L’affitto unifamiliare aumenta vertiginosamente per il terzo mese consecutivo

Un cartello “In affitto” è posizionato vicino a una casa il 7 febbraio 2022 a Houston, in Texas.

Brandon Bell | Getty Images

Gli affitti per le case unifamiliari sono aumentati del 12,6% a luglio rispetto al mese precedente, ma i guadagni hanno continuato a diminuire rispetto al massimo di aprile, secondo un nuovo rapporto di CoreLogic.

La maggior parte delle principali aree metropolitane sta assistendo allo stesso raffreddamento, anche nella Sun Belt, che ha visto un aumento degli affitti durante i primi anni della pandemia.

Miami continua a registrare i guadagni maggiori, con affitti in aumento di quasi il 31% rispetto all’anno precedente, ma in realtà è inferiore alla crescita del 41% a marzo. Gli affitti di Phoenix sono aumentati del 12,2% a luglio, ma sono diminuiti rispetto a un aumento del 18% a marzo.

Gli affitti nelle regioni più calde sono aumentati in gran parte a causa dei lavoratori che si sono trasferiti da remoto durante la pandemia. Hanno anche scelto le case unifamiliari rispetto agli appartamenti perché volevano più spazio. Questa domanda ha fatto aumentare gli affitti e ha colpito duramente l’accessibilità. Con l’inflazione che ora prende un morso maggiore dai portafogli dei consumatori, la domanda di questi affitti costosi sta diminuendo e i proprietari stanno perdendo potere di determinazione dei prezzi.

“Luglio è stato il terzo mese di lenti guadagni annuali degli affitti unifamiliari”, ha affermato Molly Bussell, capo economista di CoreLogic. “Tuttavia, i tassi di interesse più elevati quest’anno hanno aumentato i pagamenti mensili dei mutui per i nuovi prestiti e i potenziali acquirenti di case possono scegliere di continuare ad affittare piuttosto che acquistare, contribuendo a tenere sotto controllo gli aumenti dei prezzi”.

READ  Il governo brasiliano nomina Rodolfo Landim a capo del consiglio di amministrazione di Petrobras

La crescita degli affitti è leggermente aumentata in alcuni dei più grandi mercati del nord-est, come Filadelfia, New York e Washington, DC. Un ritorno al lavoro per i dipendenti del governo a Washington e per i lavoratori della tecnologia e della finanza a New York sta alimentando parte di questo.

Mentre Miami e Atlanta vedono i maggiori guadagni negli affitti, St. Louis e Honolulu vedono i minimi. Tuttavia, i tassi di sfitto rimangono molto bassi nella maggior parte dei mercati principali, con la domanda che supera l’offerta.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews