La Germania affronta la “crisi” del gas naturale, aumentando il livello di allerta

BERLINO (AP) – La Germania ha lanciato giovedì la seconda fase della sua fornitura di gas di emergenza in tre fasi, avvertendo che la più grande economia europea sta affrontando una “crisi” e che il risparmio di forniture di energia a diversi paesi potrebbe compromettere gli obiettivi di stoccaggio invernale..

Il governo afferma che la decisione segue i tagli ai flussi di gas naturale della Russia A partire dalla scorsa settimana, la guerra in Ucraina ha spinto al rialzo i prezzi dell’energia. Ai clienti industriali viene chiesto di ridurre la quantità di gas naturale che utilizzano e la Germania e altri paesi si stanno rivolgendo al carbone come alternativa, minacciando gli obiettivi climatici in Europa a causa delle crescenti tensioni energetiche tra Russia e Occidente.

“Anche se non riusciamo ancora a sentirlo, siamo in una crisi del gas”, ha affermato il ministro dell’Economia e dell’Energia Robert Hebeck.

La scorsa settimana la Russia ha tagliato il gas naturale a Germania, Italia, Austria, Repubblica Ceca e Slovacchia mentre l’UE cerca di ricostituire le sue riserve di carburante. Utilizzato per costruire elettricità, industria elettrica e riscaldamento di case in inverno. Gazprom, la compagnia energetica statale russa, ha accusato il principale gasdotto tedesco di aver perso il 60% del suo flusso attraverso il gasdotto Nord Stream 1 sotto il Mar Baltico, inviandolo in Canada per le riparazioni.

Altri paesi, tra cui Austria e Paesi Bassi, hanno lanciato allarmi precoci sui prodotti e hanno esortato le persone a proteggersi. Germania e Italia sono due dei maggiori acquirenti europei di gas russoHa definito i tagli al gas della Russia politicamente motivati ​​e ha avvertito che avrebbero rallentato ulteriormente l’economia.

READ  Il tenente governatore Benjamin è stato arrestato con l'accusa di finanziamento della campagna

“Siamo in un conflitto economico con la Russia”, ha detto Hebek, accusando Mosca di cercare di minare la solidarietà europea e la solidarietà con l’Ucraina.

I tagli si aggiungono alle fermate di benzina in Polonia e BulgariaDanimarca, Finlandia, Francia e Paesi Bassi nelle ultime settimane.

Il governo tedesco ha dichiarato che l’attuale fabbisogno di gas sarà soddisfatto e che i suoi impianti di stoccaggio saranno riempiti fino al 58% della capacità, un aumento rispetto allo scorso anno. Ma ha affermato che l’obiettivo di raggiungere il 90% entro dicembre non sarebbe stato possibile senza ulteriori azioni.

La Germania non reagirà tagliando i suoi vicini, ha detto Hebeck. Al contrario, ha esortato industriali e residenti a ridurre il più possibile i propri consumi.

“I prezzi sono già alti e dobbiamo essere preparati per un aumento”, ha detto Hebek, avvertendo che “questo influenzerà la produzione industriale e diventerà un grave onere per molti produttori”.

Tuttavia, BDEW, il gruppo di campagna del ministero dell’energia tedesco, ha affermato di sostenere la decisione del governo. I calcoli mostrano che le aziende hanno già ridotto la loro domanda dell’8% negli ultimi mesi. Per incoraggiare ulteriori risparmi, il governo prevede di tenere aste per consentire ai grandi consumatori industriali di ritirare i loro contratti.

Sono state adottate misure per prevenire il collasso dei mercati energetici, inclusa la concessione di ingenti prestiti ai distributori di gas e alle società di servizi pubblici, ha affermato Habek.

L’attivazione del livello di allarme più alto potrebbe costringere i clienti industriali a evitare la Germania, le scuole e gli ospedali con il gas razionato e avere un grave impatto sull’economia.

Hebek ha affermato che le persone possono fare la loro parte regolando il sistema di riscaldamento domestico ora e risparmiando fino al 15% durante i mesi più freddi.

READ  La Russia occupa l'Ucraina e le notizie di Vladimir Putin

“Sembra normale a volte, ma devi moltiplicare quella natura per 41 milioni di famiglie”, ha detto.

Da quando ha annunciato la prima fase del suo piano di emergenza a marzoLa Germania e altri paesi stanno cercando di ottenere più gas dai paesi vicini come Paesi Bassi e Norvegia, così come l’Unione Europea sta cercando di ottenere gas naturale liquefatto da produttori al di fuori dell’Europa, compresi gli Stati Uniti. Fine anno.

Con orrore degli attivisti ambientali, il governo tedesco ha annunciato domenica che avrebbe aumentato la combustione del carbone più inquinante. E ridurre l’uso del gas per la produzione di energia.

Secondo Carlos Torres Dias, vicepresidente senior di Ristot Energy, la capacità di produzione di carbone rinnovabile potrebbe fornire il 9% del fabbisogno di elettricità del paese e risparmiare un quarto del consumo di gas del settore.

I Paesi Bassi consentiranno alle centrali elettriche a carbone di tornare a funzionare a pieno regime, altrimenti risparmiando il gas bruciato per l’elettricità.

Hebeck ha accusato in parte le decisioni politiche dei governi tedeschi del passato per aver fatto affidamento sulla Russia per le forniture energetiche e non aver stabilito alternative.

“Per non essere da meno, come sarebbero state diverse le cose se avessimo davvero compiuto enormi progressi nell’efficienza energetica e nell’espansione delle energie rinnovabili negli ultimi anni”, ha affermato.

Il suo ministero ha recentemente pubblicato una serie di misure per migliorare l’energia solare ed eolica In Germania. Il governo ha finora rifiutato di mantenere in linea le restanti tre centrali nucleari Tuttavia, oltre la fine di quest’anno.

___

Segui la copertura di guerra di AP su https://apnews.com/hub/russia-ukraine

READ  Guida definitiva per acquistare una bicicletta donna nel 2022 - I migliori 40 compilati!

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews