I sondaggi d’opinione mostrano il partito New Unity del primo ministro lettone in testa al voto

RIGA (Reuters) – Il New Unity Party di centrodestra del primo ministro lettone Krisjanis Karenz è pronto a vincere le elezioni nazionali sabato, secondo un sondaggio di opinione mostrato sabato, dopo una campagna dominata da problemi di sicurezza a seguito dell’invasione russa dell’Ucraina.

Se confermato, il risultato dovrebbe significare che la Lettonia rimane una voce di primo piano insieme ai suoi vicini baltici Lituania ed Estonia nel spingere l’UE a prendere una posizione decisiva contro la Russia.

Ma potrebbe allargare la spaccatura tra la maggioranza lettone del paese e la minoranza di lingua russa sul loro posto nella società, in mezzo alla diffusa rabbia nazionale per le azioni di Mosca in Ucraina.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Karenz, il primo capo del governo lettone a rimanere in carica per un intero mandato di quattro anni e un 57enne con doppia cittadinanza degli Stati Uniti e della Lettonia, ha approfittato della sua politica di Mosca, che includeva la limitazione dell’ingresso ai cittadini russi che viaggiano dalla Russia e Bielorussia.

“Conosciamo la politica russa da anni e da anni cerchiamo di mettere in guardia i nostri vicini prima che inizi la guerra”, ha detto Karenz ai giornalisti dopo la pubblicazione dei sondaggi.

“Continueremo a investire nella nostra difesa… per garantire che la Lettonia e la regione baltica rimangano sicure in futuro come lo sono oggi”.

READ  L'Ucraina afferma che la battaglia per le città gemelle del Donbass raggiunge il "culmine spaventoso"

Un sondaggio LETA/LSM ha mostrato la nuova unità al 22,5%, il doppio dei voti del concorrente più vicino, l’elenco consolidato dei partiti minori.

La Greens and Farmers Union, una coalizione di gruppi conservatori strettamente legati attorno a Ivars Limbergs, il sindaco di lunga data di Ventspils che è stato inserito nell’elenco delle sanzioni statunitensi per presunta corruzione nel 2019, si è classificata terza con il 10,9%.

I sondaggi di opinione hanno mostrato un sostegno in calo per i partiti popolari di lingua russa minoritaria della Lettonia, che costituiscono circa un quarto della popolazione del paese di 1,9 milioni.

Il partito di sinistra Harmony ha visto il suo sostegno scendere a cifre singole, con gli osservatori che affermano che ciò è stato in parte guidato da un allontanamento degli elettori dalla Lettonia. Alcuni di lingua russa sono rimasti delusi anche dalle critiche della leadership del partito al Cremlino sull’Ucraina.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

(Segnalazione di Andrios Setas e Janis Laysance); Montaggio di Justina Pavlac e David Holmes

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews