La guerra in Ucraina non sta andando come intendeva la Russia

Le catene di approvvigionamento logistiche sono fallite, lasciando i soldati bloccati ai bordi delle strade per essere catturati mentre le loro auto finivano il carburante.

Ancora più importante, affermano i funzionari del Pentagono, la Russia si è dimostrata incapace di garantire la superiorità aerea sulla minuscola forza aerea ucraina, nonostante abbia la seconda forza aerea più grande del mondo. Un alto funzionario della difesa degli Stati Uniti ha affermato domenica che le sue forze non hanno ancora catturato alcuna città significativa o appezzamento di terreno significativo.

Domenica, un tentativo russo di impadronirsi della città di Kharkiv, a meno di 30 miglia dal confine russo, è stato respinto. Una nuova spinta verso la capitale Kiev si è conclusa nel sobborgo di Irbin, dove i video pubblicati sui social media mostravano i resti carbonizzati di carri armati russi e veicoli blindati disseminati per le strade mentre i soldati ucraini rimuovevano le armi dai corpi dei morti. russi.

Queste scene di umiliazione È stato ampiamente giocato sui social media, dove gli ucraini hanno ottenuto un chiaro vantaggio. Diversi video da tutto il paese hanno catturato scene di carri armati russi in fiamme, soldati russi uccisi e cattura di russi, alcuni dei quali sono appena adolescenti, mentre fanno tristi chiamate ai loro genitori.

Nel frattempo, l’esercito russo ha pubblicato pochi rapporti sulla guerra in Ucraina, in contrasto con i prolifici rapporti risultanti dal suo intervento in Siria. Domenica, un portavoce ha riconosciuto le vittime e le perdite russe, dicendo che erano “significativamente inferiori” a quelle subite dall’Ucraina.

I soldati russi mostrano coraggio ed eroismo mentre svolgono missioni di combattimento nell’operazione militare speciale. “Purtroppo c’erano morti e feriti tra i nostri compagni”, ha detto l’agenzia di stampa statale TASS, ha affermato il portavoce militare Igor Konashenkov. “Le perdite delle forze armate russe sono molto inferiori al numero di soldati delle forze armate ucraine”.

Un video clip mostra ciò che resta di un convoglio distrutto di veicoli militari russi dopo i pesanti combattimenti di strada il 27 febbraio nella seconda città più grande dell’Ucraina. (notizia)

Funzionari ed esperti militari statunitensi avvertono che è ancora troppo presto per trarre conclusioni sul corso finale della guerra, a cui mancano solo pochi giorni.

“Siamo al quarto giorno. I russi impareranno, si adatteranno e cercheranno di superare queste sfide. “Penso che dobbiamo essere pragmatici su questo”, ha affermato l’alto funzionario della difesa degli Stati Uniti, che ha parlato in condizione di anonimato per discutere la situazione francamente.

READ  Le ultime notizie sulla guerra ucraino-russa

Ma la scommessa del presidente russo Vladimir Putin su una rapida e decisiva acquisizione dell’Ucraina non ha chiaramente dato i suoi frutti.

Il funzionario della difesa statunitense ha affermato che i relativi vincoli sulle risorse gettate finora nei combattimenti indicavano che i russi si aspettavano poca o nessuna resistenza, e i russi sembravano essere sbalorditi dalla ferocia dei combattimenti e dalla sfida degli ucraini. I civili ordinari sono stati visti insultare i soldati russi con disprezzo.

Anche gli esperti militari sono rimasti sbalorditi dagli errori tattici e dalle inadeguatezze militari che il temibile esercito russo aveva finora dimostrato.

“La Russia sta dimostrando al mondo che non è forte come pensavamo. Questo rafforza la fiducia nella NATO”, ha affermato John Spencer, un veterano che dirige il Dipartimento di guerra urbana presso l’Istituto di guerra moderna dell’Accademia militare statunitense.

“Non mostra una grande forza militare, questo è certo. Mostra una grande debolezza”.

ha detto Rob Lee, un ex ufficiale del Corpo dei Marines che ora è ricercatore presso il Foreign Policy Research Institute.

Finora, ha detto, almeno i russi hanno agito con notevole moderazione rispetto alle precedenti guerre che hanno combattuto in Siria e Cecenia. Si sono astenuti dagli intensi bombardamenti e attacchi missilistici su aree civili che hanno devastato e lasciato libere città come Aleppo nel 2016 e Grozny nel 1999, forse perché pensavano che la gente del posto li avrebbe accolti.

La preoccupazione ora è che la Russia, dopo aver subito battute d’arresto iniziali, scatenerà l’enorme potenza di fuoco a sua disposizione, lanciando bombe e missili contro paesi e città per costringerli alla sottomissione, affermano i funzionari occidentali. Ma Spencer ha detto che potrebbe essere già troppo tardi per ripristinare lo slancio acquisito sul campo dalle forze ucraine altamente motivate, che hanno avuto il tempo di installare difese nelle aree urbane, armare i civili e apprendere le debolezze russe.

Ha detto che era chiaro dal modo in cui i russi hanno lanciato l’offensiva che il loro obiettivo era fare un fulmine nel cuore di Kiev, catturare o uccidere il presidente Volodymyr Zelensky, installare il loro governo fantoccio e quindi soggiogare il paese alla Russia. Potenza senza dover combattere nel resto dell’Ucraina.

READ  Voli nel Regno Unito per il Ruanda: il giudice autorizza il primo volo per inviare richiedenti asilo in Ruanda per andare avanti

Invece, con l’offensiva di Kiev bloccata fuori città, i russi affrontano la prospettiva di dover combattere in strade urbane densamente popolate, difese da soldati e civili che conoscono il terreno. Il blocco potrebbe durare mesi con un mondo arrabbiato e sempre più turbolento alla ricerca, portando ancora più punizioni e potenziale dolore a Putin e allo stato russo.

“L’unico modo per prendere una città in questo modo è distruggerla”, mi disse. Oltre a infliggere pesanti perdite ai civili, “sarebbe un incubo per i russi se le persone combattessero da tutti questi edifici”.

Il governo ucraino ha esortato i suoi cittadini a prendere le armi per respingere l’invasione russa. In tutto il paese, persone di ogni ceto sociale stanno rispondendo alla chiamata. (Whitney Schifft, Whitney Liming, James Kornsilk/The Washington Post)

I russi hanno fatto qualche progresso altrove, in particolare nel sud. Ma senza Kiev, disse Spencer, queste conquiste sarebbero prive di significato e metterebbero i russi nella posizione di dover combattere su fronti sparsi mantenendo le forze sparse per il paese.

“Kiev è tutto. Questa guerra riguarda Kiev”, ha detto. “Se non prendono Kiev, perdono. Per gli ucraini non perdere è vincere”.

Anthony Kolotti, un ex ranger dell’esercito americano che ha prestato servizio in diversi tour in Afghanistan, ha affermato che le insidie ​​e le debolezze tattiche della Russia erano evidenti nelle prime ore della guerra. Fu scioccato dalla debolezza del tentativo iniziale russo di impadronirsi dell’aeroporto di Antonov a nord di Kiev, che era chiaramente inteso come testa di ponte per l’avanzata sulla capitale. I paracadutisti si sono paracadutati nella struttura e l’hanno catturata, ma sono stati poi delusi non inviando rinforzi. Guardia nazionale ucraina Kolotti ha affermato che la forza trainante ha rapidamente ripreso il controllo e, sebbene da allora le forze russe abbiano ripreso il controllo, lo slancio è andato perso.

“Questo è come un’acquisizione di base di un aeroporto”, ha detto. “Liberate l’aeroporto, e poi appena entrate, correte a creare un perimetro in modo da poter portare le truppe di follow-up.”

Esperti militari hanno saltato altri passaggi, come il modo in cui l’esercito russo non ha fornito elicotteri o supporto di fanteria ai carri armati che viaggiano su strade aperte, dove sono facili bersagli per missili anticarro che gli Stati Uniti e altri alleati si sono affrettati a trovare fornitura. Forze armate ucraine.

READ  23:00 a Kiev. Ecco gli ultimi sviluppi dell'invasione russa dell'Ucraina

Koloti ha affermato che le scaglie di carri armati bruciati e altri veicoli visti nei video che circolano sulle strade intorno all’Ucraina indicano che l’armatura russa è di qualità inferiore a quella ipotizzata.

Sebbene i russi siano noti per avere apparecchiature per la visione notturna avanzate, sono combattivi di giorno, cedendo un potenziale vantaggio agli ucraini e rendendo le loro colonne corazzate a movimento lento facili bersagli per gli ucraini, ha detto Spencer.

Michael Kaufman, direttore degli studi russi presso la CNA, un think tank con sede in Virginia, ha affermato che l’approccio tradizionale all’attacco si sarebbe basato molto sul fuoco a terra e sugli attacchi prima che venissero compiuti progressi. Invece, i russi sono passati direttamente a un’offensiva di terra lungo le strade. “Si sono davvero impantanati e si sono lasciati vulnerabili a contrattacchi, imboscate e linee di rifornimento logistiche eccessivamente estese”, ha detto.

Anche gli ucraini hanno fatto bene, sostenuti dalla recente iniezione accelerata di armi nel paese da parte dell’America e dei suoi alleati, compreso il preciso e micidiale missile anticarro Javelin di fabbricazione americana.

I droni armati Bayraktar TB2 forniti dall’Ucraina dalla Turchia hanno contribuito a cambiare l’esito delle battaglie in Siria, Libia e Azerbaigian, e l’esercito ucraino afferma di essere stati utilizzati negli ultimi due giorni in attacchi devastanti contro le forze russe in Ucraina.

Gli esperti militari affermano che mentre una rapida vittoria russa era ampiamente prevista, tutti i risultati ora sono in gioco. La Russia potrebbe sentirsi più spinta ad accettare un cessate il fuoco, oppure potrebbe intensificare i suoi sforzi per affermare la sua supremazia militare, con conseguenze potenzialmente disastrose per l’Ucraina.

“Se me lo avessi chiesto quattro giorni fa, avrei detto che sarebbe finita molto rapidamente e sarebbe stato molto brutto”, ha detto Spencer. “Ma dalle ultime 48 ore, spero che gli ucraini riescano a rallentare abbastanza in modo da poter sopravvivere all’invasione russa”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews