I dati mostrano che le restrizioni COVID in Cina hanno influenzato la produzione di auto elettriche, inclusa la produzione di Tesla

Un camion trasporta nuove auto Tesla nel suo stabilimento di Shanghai, Cina, 13 maggio 2021. REUTERS/Aly Song/file Photo/file Photo

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

SHANGHAI, 11 aprile (Reuters) – Le misure anti-Covid-19 della Cina hanno colpito la produzione degli stabilimenti di auto elettriche a marzo, con Tesla Inc. (TSLA.O) L’operazione di Shanghai produce poco più automobili rispetto al tradizionale mese di febbraio a bassa produzione.

Cui Dongshu, segretario generale della China Passenger Car Association, che ha rilasciato i dati per il periodo, ha affermato che i produttori cinesi di auto elettriche hanno prodotto molte meno auto del previsto a marzo, a causa delle misure epidemiche.

Mentre lo stabilimento Tesla di Shanghai ha consegnato il 16% in più di auto a marzo rispetto al mese precedente, la sua produzione di 55.462 unità è stata solo 154 in più rispetto a febbraio, un mese più breve durante il quale i lavoratori di solito hanno una pausa per le vacanze del capodanno lunare.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Coy ha affermato che i produttori di auto elettriche stanno vendendo dalle scorte per supportare le consegne.

La Cina ha imposto severi blocchi per contenere la diffusione della variante altamente contagiosa Omicron in diversi luoghi, tra cui la provincia di Jilin e Shanghai, dove si trovano le principali case automobilistiche e i loro fornitori.

Tali misure hanno interrotto la logistica e influenzato le vendite al dettaglio di auto, ha affermato il capo dell’associazione, aggiungendo che le case automobilistiche stanno affrontando una pressione “tremenda” per mantenere le consegne.

READ  Futures Dow: un nuovo rally di mercato attende la decisione della Fed; AMD, Litio Levent Run Late Jump

A gennaio, lo stabilimento Tesla di Shanghai ha prodotto 68.117 auto. Ha sospeso la produzione a metà marzo per due giorni a causa dei controlli COVID. Dopo aver ripreso brevemente il lavoro, il 28 marzo è stato costretto a interrompere nuovamente il lavoro a causa della chiusura di Shanghai. Leggi di più

L’associazione ha affermato che le vendite totali di autovetture a marzo in Cina sono state di 1,61 milioni, in calo del 10,9% rispetto all’anno precedente.

La casa automobilistica cinese Nio (9866.HK) Sabato, ha affermato di aver interrotto la produzione dopo che le misure del Paese per contenere la recente ondata di pandemia hanno ostacolato le operazioni presso i suoi fornitori. Le azioni di Nio sono scese del 9% lunedì.

Le esportazioni sono diminuite

I dati dell’Unione hanno anche mostrato che le esportazioni di auto prodotte in Cina da parte di Tesla sono scese a sole 60 unità poiché le consegne nazionali sono raddoppiate rispetto a febbraio.

Tesla ha affermato che solitamente esporta meno auto alla fine di ogni trimestre in modo da poter soddisfare l’arretrato della domanda interna.

In tempi normali, lo stabilimento di Shanghai produce 6000 auto Model 3 e 10.000 auto Model Y a settimana per i mercati cinese, tedesco e giapponese.

Alcuni acquirenti si sono affrettati a piazzare ordini prima dei previsti aumenti di prezzo aggiuntivi dopo che Tesla ha annunciato aumenti di prezzo a novembre e marzo, citando l’aumento dei costi delle materie prime.

Un rappresentante di vendita di Tesla ha dichiarato la scorsa settimana che i clienti cinesi ora devono attendere cinque mesi dopo aver ordinato la Model 3 e tre mesi per la Model Y.

(Segnalazione di Zhang Yan e Brenda Goh) Montaggio di Christopher Cushing e Bradley Perrett

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews