I legislatori statunitensi visitano Taiwan dopo che la visita di Pelosi fa arrabbiare la Cina

Segnaposto durante il caricamento delle azioni dell’articolo

Una delegazione di legislatori statunitensi è arrivata a Taiwan domenica, meno di due settimane dopo la visita del presidente della Camera Nancy Pelosi ha fatto arrabbiare la Cina E ha sollevato i timori di una crisi militare nello Stretto di Taiwan.

Cinque membri del Congresso, guidati dal senatore Edward J. Markey (D-Mass.), dovrebbero incontrare il presidente Tsai Ing-wen e altri massimi leader per discutere delle relazioni USA-Taiwan, questioni di sicurezza regionale, commercio e cambiamento climatico. Secondo l’Istituto americano di Taiwan.

L’istituto ha affermato in a dichiarazione Che i legislatori saranno a Taiwan domenica e lunedì come parte di un viaggio più ampio in Asia.

Un portavoce di Markey ha affermato in una dichiarazione che la delegazione incontrerà anche membri del settore privato “per discutere di interessi comuni, tra cui la riduzione delle tensioni nello Stretto di Taiwan e l’espansione della cooperazione economica, compresi gli investimenti nei semiconduttori”.

La visita di Pelosi all’inizio di agosto ha portato a un’escalation delle tensioni nelle relazioni USA-Cina. I cinesi hanno condotto esercitazioni militari al largo di Taiwan, incluso il lancio di missili che sono atterrati nelle acque circostanti. Il governo del presidente cinese Xi Jinping ha anche interrotto i colloqui con gli Stati Uniti su questioni militari e cambiamenti climatici, una decisione che gli esperti di politica estera temono possa mettere a repentaglio i progressi al vertice globale sul clima di novembre.

Per Pechino gli incontri ad alto livello di Pelosi a Taiwan sono stati un affronto. La Cina afferma che l’isola sotto il governo democratico è il suo territorio. Durante il suo viaggio, la portavoce ha assicurato il sostegno degli Stati Uniti, affermando che uno degli obiettivi del viaggio era “mostrare il successo del popolo di Taiwan e il coraggio di cambiare il proprio Paese, per diventare più democratici”.

READ  Elezioni francesi: i leader mondiali si congratulano con Macron per la vittoria | Notizie dall'UE

A partire da domenica pomeriggio, il ministero degli Esteri cinese non aveva rilasciato alcuna reazione alla recente visita della delegazione.

Ministero degli Affari Esteri di Taiwan cinguettare Foto dell’incontro della delegazione con il viceministro degli Esteri Alexander Tah Ray Yue, e hanno celebrato la visita dei legislatori come segno delle relazioni amichevoli tra Taipei e gli Stati Uniti.

“Mentre la Cina continua a intensificare le tensioni nella regione, il Congresso degli Stati Uniti ha organizzato ancora una volta una delegazione di pesi massimi per visitare Taiwan, per dimostrare l’amicizia che non teme le minacce e le intimidazioni della Cina e per evidenziare il forte sostegno degli Stati Uniti a Taiwan”, il Lo ha detto il ministero di Taiwan in una nota.

La delegazione del Congresso in visita sull’isola questa settimana include i democratici della Camera John Garamendi, Alan Lowenthal della California e Don Beyer della Virginia. Include anche il repubblicano Del Omoa Amata Coleman Radiowagen delle Samoa americane, secondo un portavoce di Markey.

Il nazionalista statale Global Times è stato tra i primi media cinesi Rapporto In visita della delegazione.

Citando “esperti cinesi”, l’articolo afferma che le esercitazioni militari dell’Esercito popolare di liberazione intorno a Taiwan hanno inviato un “segnale di avvertimento forte e chiaro”. Tuttavia, alcuni politici americani stanno “giocando con il fuoco per servire i propri interessi politici”, continua l’articolo.

“La comunità internazionale può vedere chiaramente chi è il piantagrane che ignora sempre gli avvertimenti e continua a deteriorare la pace regionale con infinite provocazioni”, ha scritto il Global Times.

L’outlet ha anche citato Zhang Tungun – vicedirettore del Dipartimento di studi sull’Asia e sul Pacifico presso il China Institute of International Studies – che ha affermato che la delegazione è arrivata in “modo sottile e nascosto” che “ha rivelato la loro paura di provocare la rabbia dei cinesi terraferma.”

READ  La Germania in trattative con il Qatar sulle forniture di gas a lungo termine per ridurre la dipendenza dalla Russia

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews