I lupi rimproverano Edwards per la sua fobia sui social media

MINNEAPOLIS — I Minnesota Timberwolves hanno rimproverato lunedì il portiere della stella Anthony Edwards per i commenti anti-gay che ha fatto su un video di Instagram e Mi scuso più tardi per.

“Siamo delusi dal linguaggio e dalle azioni che Anthony Edwards ha mostrato sui social media”, ha dichiarato Tim Connelly, capo delle operazioni di basket, in una dichiarazione distribuita dalla squadra. “I Timberwolves si impegnano a essere un’organizzazione inclusiva e accogliente per tutti e si scusa per l’offesa che ciò ha causato a così tanti”.

Nel post cancellato da allora, Edwards ha registrato un gruppo di uomini sul marciapiede di un’auto in cui si trovava e ha fatto un commento umiliante e offensivo su quello che presumeva fosse il loro orientamento sessuale. Domenica ha pubblicato delle scuse su Twitter.

“Quello che ho detto era immaturo, offensivo e irrispettoso, e mi dispiace tanto. È inaccettabile per me o chiunque altro usare quel linguaggio in modo offensivo”, ha twittato Edwards. “Non ci sono assolutamente scuse per questo. Sono cresciuto meglio di così!”

Nikola Jokic, Kevin Durant, Rajon Rondo e Kobe Bryant sono tra i giocatori NBA che in passato sono stati disciplinati dalla lega per il linguaggio anti-gay.

Più copertura AP NBA: https://apnews.com/hub/NBA e https://twitter.com/AP_Sports

READ  Quattro anni dopo aver saltato il Super Bowl, Malcolm Butler torna a sperimentare con i Patriots

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews