Il lander InSight della NASA ha rilevato il più grande terremoto su Marte

La sonda Insight della NASA ha rilevato il più grande terremoto mai riscontrato su un altro pianeta: un terremoto di magnitudo 5 sul pianeta rosso il 4 maggio.

“Da quando abbiamo messo a punto il nostro sismometro nel dicembre 2018, stavamo aspettando il grande sismometro”, ha affermato Bruce Banerdt, investigatore principale di InSight presso il Jet Propulsion Laboratory della NASA a Pasadena, in California, in una dichiarazione.

“Questo terremoto fornirà sicuramente una visione del pianeta come nessun altro. Gli scienziati analizzeranno questi dati per imparare nuove cose su Marte negli anni a venire”.

Da quando il veicolo spaziale stazionario è atterrato su Marte nel 2018, Insight ha rilevato più di 1.313 terremoti. Ad oggi, il più grande era 4,2 della scala Richter e si è verificato il 25 agosto 2021.

I terremoti marziani sono simili ai terremoti che vediamo sulla Terra, ma differiscono leggermente quando si tratta del motivo per cui si verificano su ciascun pianeta. Sulla Terra, questo evento sarebbe un terremoto di medie dimensioni, ma stabilirebbe un nuovo record per l’attività sismica scoperta dagli scienziati che studiano Marte.

Quando sentiamo i terremoti, è perché le placche tettoniche sulla Terra si muovono, si muovono e stridono l’una contro l’altra. Finora, la Terra è l’unico pianeta noto per avere queste placche.

Struttura della crosta di Marte

Quindi, come si verificano i terremoti su Marte? Pensa alla crosta di Marte come a un piatto gigante. Questa crosta ha crepe e fessure all’interno perché il pianeta continua a restringersi mentre si raffredda. Questo mette pressione sulla crosta di Marte, allungandosi e screpolandosi.

Quando le onde sismiche della palude viaggiano attraverso diversi materiali all’interno di Marte, consentono agli scienziati di studiare la struttura del pianeta. Questo li aiuta a capire il misterioso interno di Marte e ad applicare questa ricerca per imparare come si formano altri pianeti rocciosi, incluso il nostro.

L'illustrazione mostra il lander InSight della NASA seduto sulla superficie di Marte con strati sotto la superficie del pianeta sottostante.
Un sismometro incredibilmente sensibile, chiamato Inner Structure Seismic Experiment, ha la capacità di rilevare terremoti da centinaia e migliaia di miglia di distanza. Dati finora raccolti da InSight Scopri nuovi dettagli sull’ignoto Nucleo e mantello di Marte.

Il team scientifico di InSight continua ad analizzare il terremoto per comprenderne meglio l’origine, l’origine e ciò che potrebbe rivelare sul Pianeta Rosso.

Altre previsioni meteorologiche potrebbero aiutare i futuri esploratori di Marte ad accedere a questa risorsa vitale

La missione deve affrontare nuove sfide quando Marte entra in inverno quando più polvere viene sollevata nell’aria. Queste particelle galleggianti riducono la luce solare necessaria per caricare i pannelli solari che alimentano InSight, che è attualmente in missione estesa che durerà fino a dicembre.

READ  L'imaging ad alta risoluzione rivela caratteristiche sconcertanti in profondità nel sottosuolo

Il 7 maggio, il lander è entrato in modalità provvisoria quando i suoi livelli di potenza sono diminuiti, interrompendo tutte le funzioni tranne quelle di base. Il team si aspetta che ciò accada di più in futuro con l’aumento dei livelli di polvere.

Il flusso costante di dati agli scienziati sulla Terra da InSight si interromperà quando le celle solari non saranno in grado di generare energia sufficiente, cosa che potrebbe accadere entro la fine di quest’anno. Ma i ricercatori studieranno le scoperte che InSight ha fatto per decenni a venire per imparare il più possibile sul nostro misterioso vicino planetario.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews