La NASA fa marcia indietro con il suo enorme razzo dopo aver fallito nel completare il test del conto alla rovescia

Ingrandisci / Un razzo del sistema di lancio spaziale decolla dall’edificio di assemblaggio del veicolo a metà marzo 2022.

Trevor Mahelman

Dopo tre tentativi per completare un test critico per alimentare un razzo Space Launch System, la NASA ha deciso di prendersi una pausa.

Agenzia spaziale del sabato sera Annunciare piani per far rotolare il grande razzo SLS dalla rampa di lancio del Kennedy Space Center al Vehicle Assembly Building nei prossimi giorni. Si tratta di un significativo passo indietro per il programma, che dal 1 aprile ha tentato di completare un test di “prova”, durante il quale il missile viene rifornito di carburante ed operativo entro 10 secondi dal lancio.

La decisione arriva dopo tre tentativi nelle ultime due settimane. Ogni tentativo di rifornimento è stato ostacolato da uno o più problemi tecnici con il missile, la torre di lancio mobile o i sistemi di terra che forniscono carburante e gas. Durante l’ultimo tentativo, giovedì 14 aprile, la NASA ha caricato con successo il 49 percento del serbatoio di ossigeno liquido dello stadio primario e il 5 percento del serbatoio di idrogeno liquido.

Sebbene questo sia un anticipo, non includeva la parte più dinamica del test, durante la quale il razzo viene completamente rifornito di carburante e pressurizzato; I sistemi di terra e informatici vengono inseriti nel conto alla rovescia finale quando ogni variabile viene attentamente monitorata. La NASA sperava di completare questo test di prova per risolvere i nodi del complesso sistema di lancio in modo che quando il razzo verrà lanciato entro la fine dell’anno per il suo lancio effettivo, il conto alla rovescia continuerà abbastanza senza intoppi.

READ  Nuove immagini mostrano misteriosi "strani circuiti radio" nello spazio

La NASA ha affermato che i suoi appaltatori, così come la sua agenzia, utilizzeranno le prossime settimane per affrontare i problemi sorti durante i test di rifornimento quando il razzo SLS tornerà al grande edificio di assemblaggio dei veicoli. Ad esempio, Air Liquide, un fornitore di sistemi ad azoto gassoso, aumenterà le sue capacità. La NASA sostituirà anche una valvola di ritegno difettosa sullo stadio superiore del razzo, oltre a riparare una perdita nell ‘”albero di servizio di coda segreto” della torre di lancio mobile, la struttura alta 10 metri che fornisce il propulsore del missile e le linee elettriche al pad .

L’annuncio dell’agenzia spaziale non ha fornito alcuna informazione sugli effetti del programma. Sembra probabile che ci vorrà circa una settimana per preparare il razzo SLS e restituirlo al Vehicle Assembly Building. Il lavoro sul razzo in quella posizione richiederà probabilmente almeno la maggior parte di maggio.

La NASA dovrà quindi prendere alcune decisioni difficili. Puoi scegliere di far rotolare il razzo e la torre di lancio mobile sulla piattaforma una seconda volta e provare a completare l’esercizio di prova sul bagnato. Quindi, seguendo la normale procedura, la NASA farà rotolare il razzo nel suo edificio di assemblaggio per armare il sistema di sicurezza del volo, prima di rotolare per la terza volta sulla rampa di lancio per il decollo. Sembra che il primo lancio possibile del razzo SLS in uno scenario del genere sarebbe ad agosto, ma molto probabilmente il suo lancio sarebbe in autunno.

Un’altra opzione che la NASA potrebbe perseguire è quella di iniziare a testare e completare i vestiti bagnati sulla piattaforma, quindi procedere e lanciarli in pochi giorni se funziona. In tale scenario, la NASA potrebbe essere in grado di lanciare il razzo SLS a giugno o luglio. Tuttavia, questo può essere rischioso a causa del sistema di sicurezza del volo.

READ  Un dinosauro più grande di un T. rex nuotava e cacciava sott'acqua

Durante una teleconferenza venerdì, il direttore del lancio di Artemis Charlie Blackwell-Thompson ha confermato che esiste una linea temporale di 20 giorni una volta che il sistema di sicurezza del volo è armato. (Questo è un meccanismo di sicurezza del raggio utilizzato da tutti i missili orbitali che distruggono il booster se vira fuori rotta.) Dopo che il sistema è stato attivato, ci vorrà circa una settimana per fare i preparativi finali presso l’edificio di assemblaggio del veicolo e una settimana per ribaltarsi alla rampa di lancio e fare i preparativi lì. Ciò rimarrebbe solo una settimana per testare il rifornimento di carburante, il riciclaggio delle merci e forse uno o due tentativi di sparo prima della chiusura della finestra di 20 giorni.

In altre parole, ciò significa che il test dell’abito bagnato dovrebbe essere praticamente impeccabile, e quindi anche il tentativo di lancio dovrebbe essere impeccabile. Potrebbe anche significare che il clima estivo in Florida, quando ci sono molti temporali e altre condizioni estreme, deve collaborare.

Infine, gli ingegneri della NASA devono bilanciare una serie di altri fattori, come l’usura del razzo, i rinforzi montati lateralmente esposti all’esterno, nonché considerazioni sull’età apparentemente infinita con l’hardware. Ad esempio, i funzionari dell’agenzia seguono da vicino lo stato di salute del carburante nei propulsori a razzo solido, che si accumulano da circa 16 mesi, tra le altre cose.

Tuttavia, la NASA sembra fiduciosa che supererà questa dolorosa ammaccatura del razzo SLS: un programma che ora ha 11 anni e in cui la NASA ha investito più di 30 miliardi di dollari in razzi e sistemi di terra ora in fase di test.

READ  Il nuovo "Zaino lunare" della NASA può creare una mappa del terreno 3D in tempo reale per aiutare gli esploratori lunari

“Non ho dubbi sul fatto che finiremo questa campagna di test, ascolteremo l’hardware, i dati ci porteranno al passo successivo”, ha detto venerdì Blackwell Thompson. “E prenderemo le misure appropriate e lanceremo questa macchina. Non so esattamente quale sia quella data, ma non ho dubbi nella mia mente che finiremo il test drive e saremo pronto a volare”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews