I leader separatisti avevano già registrato i loro appelli video e programmi di metadati

La presidente della Commissione europea Ursula van der Leyen parla alla conferenza sulla sicurezza di Monaco in Germania il 19 febbraio. (Thomas Keynes/AFP/Getty Images)

Ursula van der Leyen, capo della Commissione europea, ha affermato che il mondo “guarda con incredulità” le dimensioni del mondo. Configurazione Truppe in Europa “dai giorni bui della Guerra Fredda”.

“Il motivo per cui una volta è stata costituita l’UE è perché volevamo la fine di tutte le guerre europee”, ha detto Van der Leyen in una conferenza a Monaco di Baviera.

Il mondo sta guardando con incredulità mentre affrontiamo le più grandi truppe sul suolo europeo dopo i giorni bui della Guerra Fredda “, ha affermato Van der Leyne.

Ha aggiunto che questi eventi potrebbero “rimodellare l’intero ordine internazionale”.

Evidenziando i 30 anni di celebrazioni per l’indipendenza dell’Ucraina, Van der Leyen ha affermato che esiste un’intera generazione di ucraini nati e cresciuti in un paese indipendente che ora “affrontano quotidianamente aggressioni esterne e interferenze”.

“Quello che le politiche del Cremlino significano in pratica è ciò che chiamano paura e sicurezza. 44 milioni di ucraini devono rifiutarsi di prendere decisioni libere sul proprio futuro.

“Le conseguenze di questo approccio sono ben oltre l’Ucraina”.

Parla di Russia e CinaVan der Leyen ha detto: “Stanno cercando una nuova era, come si suol dire, per cambiare le regole internazionali esistenti”.

“Vogliono il governo di coloro che sono più forti dello stato di diritto, l’intimidazione e l’autodeterminazione, la coercizione invece della cooperazione”.

Nel frattempo, il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg ha affermato che Mosca sta cercando di riconquistare la storia e ricrearla. Zona di influenza.

“L’attuale crisi dimostra l’importanza delle relazioni atlantiche d’oltremare per la sicurezza europea”, ha detto Stoltenberg sabato a una conferenza a Monaco.

READ  Gli Stati Uniti annunciano sanzioni contro i media controllati dal Cremlino e la Russia vieta l'uso di alcuni servizi di consulenza statunitensi

“Se l’obiettivo del Cremlino è avere meno NATO ai suoi confini, otterrà più NATO, e se vuole trasgredirle, otterrà sempre alleanze ancora più unite”, ha detto in precedenza Stoltenberg, definendo la NATO un’alleanza difensiva. E “prendere tutte le misure necessarie per proteggere e difendere”.

“Nel corso degli anni, il nostro ambiente di sicurezza è diventato fondamentalmente peggiore. La pace non può essere data per scontata. Libertà e democrazia sono competitive e la concorrenza strategica è in aumento.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews