I parlamentari di Khan si dimettono in massa mentre il parlamento pakistano elegge il primo ministro Sharif

  • Il nuovo Primo Ministro Sharif è visto come più vicino all’Occidente
  • Impegno a riformare l’economia e migliorare le relazioni con Stati Uniti, India e Cina
  • Il primo ministro espulso Khan giura di mantenere viva l’eccitazione

ISLAMABAD (Reuters) – Più di 100 legislatori fedeli al deposto primo ministro pakistano Imran Khan si sono dimessi lunedì, causando mal di testa al presidente in carica Shahbaz Sharif, un nuovo amico occidentale mentre cerca di tirare fuori il suo Paese da una crisi politica ed economica. .

Sharif, 70 anni, è stato eletto in parlamento lunedì dopo una crisi costituzionale durata una settimana culminata domenica quando Khan, 69 anni, ha perso un voto di sfiducia in parlamento.

La sua partenza dal potere ha scatenato proteste di piazza e le dimissioni di massa dei parlamentari del partito pakistano Khan Insaf, in segno di protesta contro l’imminente cambio di governo.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Se le dimissioni saranno accettate dal presidente della Camera dei rappresentanti, il Pakistan dovrà affrontare la prospettiva di oltre 100 elezioni suppletive entro due mesi, il che è una grande distrazione per Sharif e i suoi partner della coalizione e una potenziale piattaforma per Khan per raccogliere il suo sostegno .

Questo, a sua volta, potrebbe garantire che la nazione dotata di armi nucleari di 220 milioni di persone rimanga vulnerabile alle turbolenze politiche ed economiche.

Sharif ha una reputazione locale come amministratore efficace piuttosto che come politico. È il fratello minore del tre volte primo ministro Nawaz Sharif. L2N2W70HM

Gli analisti affermano che Shahbaz, a differenza di Nawaz, ha relazioni amichevoli con l’esercito pakistano, che ha tradizionalmente controllato la politica estera e di difesa.

READ  'Ti stanno mentendo': dipendente della TV russa interrompe il telegiornale | Russia

Dopo il voto di lunedì, Sharif ha promesso di affrontare il malessere economico che ha portato la rupia ai minimi storici e il più grande aumento dei tassi della scorsa settimana da parte della banca centrale degli ultimi decenni.

“Se vogliamo salvare la barca che affonda, tutto ciò di cui abbiamo bisogno è duro lavoro, unità, unità e unità”, ha detto al Parlamento.

‘Stiamo iniziando una nuova era di sviluppo oggi.’

Ha prestato giuramento nella residenza presidenziale pakistana nella tarda serata di lunedì, in una cerimonia piena di rappresentanti e leader dell’opposizione congiunta.

Ripristina relazioni

Il giovane Sharif è emerso come il leader dell’opposizione unita alla cacciata di Khan, l’ex star del cricket che sosteneva che gli Stati Uniti fossero dietro la sua caduta, un’affermazione che Washington nega.

Sharif ha affermato in un’intervista la scorsa settimana che buone relazioni con gli Stati Uniti sono essenziali per il Pakistan nel bene e nel male, in netto contrasto con le spinose relazioni di Khan con Washington.

Nel suo primo discorso, ha anche parlato del miglioramento delle relazioni con le vicine India e Cina.

“Vogliamo buone relazioni con l’India, ma una pace duratura non può essere possibile senza la soluzione del Kashmir”, ha affermato, riferendosi alla contesa regione himalayana su cui i due paesi hanno combattuto diverse guerre.

READ  Il rialzo del rublo russo da nuovi minimi, pesa il calo dei rating

Ha detto che il suo governo accelererà la costruzione del corridoio economico Cina-Pakistan da 60 miliardi di dollari, parte della Belt and Road Initiative di Pechino.

Colpo di stato militare

Nessun primo ministro eletto ha completato un mandato completo in Pakistan da quando ha ottenuto l’indipendenza dal potere coloniale della Gran Bretagna nel 1947, sebbene Khan sia il primo a essere rimosso con un voto di sfiducia.

L’esercito ha governato il paese per quasi la metà dei suoi 75 anni di storia. Ha visto favorevolmente Khan e la sua agenda conservatrice quando ha vinto le elezioni nel 2018.

Quel supporto è svanito dopo una lite sulla nomina di un capo dell’intelligence militare e le turbolenze economiche.

Khan è rimasto provocatorio dopo la sua sconfitta in Parlamento.

Migliaia di suoi sostenitori in diverse città hanno organizzato proteste contro la sua cacciata che sono continuate fino alle prime ore di lunedì mattina.

La Corte Suprema nel 2017 ha vietato a Nawaz Sharif di ricoprire una carica pubblica e poi di recarsi all’estero per cure mediche dopo aver scontato solo pochi mesi di una condanna a 10 anni di reclusione per corruzione.

“Non ci può essere un insulto più grande a questo paese”, ha detto lunedì Khan, che è stato estromesso nelle prime ore di domenica, ai giornalisti sulla possibile elezione di Shahbaz Sharif.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

(Copertina) di Asif Shehzad, Syed Reza Hasan e Gibran Nayyar Bashimam a Islamabad; Segnalazioni aggiuntive di Jibran Ahmed a Peshawar e Gul Yousafzai a Quetta. Scritto da Alasdair Pal. Montaggio di Simon Cameron Moore, William MacLean e Howard Guler

READ  Putin ha ottenuto ciò che non voleva: l'esercito ucraino è più vicino all'Occidente

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews