Il primo colombiano è morto di malattia terminale legalmente per eutanasia

BOGOTA, 8 gennaio (Reuters) – Il colombiano Victor Escobar è diventato la prima persona nel Paese andino ad essere ucciso in un’eutanasia legalmente eseguita venerdì scorso, ha confermato il suo avvocato Luis Giraldo.

“Pazienti come me, non terminali ma degenerati, hanno raggiunto l’obiettivo di vincere questa battaglia, in una battaglia che aprirà le porte ad altri pazienti che verranno dopo di me e a quelli che ora vogliono una morte dignitosa”, ha detto Escobar in un video. messaggio inviato a 60 Giraldo Media.

Sabato, una seconda donna colombiana con sclerosi laterale amiotrofica (ALA), nota anche come malattia di Lou Kehric, è stata soppressa.

Iscriviti ora per un accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Escobar soffriva di malattia polmonare ostruttiva cronica allo stadio terminale, che riduce notevolmente la qualità della vita, e molte altre condizioni, ha detto Giraldo a Reuters.

L’operazione è avvenuta in una clinica di Cali, capitale della provincia colombiana della Valle del Cauca.

“Non ho detto addio, ‘ci vediamo dopo’”, ha detto Escobar.

Escobar ha lottato per due anni per il diritto all’eutanasia di fronte all’opposizione di medici, cliniche e tribunali, ma l’anno scorso la Corte costituzionale ha riconosciuto che la pratica non dovrebbe essere limitata alle vittime della malattia definitiva.

Sabato, Martha Sepulveda ha eseguito la procedura a mezzogiorno nella città di Medellin, ha detto in una nota il desk – che ha sostenuto il suo caso.

Zebul Veda, a cui è stata diagnosticata la malattia di Lou Kehrik nel 2018, avrebbe dovuto subire l’eutanasia il 10 ottobre dello scorso anno, ma il processo è stato interrotto alle undici.

READ  Cosa sappiamo dell'espansione del telescopio spaziale James Webb?

La Corte Costituzionale della Colombia ha abolito la pena di morte per eutanasia nel 1997 in determinate circostanze e nel 2014 ha ordinato che la pratica fosse snellita. È stata la prima persona in Colombia a morire di una malattia mortale secondo quelle regole.

Secondo il gruppo colombiano per i diritti legali DescLAB, dal 15 ottobre dello scorso anno, 178 persone con malattie terminali sono state legalmente soppresse in Colombia dal 2015.

Iscriviti ora per un accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Report di Oliver Griffin e Louis Jaime Acosta A cura di Mark Potter e David Gregorio

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews