Il Liquid Mirror Telescope indiano è pronto per osservare il cielo notturno

L'International Liquid Mirror Telescope nel suo edificio in Himalaya.

L’International Liquid Mirror Telescope nel suo edificio in Himalaya.
immagine: Jean Sorge

In alto sull’Himalaya, è stato allestito un nuovo telescopio per osservare il cielo notturno. L’obiettivo ha un obiettivo da 4 metri (13 piedi), ma questo è il fattore chiave: è fatto di mercurio liquido, un materiale usato raramente in astrofotografia.

Si chiama International Liquid Mirror Telescope (abbreviazione ILMT), il componente principale dello strumento è uno strato di mercurio liquido Galleggia su uno strato molto sottile di aria compressa. Mercurio Ruota, assumendo una forma parabolica nel processo, utile per focalizzare la luce del cielo notturno. Posizionando la fotocamera nel punto focale del paraboloide, gli astronomi potranno quindi fotografare oggetti nel cielo.

A prima vista, lo specchio del telescopio sembra una normale superficie riflettente. ma infatti , È fatto di liquido È stato meticolosamente spedito su per la montagna da un’azienda di materiali pericolosi. Finché nessuno cerca di bere Tuttavia, lo specchio del telescopio è completamente sicuro e, secondo il team dell’ILMT, un’alternativa economica ad altri materiali per specchi del telescopio.

“Il vantaggio principale è il costo relativamente basso di un grande specchio liquido rispetto a un grande specchio per telescopio convenzionale”, ha detto in una e-mail a Gizmodo Paul Hickson, un astronomo dell’Università della British Columbia che lavora sulle tecnologie degli specchi liquidi. “Ad esempio, un ILMT costa circa un decimo del costo di un metro di 3,6 [11.8-foot] Telescopio ottico divastale – Un telescopio convenzionale ha all’incirca le stesse dimensioni e si trova nello stesso posto”.

Questo posto è molto alto. Il telescopio si trova a 8000 piedi sul livello del mare sul lato indiano dell’Himalaya. Hickson ha detto che esaminerà una striscia di cielo direttamente nel cielo che contiene centinaia di migliaia di galassie e diverse migliaia di quasar. (I quasar sono nuclei galattici molto attivi e sono luminosi nel cielo notturno.)

Fotografando il cielo notturno, direttamente sopra il cielo, dove c’è il minimo rumore nell’atmosfera, gli astronomi possono dedurre le cose che cambiano nel cielo nel tempo, che si tratti di nuove supernove, asteroidi che passano davanti a oggetti luminosi o persino di nero buchi. Il luce da dietro di loro.

“Abbiamo stimato che 50 nuove istanze di quasar con immagini multiple dovrebbero essere scoperte nel campo visivo dell’ILMT”, ha detto in una e-mail a Gizmodo Jean Sordy, astrofisico dell’Università di Liegi in Belgio e project manager.

sega telescopica che esso La prima luce ad aprileE il Ma le osservazioni scientifiche non inizieranno fino alla fine di quest’anno. Quando si lavora a pieno regime, Il telescopio raccoglierà 10 gigabyte di dati ogni notte. Data la natura mercuriale delle supernove e delle lenti gravitazionali, è appropriato che ILMT catturi quegli eventi usando l’argento rosa.

READ  I piani finali dell'avanzato cartografo cosmico

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews