La sterlina scende in mezzo all’incertezza politica, l’inversione delle dimissioni di Liz Truss si inverte

Il primo ministro britannico Liz Truss annuncia le sue dimissioni, fuori dal numero 10 di Downing Street, Londra, Gran Bretagna, 20 ottobre 2022.

Henry Nichols | Reuters

Londra – gli inglesi Fata cadde contro dollaro Venerdì, cancellando i guadagni moderati realizzati a seguito delle dimissioni del primo ministro Liz Truss.

La sterlina è scesa dell’1,4% alle 13:00 ora di Londra, ma è scesa di circa lo 0,7% il giorno prima nel tardo pomeriggio, quando le voci turbinavano su chi sarebbe stato il nuovo primo ministro.

La sterlina è stata scambiata a $ 1,1151 alle 15:30, il livello più basso dal 12 ottobre.

Ingranaggi annunciare Avrebbe dovuto dimettersi giovedì, dicendo che non poteva svolgere il mandato per il quale era stata eletta solo 44 giorni prima. Il suo successore è Dovrebbe essere selezionato Entro una settimana da politici e membri del partito conservatore al potere.

La sterlina è stata rocciosa durante giovedì, ma ha chiuso la giornata leggermente al di sopra della sessione precedente.

“La sterlina è stata vulnerabile all’ampia forza del ‘King Dollar’ oggi e riafferma la nostra opinione che ciò che abbiamo visto ieri – e persino le prospettive di leadership di Rishi Sunak – non è un ‘punto di svolta’ per i mercati della sterlina”, Viraj Patel, capo stratega di Vanda Research, per CNBC.

“È probabile che gli investitori esteri vedano questa volatilità politica come un altro motivo per uscire dalle attività del Regno Unito”.

Sunak, che è stato ministro delle finanze sotto l’ex primo ministro Boris Johnson e ha gareggiato testa a testa contro Truss per la leadership durante l’estate, è sono i preferiti per sostituirlo.

READ  Il sindaco d'Italia ha criticato i turisti arrestati per aver navigato in Canal Grande

Durante la campagna, ha avvertito che i piani di Truss per massicci tagli fiscali porterebbero a “maggiore inflazione, tassi ipotecari più elevati ed erosione dei risparmi” e provocherebbero una svendita nei mercati obbligazionari, che è esattamente quello che è successo, spingendo le chiamate lei a smettere.

Un mese di turbolenze

Mentre la sterlina era già in calo rispetto al dollaro, che quest’anno è notevolmente aumentata rispetto ad altre valute sulla scia delle aspettative di aumento dei tassi di interesse e della volatilità del mercato azionario, è scesa dopo Controverso “mini budget” il 23 settembre, che includeva miliardi di tagli fiscali non finanziati. Sterlina Ha raggiunto il livello più basso di sempre contro il dollaro il 25 settembre.

Tuttavia, la valuta ha subito un certo rialzo quando la Banca d’Inghilterra Ho iniziato a comprare obbligazioni di emergenza Il 28 settembre e Annulla quasi tutti i piani di detrazione fiscale È stato annunciato il 17 ottobre.

Peter Tugood, chief investment officer di Embark Group, ha dichiarato venerdì a “Squawk Box Europe” della CNBC che la sterlina “è ancora molto debole e probabilmente rimarrà debole”.

“Abbiamo un deficit finanziario, abbiamo un disavanzo delle partite correnti e siamo costantemente per volere di estranei e per molti decenni, in pratica”, ha affermato.

Toogood ha aggiunto di ritenere che il Regno Unito fosse già in una vera recessione, con i dati pubblicati venerdì che mostrano un forte rallentamento della spesa per settembre, con una recessione nominale – che significa una contrazione del PIL – che seguirà presto. Il PIL del Regno Unito è cresciuto dello 0,2% nel secondo trimestre, ma l’inflazione è aumentata aumentato a oltre il 10%e mettere sotto pressione il potere d’acquisto dei consumatori pressione sulle aziende.

C’è ora incertezza sulla direzione che il nuovo leader britannico prenderà nella politica fiscale del paese, e se il nuovo Cancelliere dello Scacchiere Jeremy Hunt continuerà a fornire un aggiornamento di bilancio con una previsione economica indipendente il 31 ottobre come previsto – e anche se rimarrà in carica in quel momento.

Tuttavia, Patel di Vanda Research ha dichiarato in una nota: “I rapporti secondo cui un nuovo presidente ritarderà gli aumenti delle tasse e i tagli alla spesa sembrano strani.

“Non dureranno a lungo se scelgono di seguire questa strada… i mercati li elimineranno rapidamente”. La mia sensazione iniziale è che “non cambia nulla” sul fronte politico e, semmai, Snack raddoppierà i suoi sforzi nel tentativo di ridurre l’inflazione, come ha promesso durante la campagna”.

In questo contesto complesso, la Banca d’Inghilterra si riunisce il 3 novembre per decidere se e quanto aumentare i tassi di interesse, in seguito. Escursioni a 50 bps a settembre.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews