L’amministrazione Biden ha elaborato un piano per i rifugiati in Ucraina

Segnaposto quando vengono caricate le azioni dell’articolo

Giovedì l’amministrazione Biden ha annunciato l’intenzione di accelerare l’arrivo dei rifugiati ucraini, creando un nuovo sistema che consentirebbe a organizzazioni come i cittadini comuni e le chiese di finanziarli, e ha avvertito che agli ucraini che tentano di attraversare il Messico sarebbe stato negato l’ingresso dalla prossima settimana.

Più del 10 per cento della popolazione ucraina di oltre 5 milioni è fuggita in Polonia, Romania e altri paesi vicini e l’amministrazione Biden ha intensificato la sua richiesta di ingresso negli Stati Uniti. L’amministrazione è anche interessata a impedire al numero in rapida crescita di rifugiati dall’Ucraina e dall’America Latina di entrare negli Stati Uniti senza avvisare il confine messicano.

Presidente Biden Ha promesso un mese fa di accettare 100.000 ucraini, ma l’amministrazione non ha ancora fornito una guida chiara sul processo. Giovedì, in una teleconferenza con i giornalisti, alti dirigenti hanno parlato in forma anonima per discutere il nuovo piano, affermando che quasi 15.000 ucraini sono giunti al confine tra Stati Uniti e Messico negli ultimi tre mesi.

Il Dipartimento di Stato e il Dipartimento per la sicurezza interna affermano che stanno sviluppando un nuovo programma “regolamentato”, Uniti per l’Ucraina, che fornirà “condizionale umanitario” alla maggior parte dei rifugiati. Per venire negli Stati Uniti per un massimo di due anni, fino a quando non avranno uno sponsor disposto a sostenerli nel paese. Le autorità hanno anche in programma di espandere le rotte legali permanenti nell’ambito del programma per i rifugiati esistente.

“Gli Stati Uniti incoraggiano fortemente i richiedenti asilo negli Stati Uniti che sono esenti dal visto e non idonei a entrare negli Stati Uniti dall’Europa attraverso l’Ucraina, che è il modo più sicuro ed efficiente per ottenere asilo temporaneo negli Stati Uniti”. negato. “

READ  Boris Johnson ha adottato misure per rimuovere i controlli del virus corona nel Regno Unito

“Siamo orgogliosi dell’impegno del presidente Biden ad accogliere negli Stati Uniti 100.000 ucraini e altri in fuga dall’occupazione russa”, ha dichiarato il segretario alla Difesa Alejandro Myorgos in una nota. “Il DHS continuerà a fornire soccorso al popolo ucraino, sostenendo allo stesso tempo i nostri alleati europei che stanno spalla a spalla a seguito della brutale invasione russa dell’Ucraina”.

Con l’aumento degli scioperi degli ucraini, a marzo il numero dei confini aumenta

Funzionari della sicurezza interna e del Dipartimento di Stato affermano che il modo principale per consentire ai rifugiati è la “condizionale umanitaria”, che consente loro di vivere e lavorare negli Stati Uniti per un massimo di due anni.

Gli ucraini non possono presentare domanda per il programma. Invece, da lunedì, “individui e organizzazioni negli Stati Uniti” come le chiese possono presentare domanda online. DHS Per fornire assistenza finanziaria ai cittadini ucraini.

Gli ucraini dovevano essere residenti in Ucraina l’11 febbraio, poco prima dell’invasione del 24 febbraio. Devono avere uno sponsor negli Stati Uniti, incluso “qualsiasi cittadino o individuo americano, compresi i rappresentanti delle ONG”. Gli sponsor devono inviare controlli in background per prevenire lo sfruttamento e dichiarare un sostegno finanziario per i rifugiati.

I rifugiati devono anche presentare le vaccinazioni e chiari controlli sui precedenti necessari per venire negli Stati Uniti e i funzionari hanno affermato che stanno lavorando con i paesi europei per garantire che gli ucraini abbiano accesso al vaccino.

Una volta approvati, gli ucraini potranno viaggiare negli Stati Uniti, saranno presi in considerazione per la libertà condizionale caso per caso e potranno richiedere l’autorizzazione al lavoro, hanno detto i funzionari.

Tali organizzazioni hanno detto funzionari Benvenuti negli Stati UnitiGli ex presidenti Barack Obama (D) e George W. Bush hanno chiesto aiuto ai rifugiati. L’iniziativa guidata da Bush (R) dovrebbe cooperare con i gruppi civili e ecclesiastici e civili ucraino-americani in questo sforzo.

READ  La vulnerabilità del governo a Kamala Harris è stata confermata

La maggior parte dei rifugiati dovrebbe essere a conduzione familiare negli Stati Uniti, hanno affermato i funzionari. Più di 1 milione di persone di origine ucraina vivono negli Stati Uniti, per lo più cittadini nati negli Stati Uniti, oltre a 355.000 immigrati. Secondo il Census Bureau, popolazioni significative vivono a New York, California, Pennsylvania, New Jersey, Florida, Stato di Washington e Illinois. Alcuni sono arrivati ​​prima della dissoluzione dell’Unione Sovietica nel 1991 e altri dopo l’Ucraina Votato Per l’indipendenza quell’anno.

Ci sono nuovi coloni al confine Usa-Messico: profughi ucraini

Mentre i funzionari si aspettano che la maggior parte degli ucraini entri negli Stati Uniti in libertà vigilata, hanno affermato che stanno ampliando gli sforzi per creare percorsi permanenti, comprese “persone vulnerabili” come donne e ragazze, bambini e anziani con bisogni speciali.

Ad esempio, il Dipartimento di Stato amplierà l’accesso ai tradizionali programmi americani di ammissione dei rifugiati in Europa per fornire visite aggiuntive agli ucraini per l’elaborazione dei visti e per “dare accesso prioritario a coloro che si trovano in circostanze umanitarie, mediche o altre circostanze straordinarie”. “

I gruppi religiosi storicamente perseguitati in Ucraina e in altre ex repubbliche sovietiche stanno ampliando il processo di reinsediamento dei rifugiati nell’ambito del programma Lawtenberg, un percorso di riunificazione con i parenti negli Stati Uniti. Circa 18.000 persone in Ucraina partecipavano al programma e i funzionari hanno affermato giovedì che stavano lavorando per identificare coloro che fuggivano dal loro arrivo negli Stati Uniti.

Mentre la guerra di due mesi in Ucraina volge al termine, nuovi piani stanno arrivando con l’aumento del numero di immigrati dall’America Latina al confine tra Stati Uniti e Messico. Mayorkas e il Segretario di Stato Anthony Blingen hanno partecipato al vertice sull’immigrazione di questa settimana a Panama.

READ  Il fondatore di FedEx Fred Smith si dimette da CEO

Ma legislatori e pubblici ministeri hanno anche sollecitato l’amministrazione Biden per ampliare l’accesso ai rifugiati ucraini, tra orribili notizie di distruzione e morte nel loro paese. Gli Stati Uniti hanno dichiarato di aver contribuito con quasi 300 milioni di dollari agli aiuti umanitari, come cibo e riparo, per gli sfollati ucraini ed è pronto a fornire oltre 1 miliardo di dollari.

L’amministrazione Biden ha già approvato Protezione temporanea Dopo la deportazione, 59.600 cittadini non ucraini hanno già vissuto negli Stati Uniti, ma devono aver vissuto qui dall’11 aprile.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews