In The Spider-Verse: Un gigantesco ragno spaziale è stato catturato dal telescopio Webb della NASA

In questa immagine a mosaico che copre 340 anni luce di diametro, una webcam nel vicino infrarosso mostra la regione di formazione stellare della Nebulosa Tarantola in nuova luce. (team di produzione NASA/ESA/CSA/STScI/Webb ERO)

Tempo di lettura stimato: 3-4 minuti

Pasadena, CA – Un gigantesco ragno spaziale è stato catturato da Webb, il James Webb Space Telescope della NASA, ad es.

A 161.000 anni luce dalla Terra nella Grande Galassia della Nube di Magellano, la Nebulosa Tarantola è il soprannome di 30 Doradus, “la regione di formazione stellare più grande e luminosa del Gruppo Locale, le galassie più vicine alla Via Lattea”, secondo Jet Propulsion Laboratory della NASA.

Secondo la NASA, la linea principale della famiglia delle tarantole coltivate in laboratorio è simile alla sua seta e presenta le stelle più calde e massicce conosciute dagli astronomi.

Secondo la NASA, la Near Infrared Camera del telescopio Webb, chiamata anche NIRCam, ha aiutato i ricercatori a vedere la regione “sotto una nuova luce, comprese decine di migliaia di giovani stelle mai viste prima che erano circondate da polvere cosmica”.

L’ambiente circostante più denso della nebulosa resiste all’erosione dei forti venti stellari, formando pennacchi che sembrano puntare all’indietro verso l’ammasso e sostenere le protostelle in formazione.

Queste protostelle emergono dai loro “bozzoli polverosi” e aiutano a formare la nebulosa. Lo spettro del vicino infrarosso del telescopio Webb ha catturato una stella molto giovane, cambiando le precedenti convinzioni degli astronomi su questa stella.

Secondo la NASA: “Gli astronomi in precedenza pensavano che questa stella potesse essere un po’ più vecchia e sta già liberando una bolla attorno a se stessa”. “Tuttavia, il NIRSpec ha mostrato che la stella stava appena iniziando a emergere dal suo pennacchio e mantiene ancora una nuvola di polvere isolata intorno ad essa.

“Senza spettri Webb ad alta risoluzione alle lunghezze d’onda dell’infrarosso, questo anello di formazione stellare non sarebbe stato possibile rilevare in azione”.

La visualizzazione attraverso un altro strumento Web che rileva lunghezze d’onda infrarosse più lunghe e quindi penetra nei granelli di polvere nella nebulosa, ha rivelato un “ambiente cosmico precedentemente invisibile”: le stelle calde sbiadivano mentre il gas più freddo e la polvere brillavano, ha affermato la NASA.

La Nebulosa Tarantola è stata a lungo al centro dell’interesse degli astronomi che studiano la formazione stellare perché ha una composizione chimica simile a quella delle gigantesche regioni di formazione stellare del mezzogiorno cosmico, quando l’universo aveva pochi miliardi di anni e la formazione stellare era presto. Il suo picco, secondo la NASA.

Poiché le regioni di formazione stellare della nostra galassia non producono stelle alla stessa velocità della Nebulosa Tarantola e hanno una composizione chimica diversa, la Tarantola è l’esempio più vicino di ciò che è accaduto nell’universo quando è arrivato mezzogiorno.

La cattura della formazione stellare nella Nebulosa Tarantola è l’ultima scoperta del telescopio Webb della NASA.

Solo pochi giorni fa, la NASA ha rilasciato Nuove foto incredibili Prodotto dal telescopio Webb e dal telescopio Hubble che mostra la Galassia Fantasma, un vortice di sistemi solari a 32 milioni di anni luce dalla Terra. La galassia si trova nella costellazione dei Pesci, secondo l’Agenzia Spaziale Europea, che collabora con la NASA su Hubble e il Web.

Webb è stato lanciato il giorno di Natale dell’anno scorso Dopo decenni di lavoro per creare il telescopio spaziale più grande del mondo.

La NASA ha rilasciato per la prima volta Webb’s Le prime foto ad alta risoluzione Poche settimane fa a luglio.

Il telescopio, più grande del telescopio Hubble, è in grado di individuare galassie molto distanti, consentendo agli scienziati di conoscere la prima formazione delle stelle. Hubble orbita attorno alla Terra, ma Web in orbita attorno al solea circa un milione di miglia dalla Terra.

Storie correlate

Ultime storie di scienza

Altre storie che potrebbero interessarti

READ  Gli attivisti stanno ancora cercando di cambiare il nome del nuovo telescopio spaziale: HotAir

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews