Gli analisti discutono se essere rialzisti sui mercati emergenti

Economisti e analisti affermano che l’India è diventata la destinazione preferita da molti investitori, in parte perché sta facendo meglio di molti suoi colleghi in un periodo di volatilità economica.

Ma la ricerca mostra anche che l’India ha ancora molta strada da fare per costruire infrastrutture e attuare riforme che potrebbero attrarre investitori stranieri, molti dei quali hanno ancora difficoltà a fare affari nel paese.

“L’economia indiana ha retto meglio della maggior parte delle altre economie del mondo”, ha detto alla CNBC Aswath Damodaran, professore di finanza alla Stern School of Business della New York University.segnali stradali asia” la settimana scorsa.

“È stato bloccato in termini di crescita, in termini di forza, e attira anche soldi perché dove altro possono andare i soldi, giusto? Voglio dire, hai preso molti mercati, i soldi devono andare da qualche parte. “

“La realtà è che l’India trae vantaggio dall’avere un’economia esotica e dall’essere un luogo dove va il capitale, e anche questo può cambiare nel tempo. Ma per ora posso capire perché l’India è un mercato attraente per molti investitori istituzionali stranieri”.

Il primo ministro indiano Narendra Modi prevede di rendere l’India un’economia da 5 trilioni di dollari entro il 2024-25.

Bloomberg | Bloomberg | Getty Images

Previsione del PIL in contrazione

La previsione di crescita del PIL dell’India per il 2022 ha continuato a diminuire, scendendo a circa il 6% alla luce di venti contrari globali come l’aumento dei tassi di interesse, aumentando le prospettive di una recessione.

La Conferenza delle Nazioni Unite sul commercio e lo sviluppo ha affermato che la crescita del PIL indiano rallenterà al 5,7% nel 2022, dopo che ha colpito 8,2% per il 2021. Nel 2023 si prevede un tasso di crescita inferiore del 4,7%.. La Banca mondiale ha anche abbassato le previsioni di crescita del PIL per l’India per il 2022-2023 al 6,5%, da una precedente stima del 7,5%.

Sebbene il rating del credito sia stato declassato, le prospettive di crescita dell’India continuano a essere al di sopra delle altre previsioni di crescita nella regione dell’Asia del Pacifico. L’ufficio di ricerca macroeconomica dell’ASEAN+3 ha riferito, la scorsa settimana, che l’ASEAN+3 (che include Cina, Giappone e Corea del Sud), ad esempio, dovrebbe crescere del 3,7% quest’anno, mentre gli economisti hanno abbassato le loro previsioni di crescita per la Cina tra 2%. e 4%.

Infrastrutture insufficienti

Negli ultimi mesi, il primo ministro indiano Narendra Modi e leader aziendali indiani, come il miliardario Gautam Adani, hanno raddoppiato i loro sforzi per commercializzare l’India agli investitori globali.

Modi ha in programma di rendere l’India un’economia da 5 trilioni di dollari entro il 2024-25Mentre Adani ha affermato alla recente conferenza Forbes di Singapore che l’India passerà da un’economia da 3 trilioni di dollari a un’economia da 30 trilioni di dollari nei prossimi 25 anni.

Ma nella ricerca condotta per testare l’obiettivo di $ 5 trilioni di Modi l’anno scorso, Deloitte India Ha affermato che, sebbene il paese sia una destinazione privilegiata per gli investimenti diretti esteri, deve intraprendere ulteriori riforme per raggiungere questo obiettivo.

Il rapporto ha evidenziato la necessità di maggiori investimenti esteri diretti nel settore manifatturiero, aggiungendo che la maggior parte degli investimenti è stata guidata dal settore dei servizi, dove la produzione attrae solo circa un terzo del denaro destinato ai servizi.

Un lavoratore prepara i vermicelli, che vengono utilizzati in un piatto dolce tradizionale consumato popolarmente durante il mese sacro del Ramadan, in una fabbrica ad Allahabad il 13 aprile 2021.

Sanjay Kanujia | Afp | Getty Images

Inoltre, la maggior parte dei 1.200 leader aziendali intervistati da Deloitte ha affermato che l’India rappresenta una sfida maggiore per fare affari rispetto a paesi come Cina e Vietnam.

I leader delle imprese nei settori immobiliare, industriale e dei servizi pubblici dell’India trovano particolarmente difficile investire lì a causa della scarsa stabilità istituzionale e delle infrastrutture inadeguate.

“Sebbene la percezione della Cina abbia subito un duro colpo nell’ultimo anno, il paese rimane uno stretto concorrente dell’India tra gli investitori statunitensi come destinazione per i loro investimenti di capitale”, afferma il rapporto.

Sasidran Gopalan, assistente professore di economia presso l’Università degli Emirati Arabi Uniti, ha affermato che le riforme dell’India sono migliorate nel corso degli anni e si stanno muovendo nella giusta direzione.

La State Bank of India afferma che l'inflazione nel paese dovrebbe scendere

Tuttavia, mentre Gopalan ha convenuto che l’India “sta emergendo nel proprio cortile e in altri mercati emergenti”, ha affermato che non è “l’unico gioco in città”.

Lee Kwan Yoo SRamkishin Rajan, professore di politiche pubbliche a Singapore, ha riconosciuto che le riforme in via di sviluppo e la spinta infrastrutturale dell’India hanno attirato l’attenzione degli investitori, ma ha affermato che le sue protezioni commerciali sono rimaste uno svantaggio.

“Quindi l’India sta vedendo un misto di buona politica e buona fortuna in questo momento. Quindi, nel complesso, capisco il lato positivo dell’India, anche se c’è un avvertimento”, ha detto Rajan.

“Sebbene vi sia stato un allentamento delle normative sugli IDE, la riluttanza dell’India ad abbracciare un’ulteriore liberalizzazione del commercio, inclusa l’adesione agli accordi commerciali regionali, potrebbe ostacolare la misura in cui la produzione ad alta intensità di manodopera sta entrando nel paese”.

Ciò impedirebbe al paese di sfruttare appieno il “dividendo demografico”, ha affermato Rajan.

READ  Gli esperti affermano che la rivolta degli agricoltori olandesi contro la rigida legge sul clima è solo l'inizio: "Ci saranno disordini ovunque"

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews