e luglio, ma i politici hanno anche suggerito la possibilità di una pausa nel corso dell’anno.

“Tutto scorre dai verbali della riunione del FOMC”, ha affermato Giles Coghlan, chief currency strategist di HYCM.

“Gli investitori sono stati sollevati dal fatto che non ci fosse una mancia di 75 punti base”.

Coghlan ha aggiunto che i mercati si concentreranno sull’indice dei prezzi PCE core di aprile per gli Stati Uniti – l’indicatore di inflazione preferito dalla Fed – in arrivo venerdì per ulteriori indizi sull’aumento dell’inflazione.

È aumentato dello 0,33% dopo essere aumentato dell’1,61%, è aumentato dell’1,99% e del 2,68% giovedì.

READ  $ 5 Gas: l'aumento dei costi del carburante ha messo sotto pressione l'economia statunitense e la Casa Bianca

L’indice azionario globale MSCI è salito dello 0,41%. Si stava dirigendo verso un aumento del 3,2% per la settimana e un recupero di quasi il 6% dai minimi di 18 mesi che avevo fissato due settimane fa.

Secondo Refinitiv Lipper, i fondi azionari globali hanno registrato afflussi nella settimana terminata il 25 maggio per la prima delle sette settimane.

Le azioni europee hanno raggiunto il massimo in tre settimane, in rialzo dello 0,86%. Ha anche raggiunto un massimo di tre settimane e si stava dirigendo verso il suo miglior spettacolo settimanale da metà marzo. ()

Le azioni di Hong Kong sono aumentate del 2,9% dopo una crescita dei ricavi del primo trimestre migliore del previsto Alì Baba (NYSE: 🙂 e Baidu (NASDAQ :)).

I titoli asiatici hanno anche beneficiato delle speranze di stabilizzare le relazioni sino-americane e di un maggiore stimolo del governo cinese.

Giovedì, il segretario di Stato Anthony Blinken ha affermato in commenti interpretati da alcuni investitori come positivi per le relazioni bilaterali, che gli Stati Uniti non avrebbero impedito alla Cina di sviluppare la sua economia, ma volevano che rispettasse le regole internazionali.

È avanzato dello 0,7%, le azioni blue-chip della Cina continentale sono aumentate dello 0,2%, l’indice delle risorse pesanti dell’Australia è aumentato dell’1,1%.

L’oscillazione del sentimento ha spinto il dollaro al minimo di un mese rispetto all’indice valutario prima di ridurre alcune perdite a un aumento dello 0,17%.

Il dollaro è sceso del 3,4% da un massimo di 20 anni all’inizio di questo mese. L’euro ha raggiunto il massimo di un mese prima di scendere dello 0,24%.

READ  Le vendite al dettaglio e i dati industriali della Cina hanno superato le aspettative

I prezzi del petrolio sono vicini ai massimi di due mesi in vista della prospettiva di una contrazione del mercato a causa dell’aumento del consumo di benzina negli Stati Uniti in estate, nonché della possibilità di un divieto dell’Unione Europea sul petrolio russo.

Ma venerdì è sceso dello 0,29 per cento a 113,74 dollari al barile. È sceso dello 0,04% a 117,35 dollari al barile. [O/R]

Il rendimento dell’indice di riferimento è sceso di 3 punti base al 2,7289%. Ha raggiunto un massimo di tre anni del 3,2030% all’inizio di questo mese sulla preoccupazione che i rapidi aumenti della Federal Reserve potrebbero minare la crescita a lungo termine.

Il rendimento a due anni, che è aumentato poiché i trader si aspettavano un aumento del tasso sui Fed funds, è sceso di 2 punti base al 2,4618%.

“Tutto sommato, un chiaro sollievo dalla pressione”, hanno affermato in una nota gli analisti di ING.

I rendimenti delle obbligazioni tedesche a 10 anni sono scesi di 4 punti base allo 0,955%.

È aumentato dello 0,46% a $ 1.858,4 l’oncia. [GOL/]

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews