Il quadro di Mondrian è appeso a testa in giù da 75 anni | Piet Mondrian

Il dipinto di Mondrian è falso a sinistra e corretto a destra
A sinistra: il dipinto di Mondrian dove è stato appeso in modo improprio. Corretto: come dovrebbe apparire.

Dipinto dell’artista astratto olandese Piet Mondrian È stato appeso a testa in giù in vari musei da quando è stato mostrato per la prima volta 75 anni fa, ha scoperto uno storico dell’arte, ma avverte che potrebbe disintegrarsi se appeso correttamente ora.

La fotografia del 1941, un’intricata rete intrecciata di nastro adesivo rosso, giallo, nero e blu intitolata First New York City, fu mostrata per la prima volta al Museum of Modern Art di New York nel 1945 ma fu appesa Nella collezione d’arte dello stato tedesco della Renania settentrionale-Vestfalia a Düsseldorf Dal 1980.

Il modo in cui l’immagine è attualmente tenuta mostra lo spessore delle linee multicolori in basso, suggerendo una versione molto semplificata dell’orizzonte. Tuttavia, quando la curatrice Susanne Meyer Bowser ha iniziato a ricercare il nuovo allestimento museale per l’artista d’avanguardia olandese all’inizio di quest’anno, si è resa conto che l’immagine doveva essere il contrario.

“Lo spessore della rete dovrebbe essere in alto, come un cielo scuro”, ha detto Meyer Boozer. “Una volta che l’ho spiegato agli altri curatori, ci siamo resi conto che era molto chiaro. Sono sicuro al 100% che la foto sia sbagliata”.

Due uomini ispezionano il primo dipinto di New York City di Piet Mondrian esposto nella mostra Piet Mondrian - Fom Abild Zoom Bild al Museo Ludwig di Colonia, in Germania, nel 2007.
L’opera non porta la firma di Mondrian, forse perché non la considerava finita. Foto: Henning Kaiser/DDP/AFP/Getty Images

Le indicazioni che indicano un commento errato sono molteplici. Dipinto ad olio con lo stesso nome e dimensione, New York City, che è Esposto a Parigi al Centre Pompidouha linee più spesse sulla parte superiore.

Una foto dello studio di Mondrian, scattata pochi giorni dopo la morte dell’artista e pubblicata sulla rivista americana di lifestyle Town and Country nel giugno 1944, mostra la stessa foto seduta su un cavalletto nella direzione opposta.

Meyer-Büser ha detto che è possibile che Mondrian abbia lavorato iniziando le sue intricate cuciture con una linea proprio nella parte superiore del pneumatico e poi scendendo, il che spiega anche perché alcune delle strisce gialle si fermano a pochi millimetri dal bordo inferiore.

“Era sbagliato che qualcuno si togliesse l’opera dal petto? Qualcuno era sciatto quando il lavoro era in arrivo?”, ha detto il curatore.

Parte del problema è che, a differenza della maggior parte dei precedenti lavori di Mondrian, New York City non porta la firma dell’artista, forse perché non lo considerava finito.

Nonostante tutte le prove che l’opera è attualmente mostrata sottosopra, l’opera verrà mostrata come è stata sospesa per 75 anni a New Mondrian. Lo spettacolo Evolution inizia a Dusseldorf sabato.

“I nastri adesivi sono molto larghi e fissati con un filo”, ha detto Meyer Boeser. “Se lo capovolgi ora, la gravità lo spingerà in un’altra direzione. Ora fa parte della storia del business”.

Questo articolo è stato modificato il 28 ottobre 2022 perché una versione precedente ha scritto erroneamente il cognome di Susan Mayer Boozer in diversi punti. Questo è stato corretto.

READ  I tre segni zodiacali con i migliori oroscopi di giovedì 19 maggio 2022

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews