Il principe William ha appena ereditato una proprietà di 685 anni del valore di 1 miliardo di dollari

Forbes L’anno scorso è stato stimato che la fortuna personale della defunta regina valesse $ 500 milioni, composta da gioielli, collezioni d’arte, investimenti e due case, il castello di Balmoral in Scozia e la casa di Sandringham nel Norfolk. La regina ereditò entrambe le proprietà da suo padre, re Giorgio VI.

“[Royal wills] “È nascosto, quindi non abbiamo idea di cosa ci sia dentro e di cosa valga, e non è mai stato reso pubblico”, ha detto alla CNN Business Laura Clancy, docente di media alla Lancaster University e autrice di un libro sulle finanze reali.

Ma la maggior parte di La ricchezza della famiglia reale – per un totale di almeno 18 miliardi di sterline (21 miliardi di dollari) in terreni, proprietà e investimenti – ora percorre un percorso secolare verso nuovo monarcaE il re Carlo e il suo erede.

La linea di successione rende il principe William, ora primo in linea al trono britannico, un uomo molto più ricco.

Il futuro re eredita dal padre la proprietà privata del Ducato di Cornovaglia. Il ducato ha un vasto portafoglio di terreni e proprietà che copre quasi 140.000 acri, principalmente nel sud-ovest dell’Inghilterra.

La proprietà è stata fondata nel 1337 dal re Edoardo III e vale circa 1 miliardo di sterline (1,2 miliardi di dollari), secondo i suoi calcoli per l’ultimo anno finanziario.

Il suo sito web afferma che i proventi della tenuta sono “utilizzati per finanziare le attività pubbliche, private e di beneficenza” del duca di Cornovaglia. Questo titolo è ora detenuto dal principe William.

Di gran lunga la fetta più grande della fortuna della famiglia, 16,5 miliardi di sterline (19 miliardi di dollari). Corona immobiliareora appartiene a re Carlo come monarca regnante. Ma con un accordo che risale al Nel 1760, il re consegnò tutti i profitti del feudo al governo in cambio di una tranche chiamata Sovereign Grant.

La tenuta comprende aree immobiliari nel centro di Londra e i fondali marini intorno all’Inghilterra, al Galles e all’Irlanda del Nord. Ha lo status di una società ed è gestita da un amministratore delegato e da commissari – o amministratori non esecutivi – nominati dal re su raccomandazione del primo ministro.

READ  Ecco il programma per i film e le serie della Fase 5 della Marvel

Nell’ultimo anno finanziario, ha generato un utile netto di circa 313 milioni di sterline (361 milioni di dollari). Di questo, il Tesoro britannico ha pagato alla regina una sovvenzione sovrana di 86 milioni di sterline (100 milioni di dollari). Ciò equivale a £ 1,29 (US $ 1,50) a persona nel Regno Unito.

La maggior parte di questo denaro viene speso per mantenere le proprietà della famiglia reale e pagare gli stipendi dei suoi dipendenti.

La sovvenzione sovrana è solitamente equivalente al 15% dei guadagni dell’eredità. Ma nel 2017, il pagamento è stato aumentato fino al 25% per il prossimo decennio per aiutare a pagare i lavori di ristrutturazione di Buckingham Palace.

Re Carlo ereditò anche il Ducato di Lancaster, una proprietà privata che risale al 1265 ed è stata apprezzata A circa 653 milioni di sterline (764 milioni di dollari) secondo i suoi ultimi calcoli. Reddito dai suoi investimenti Copertura dei costi ufficiali non coperti dalla Sovereign Grant e aiuto Sostieni gli altri membri della famiglia reale.

Si applicano restrizioni

Nonostante somme enormiil re e il suo erede sono limitati nell’ammontare del loro beneficio personale derivante dalla loro ricchezza.

Il re può spendere la sovvenzione sovrana solo per doveri reali. Né lui né i suoi eredi possono beneficiare della vendita dei beni nei loro ducati. Qualsiasi profitto derivante dalle disposizioni viene reinvestito nella tenuta, secondo una spiegazione da lui pubblicata Istituto di Governo (IfG).

IfG ha affermato che anche il Tesoro del Regno Unito deve approvare tutte le transazioni immobiliari di grandi dimensioni.

Tuttavia, a differenza della Sovereign Grant Creato da Crown Estate, entrambi L’IFG ha affermato che i ducati sono fonti private di ricchezza, il che significa che i proprietari non sono tenuti a fornire alcun dettaglio oltre a segnalare il proprio reddito.

Regent Street a Londra durante un blocco epidemico.  Il principale sito di vendita al dettaglio è di proprietà di Crown Estate.

L’anno scorso, re Carlo, allora duca di Cornovaglia, ha pagato 21 milioni di sterline (25 milioni di dollari) dalla tenuta del Ducato di Cornovaglia.

Né il principe William né Re Carlo Sono obbligate a pagare qualsiasi forma di tassa sulle loro terre, sebbene entrambe le duchesse abbiano pagato volontariamente l’imposta sul reddito dal 1993, secondo l’IfG.

colui il quale Clancy ha detto che la mossa è avvenuta un anno dopo che la famiglia reale è stata presa di mira per aver pianificato di utilizzare denaro pubblico per riparare il castello di Windsor, che è stato danneggiato da un incendio.

READ  Stagione 6, Episodio 13, "Saul andato"

«Certo, imposta volontaria sul reddito [is] Non è un importo forfettario e non devono dichiarare quanto reddito ottengono dalle loro tasse. In effetti, ha detto Clancy, è come strappare un personaggio dal nulla”.

Buckingham Palace non ha risposto immediatamente a CNN Business quando è stato contattato per un commento.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews