La NASA invierà il tuo nome in giro per la luna. Ecco come registrarsi

L’iniziativa fa parte della missione Artemis I senza pilota dell’agenzia, la prima missione del programma Artemis a riportare gli astronauti sulla Luna.

È libero di aggiungere il tuo nome a un’unità flash, ha affermato la portavoce della NASA Catherine Hambleton.

“Speriamo che questo sia un modo per entusiasmare le persone, educarle e ispirare la prossima generazione, la generazione di Artemis”, ha affermato Hambleton.

Per questa particolare missione, una chiavetta USB dovrebbe essere imballata sul veicolo spaziale circa un mese prima della data di lancio, che determinerà per quanto tempo la NASA accetterà le richieste, ha affermato.

Nessuna data di lancio è stata annunciata, ha detto Hambleton, ma l’agenzia spaziale sta fissando una data a maggio o giugno. Ha aggiunto che la NASA prevede di annunciare maggiori dettagli sulla data di lancio nelle prossime settimane.

Dall’apertura delle domande all’inizio di questo mese, la NASA ha già ricevuto più di 1 milione di nomi, secondo Hambleton.

“Speriamo di mantenere questo slancio per poco più di una settimana fa… per raccogliere più nomi e generare più entusiasmo dalle persone di tutto il mondo che saranno in movimento per impostazione predefinita”, ha affermato.

Missione Artemide I

Questa prima missione del programma Artemis, che non trasporterà esseri umani, metterà alla prova gli ultimi sistemi di esplorazione dello spazio profondo della NASA.

La navicella spaziale Orion verrà lanciata sul razzo più potente del mondo dal Launch Complex 39B al Kennedy Space Center di Cape Canaveral, in Florida.

Percorrerà più di 280.000 miglia (450.616 chilometri) dalla Terra in una missione da quattro a sei settimane che si estenderà per migliaia di miglia oltre la luna, il punto più lontano mai percorso da un veicolo spaziale progettato per l’uomo, Secondo la NASA.

Dopo che la navicella spaziale avrà completato la sua orbita attorno alla Luna, Orion tenterà di atterrare in sicurezza al largo della costa della Baja California, in Messico.

READ  I cristalli temporali sono "impossibili", ma sono soggetti alla fisica quantistica

Al ritorno sulla Terra, la navicella spaziale aveva percorso più di 1,3 milioni di miglia (2.092.147 chilometri), secondo la NASA.

Agenzia della NASA seconda missione Testerà diverse parti di Orion e includerà umani a bordo.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews