I lavoratori REI di New York votano per sindacalizzare

I lavoratori di un negozio REI a New York City hanno votato per formare un sindacato mercoledì, creando l’unico sindacato nel rivenditore di abbigliamento e attrezzature per esterni. Il voto, che si è svolto in negozio, è stato di 88 contro 14.

Il voto nel quartiere Soho di Manhattan è seguito a una serie di sforzi sindacali presso importanti datori di lavoro del settore dei servizi. Lavoratori nei loro tre negozi Starbucks Vota per l’unificazione sindacale Dall’inizio di dicembre, l’unico sindacato è stato istituito nei negozi di proprietà dell’azienda. lavoratori in due amazzoni Magazzini Le votazioni alle elezioni sindacali termineranno alla fine del mese.

REI, con circa 170 negozi e 15.000 dipendenti su tutto il territorio nazionale, è una cooperativa di proprietà di clienti che acquistano un abbonamento a vita, Attualmente $ 30, e si autodefinisce un’azienda progressista, nel contesto di Starbucks. il suo sito web Dice Che la cooperativa crede nel “mettere lo scopo prima dei profitti” e che investe più del 70 percento dei suoi profitti nella “comunità esterna”, compresi i contributi alle organizzazioni senza scopo di lucro.

Una dichiarazione di Stuart Appelbaum, presidente della società di vendita al dettaglio, all’ingrosso e di grandi magazzini del sindacato, ha aiutato a organizzare i lavoratori.

Dopo la votazione, la società ha dichiarato in una nota: “Come abbiamo affermato durante tutto questo processo, REI crede fermamente che la decisione di rappresentare o non essere rappresentata da un sindacato sia una decisione importante e rispettiamo il diritto di ogni dipendente di scegliere o rifiutare rappresentanza sindacale”.

Come Starbucks, REI attrae lavoratori che sembrano avere un’affinità ideologica con i sindacati al di là dei potenziali benefici pratici, come salari più alti, ha affermato John Logan, professore di studi sul lavoro alla San Francisco State University.

READ  Futures Dow: il rally del mercato sta andando contro il muro della Cina; Tesla, Twitter si è imbattuto in questo

“REI sembra essere un altro esempio di lavoratori prevalentemente giovani che non accettano argomenti secondo cui i sindacati sono gruppi di interesse speciale”, ha detto Logan in una e-mail.

L’azienda ha stimato l’età media dei suoi dipendenti in 37 anni, circa cinque anni in meno mezza età Per tutti i lavoratori negli Stati Uniti.

I lavoratori del negozio hanno iniziato a organizzarsi nell’autunno del 2020, in parte perché molti ritenevano che i dipendenti che avevano parlato di problemi di sicurezza legati al Covid non fossero autorizzati a tornare dopo REI Momentaneamente chiuso i suoi negozi quell’anno. Quello Petizione elettorale È stato presentato cinque settimane fa.

In una videoconferenza con i giornalisti tenuta dal sindacato dei lavoratori al dettaglio la scorsa settimana, Claire Chang, specialista in presentazioni visive che ha lavorato nel negozio per più di quattro anni, ha notato preoccupazioni sulla sicurezza del coronavirus.

La signora Zhang ha affermato che dopo la riapertura del negozio nel 2020, i dirigenti hanno chiesto ai lavoratori quanto si sentissero a loro agio nel riaprire i camerini, dove i dipendenti entrano frequentemente in contatto con i vestiti indossati dai clienti.

“La maggior parte, se non tutto, del personale ha affermato di essere a disagio e continua a farlo”, ha detto la signora Zhang.

Steve Buckley, un professionista delle vendite che è in negozio da circa sei mesi, ha dichiarato in una videoconferenza di essere uno dei tanti lavoratori che hanno contratto il coronavirus durante l’ondata di Omicron, mentre il negozio era pieno di clienti.

Una portavoce della REI ha affermato che il rivenditore ha lasciato meno del 5% dei suoi dipendenti a livello nazionale quando ha riaperto e che le decisioni non avevano nulla a che fare con il modo in cui i dipendenti erano in anticipo. Ha detto che i camerini sono dotati di forniture per la sterilizzazione e che la capacità del negozio è limitata durante la pandemia.

READ  Apple afferma che aumenterà gli stipendi dei dipendenti aziendali e al dettaglio in un mercato del lavoro ristretto

Ha citato un sondaggio del 2021 che ha mostrato che i dipendenti in genere valutano molto l’azienda su domande come se li tratti come dipendenti preziosi.

Diversi lavoratori hanno affermato di aver cercato la sindacalizzazione a causa del divario che hanno notato tra il comportamento di REI ei suoi valori dichiarati, affermando che il posto di lavoro era diventato più impersonale e più incentrato sul profitto mentre cercava di espandersi.

“C’è stata un’enorme spinta a vendere l’abbonamento”, ha detto Graham Gill, un dipendente coinvolto nell’organizzazione, in un messaggio di testo a un giornalista a gennaio.

I lavoratori hanno anche affermato che REI ha lanciato un’aggressiva campagna anti-sindacale, rivolgendosi ai funzionari dell’azienda per tenere incontri con i dipendenti sui pericoli della formazione di sindacati, della sospensione dei materiali nelle sale relax e della creazione di sito web che ha evidenziato questi rischi.

Il signor Buckley ha detto che l’incontro a cui ha partecipato con alti funzionari a febbraio è durato circa due ore e ha toccato questioni come l’assicurazione sanitaria. Ha detto che i funzionari “ci stavano pubblicamente urlando contro dicendo che ci sbagliavamo sulle politiche di base nel nostro negozio e sulle condizioni di base che dobbiamo affrontare”. “Com’è questo un ambiente rispettoso?” L’azienda offre un’assicurazione sanitaria ai lavoratori che hanno una media di almeno 20 ore a settimana dopo un anno.

La portavoce ha affermato che l’azienda ha cercato di condividere informazioni sui sindacati e che l’incontro di febbraio è stato una sessione di formazione a lungo programmata per rilanciare il programma di adesione dell’azienda.

Il signor Logan, professore di studi sul lavoro, ha affermato che uno dei motivi per cui gli sforzi della REI per scoraggiare i lavoratori dall’unirsi ai sindacati, come Starbucks, non hanno funzionato è che i negozi di solito non sono stati sovraccarichi di supervisori.

READ  Tesla Gigafactory Shanghai riprende le normali operazioni per la fine della consegna flash del primo trimestre

“Funzionano in modo relativamente indipendente, con poca gestione o supervisione, il che offre ampie opportunità per parlare di sindacati”, ha affermato Logan. “Dopo che lo fanno, la propaganda anti-sindacale diventa meno efficace – e le loro menti sono predette”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews