Guerra Russia-Ucraina: civili evacuano lo stabilimento Mariupolin Azovstal | Notizie di guerra Russia-Ucraina

Decine di persone, tra cui donne e bambini, sono state evacuate da un’acciaieria nella città di Mariupol.

Due gruppi provenienti da una zona residenziale intorno alle Acciaierie Azovstel, l’ultima roccaforte ucraina tra le rovine dei bombardamenti della città ucraina meridionale, sono stati citati sabato dalle agenzie di stampa russe mentre domenica citavano il Ministero della Difesa.

Un totale di 46 civili sono stati evacuati dall’area e sono stati “forniti di cibo e riparo”, ha affermato il ministero, secondo i rapporti RIA e TASS. Quelli portati fuori includevano 19 adulti e sei bambini. Non sono stati segnalati ulteriori dettagli.

Diversi tentativi di organizzare un cessate il fuoco per consentire ai residenti di lasciare la città sono falliti, con Mosca e Kiev che si sono ripetutamente incolpate a vicenda.

Un leader del battaglione ucraino che difende il battaglione Azov ha detto che 20 civili sono stati evacuati durante il cessate il fuoco, anche se non è chiaro se si riferisse allo stesso gruppo, secondo le notizie russe.

“Venti civili, donne e bambini… sono stati trasferiti e speriamo che vengano deportati a Zaporizhia controllata dall’Ucraina”, ha detto Svyatoslav Palmer in un video pubblicato sul canale Telegram del battaglione.

Ha detto che durante la notte sul sito sono stati svolti pesanti combattimenti, aggiungendo che i militanti stavano ancora cercando civili per andare tra le macerie e salvare i civili.

“Per tutta la notte, l’artiglieria nemica ha bombardato la base”, ha detto. “La Brigata Azov sta ancora sgomberando le macerie per evacuare i civili. Ci auguriamo che questo processo continui in modo che tutti i civili possano essere evacuati.

Non ci sono state conferme da parte delle Nazioni Unite in merito allo sfratto. L’organismo mondiale sta cercando di evacuare i civili dall’unica parte dello stabilimento di Mariupol che rimane nelle mani delle truppe ucraine.

READ  Annunci in diretta delle elezioni presidenziali francesi: Macron affronterà Le Pen nel ballottaggio

Si stima che 1.000 civili e diverse centinaia di soldati ucraini siano intrappolati nel labirinto di tunnel sotterranei sotto le acciaierie. Molti di loro richiedono cure mediche.

Chiamata per espellere i militanti

Video e immagini dall’interno dello stabilimento sono stati condivisi con l’Associated Press da due donne ucraine che hanno affermato che i loro mariti erano tra i militanti che si erano rifiutati di arrendersi lì, mostrando uomini non identificati con bende macchiate; Altri avevano ferite aperte o arti mozzati.

Un paramedico scheletro stava curando almeno 600 feriti, i membri del reggimento Azov hanno detto che le donne che avevano identificato i loro mariti. Hanno detto che alcune delle ferite erano marce dall’ernia.

Nel video, gli uomini affermano di mangiare una volta al giorno, di condividere 1,5 litri (50 once) di acqua al giorno con quattro persone e di esaurire le scorte all’interno della struttura assediata.

L’uomo a torso nudo sembra soffrire quando descrive le sue ferite: due costole rotte, un polmone trafitto e un braccio spostato “appeso nella carne”.

“Voglio dire a tutti quelli che vedono questo: se non ti fermi qui, in Ucraina, andrà più lontano in Europa”, ha detto.

Katrina Brokopenko, moglie del comandante del reggimento Aziz Denis Prokopenko, e Julia Fedosiuk, moglie di un altro membro del reggimento Azov, Arseny Fedosyuk, si emozionano quando vengono mostrate le foto dei loro mariti al telefono durante le interviste. [Alessandra Tarantino/AP]
Questa immagine satellitare, fornita da Maxar Technologies, mostra una panoramica dell'acciaieria Azovstal a Mariupol, in Ucraina, il 29 aprile 2022.
Questa immagine satellitare, fornita da Maxer Technologies, mostra una panoramica dell’acciaieria Azovstall a Mariupol. [Maxar Technologies via AP]

Le donne hanno detto all’AP che il video è stato girato la scorsa settimana nei corridoi e nei bunker sotto l’impianto. Hanno anche chiesto che i militanti ucraini fossero espulsi insieme ai civili, avvertendo che avrebbero potuto essere torturati e impiccati se catturati.

“Anche le vite dei soldati sono importanti”, ha detto Yulia Feduciuque da Roma, Italia.

Saviano Abrew, portavoce dell’Ufficio umanitario delle Nazioni Unite, ha affermato che l’OMC era in trattative con funzionari a Mosca e Kiev, ma non poteva fornire dettagli sullo sforzo di evacuazione in corso “a causa della complessità e della fluidità del processo”.

READ  La Russia afferma di aver catturato lo svincolo ferroviario nell'Ucraina orientale

“In questo momento, ci sono impegni ad alto livello con tutti i governi, comprese Russia e Ucraina, affinché tu possa salvare il pubblico e sostenere lo sfratto dei civili dall’impianto”, ha affermato Abrew.

L’Ucraina ha ripetutamente accusato il fallimento di diversi tentativi di espulsione prima del bombardamento russo.

Le recenti immagini satellitari della Maxar Technologies, con sede negli Stati Uniti, scattate venerdì mostrano che quasi tutti gli edifici sono stati distrutti durante le ferriere.

Alcuni tetti sono stati perforati o completamente affondati e alcuni edifici sono crollati.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews