Gli amministratori delegati godono di stipendi enormi mentre i loro lavoratori lottano per pagare i conti

Tipico salario dei lavoratori a basso salario Non ha tenuto il passo con l’inflazione L’anno scorso in più di un terzo delle aziende esaminate dall’Institute for Policy Studies, un think tank progressista. L’indagine IBS ha incluso le 300 società quotate in borsa con i salari medi più bassi per i lavoratori.
I prezzi al consumo sono saliti a un massimo di 40 anni sopra l’8% questa primavera. Mentre molti lavoratori hanno visto come risultato salari più alti, pochi sono stati in grado di tenere il passo con l’inflazione, una dinamica che frustra i consumatori e inizia a Spesa sovraccaricata.

Nel frattempo, i dirigenti non hanno sentito tanto l’inflazione.

Gli stipendi degli amministratori delegati delle società menzionate nel rapporto sono aumentati del 31%, portando il divario retributivo medio a 670 a 1, da 604 a 1 nel 2020.

In altre parole: gli amministratori delegati di queste società hanno ottenuto un aumento di 2,5 milioni di dollari. I lavoratori a basso salario hanno ricevuto un aumento di $ 3.500. I guadagni medi del CEO sono $ 10,6 milioni all’anno. Il lavoratore sottopagato è tornato a casa con meno di $ 24.000.

“Non abbiamo visto alcun progresso significativo verso la parità di retribuzione”, ha detto alla CNN Business Sarah Anderson, direttrice del Global Economy Project dell’istituto.

Quando è scoppiata la pandemia nel 2020, hanno scritto i ricercatori, “i consigli di amministrazione delle aziende hanno protetto molto più degli abbondanti stipendi degli amministratori delegati, anche se i loro lavoratori hanno perso il lavoro, il reddito e la vita”. Nel 2021, afferma il rapporto, i leader aziendali si sono rivolti alla tattica di gonfiare gli stipendi dei nuovi CEO, inclusa la spesa di miliardi per riacquisti di azioni e l’inflazione dei prezzi al consumo per mantenere ampi margini di profitto.

READ  Il Dow chiude sotto quota 30.000 mentre il rally post-Fed svanisce

Riacquisti e aumenti di prezzo

L’anno scorso, le società dell’S&P 500 hanno riacquistato un record di $ 882 miliardi di azioni. Quel numero è sulla buona strada per raggiungere $ 1 trilione nel 2022, secondo Goldman Sachs.

In 106 aziende in cui i ricercatori hanno riscontrato che i salari medi dei lavoratori non erano al passo con il tasso di inflazione del 4,7% del 2021, 67 sono state spese per riacquisti di azioni, una manovra controversa che gonfia il prezzo delle azioni di un’azienda e, quindi, gli stipendi dei dirigenti aumentano. È stata una questione spinosa sin dalla sua legalizzazione nel 1982 – prima era considerata manipolazione delle scorte.

Il rapporto IPS chiedeva specificamente ai grandi rivenditori di spendere enormi quantità di denaro per i riacquisti riducendo al contempo i salari medi dei lavoratori.

La Casa Bianca ha proposto nuove regole volte a limitare i riacquisti di azioni come parte del suo budget di 5,8 trilioni di dollari rilasciato a marzo, ma è improbabile che tali modifiche ottengano il sostegno bipartisan.

Gli stipendi degli amministratori delegati sono sempre di prim’ordine, ma il crescente divario tra gli amministratori delegati ei loro lavoratori è sempre più sotto controllo da parte dei legislatori progressisti.

Durante il primo anno della pandemia, le buste paga degli amministratori delegati sono aumentate del 19%, anche se molte delle loro attività si sono fermate, secondo l’Economic Policy Institute, che tiene traccia di 350 delle più grandi società statunitensi. L’ultimo rapporto EPI mostra che gli amministratori delegati hanno guadagnato 351 volte gli stipendi medi dei lavoratori nel 2020.

“Fondamentalmente ingiusto”

I critici affermano che il divario retributivo non riguarda solo la cattiva ottica, ma è anche negativo per gli affari.

READ  Fonti affermano che Airbnb sta chiudendo le sue attività domestiche in Cina

“Penso che la maggior parte degli americani sia arrabbiata perché lo vede fondamentalmente ingiusto, ma c’è anche una forte argomentazione nel mondo degli affari secondo cui questi divari estremi demoralizzano i lavoratori”, afferma Anderson, che ha co-scritto il rapporto dell’IPS. “Quando così tante aziende devono affrontare sfide di reclutamento e sindacato, perché non cercare di colmare queste lacune come un modo per avere relazioni più pacifiche e produttive con i propri dipendenti?”

Il rapporto esorta il presidente Biden a esercitare l’autorità esecutiva per implementare nuovi standard per gli appaltatori federali che renderebbero più difficile per le aziende con enormi differenze salariali tra CEO e lavoratore ottenere contratti federali redditizi.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews