Falcon 9 lancia i satelliti Starlink e il carico utile Boeing Rapid Transit – Spaceflight Now

Copertura in diretta del conto alla rovescia e del lancio del razzo SpaceX Falcon 9 dallo Space Launch Complex 40 alla Cape Canaveral Space Force Station in Florida. La missione Starlink 4-20 lancerà il prossimo lotto di SpaceX di 51 satelliti a banda larga Starlink e il carico utile dei passeggeri di Boeing per dimostrare la tecnologia di comunicazione a banda larga. Seguici Twitter.

SFN in diretta

SpaceX sta effettuando il conto alla rovescia per il lancio di 51 satelliti Internet Starlink e un carico utile per i passeggeri che utilizzerà un veicolo da trasporto orbitale costruito in un volo spaziale per manovrare in un’orbita diversa per testare la tecnologia di comunicazione a banda larga di Boeing.

Il decollo dallo Space Launch Complex 40 presso la Cape Canaveral Space Force Station a bordo di un razzo Falcon 9 è previsto per le 22:09 EDT (0209 GMT di lunedì), segnando il 40° lancio di SpaceX dell’anno.

C’è una probabilità dell’80% di tempo adatto per una possibilità di lancio domenica notte, secondo il 45th Weather Squadron della US Space Force.

Il carico utile principale per la missione di domenica sera, denominato Starlink 4-20, è il prossimo lotto di satelliti Internet Starlink di SpaceX. Il razzo avrà fino a 51 veicoli spaziali Starlink imballati, meno del numero trasportato in un tipico lancio Starlink dalla Florida, per ospitare un carico utile netto di trasporto.

Il passeggero secondario è il veicolo da trasporto orbitale Sherpa-LTC a propulsione chimica che viaggia sul carico utile Starlink all’interno dell’incrociatore carico utile Falcon 9. Il veicolo da trasporto orbitale Sherpa-LTC è progettato da Spaceflight, uno sviluppatore di veicoli spaziali con sede a Seattle e broker di lancio di rideshare , per il trasporto Piccoli satelliti stanno ospitando esperimenti a diverse altitudini e inclinazioni dopo un volo iniziale in orbita da un grande razzo.

Il veicolo da trasporto orbitale Sherpa-LTC della missione Starlink 4-20 trasporterà la dimostrazione della tecnologia Varuna di Boeing, o Varuna-TDM. La missione è progettata per dimostrare le tecnologie ed eseguire test delle prestazioni in orbita del sistema di comunicazioni in banda V, una costellazione lunare di 147 satelliti per fornire connettività a banda larga agli utenti commerciali e al governo degli Stati Uniti.

READ  Nuove prove suggeriscono che la velocità del suono su Marte non è convenzionale

Boeing ha affermato che la missione Varuna-TDM fornirà ai potenziali utenti della costellazione di satelliti a banda larga “un’opportunità per valutare le prestazioni dei collegamenti di comunicazione di quinta banda e accertarne le caratteristiche e l’accettabilità per applicazioni specifiche”.

La patch della missione per la missione Sherpa-LTC mostra un’illustrazione di un veicolo di trasferimento orbitale integrato in Spaceflight. credito: volo spaziale

Il razzo Falcon 9 schiererà il veicolo da trasporto Sherpa-LTC con la missione sperimentale tecnologica Varuna in un’orbita semicircolare a un’altitudine media di circa 310 chilometri sopra la Terra, con un’inclinazione di 53,2 gradi rispetto all’equatore.

Sherpa-LTC sarà schierato prima a circa 49 minuti di volo, seguito dalla separazione di 51 satelliti Starlink a T+ più 72 minuti.

Il veicolo da trasporto orbitale a energia solare eseguirà una serie di bruciature per raggiungere un’orbita circolare a 620 miglia (1.000 chilometri) sopra la Terra, dove inizierà la missione tecnologica sperimentale Varuna. Il carico utile sperimentale Varuna tech è stato progettato e costruito da Astro Digital, che ha anche fornito il sistema di comando e controllo per il veicolo da trasporto orbitale Sherpa-LTC.

Lo Sherpa-LTC utilizza un sistema di propulsione a due vie, “verde” o non tossico sviluppato da Benchmark Space Systems.

“Le capacità di trasporto di Sherpa-LTC, combinate con l’affidabilità e la coerenza delle missioni Starlink, creano una soluzione ideale per le esigenze di missione uniche di un cliente”, ha affermato Kurt Blake, CEO e Presidente di Spaceflight. “Il nostro OTV rimuove le barriere che rendono difficile per i veicoli spaziali raggiungere orbite sconosciute in LEO e oltre. Siamo desiderosi di continuare a fornire servizi di trasporto spaziale innovativi, convenienti e affidabili ai nostri clienti e partner come Astro Digital”.

Con la missione Starlink 4-20 di domenica, SpaceX ha lanciato 3.259 satelliti Internet Starlink, inclusi prototipi e unità di prova che non sono più in servizio. Il lancio di domenica sera sarà la 59a missione di SpaceX dedicata principalmente a spostare in orbita i satelliti Internet di Starlink.

Il team di lancio di SpaceX, di stanza all’interno del Launch Control Center a sud della Cape Canaveral Space Force Station, inizierà a caricare propulsori a cherosene condensato ultra-freddo e ossigeno liquido nel Falcon 9 da 70 metri in un T di 35 minuti -meno.

La pressione dell’elio fluirà anche nel razzo nell’ultima mezz’ora del conto alla rovescia. Negli ultimi sette minuti prima del decollo, i motori principali del Falcon 9 Merlin saranno condizionati termicamente per il volo attraverso una procedura nota come “chilldown”. Anche il sistema di guida e la sicurezza della portata del Falcon 9 saranno configurati per il lancio.

READ  Il telescopio James Webb della NASA cattura le prime prove di anidride carbonica su un esopianeta WASP-39b

Dopo il decollo, il razzo Falcon 9 dirigerà 1,7 milioni di libbre di spinta – prodotta da nove motori Merlin – per virare nell’Atlantico nord-orientale.

Il razzo supererà la velocità del suono in circa un minuto, quindi spegnerà i suoi nove motori principali due minuti e mezzo dopo il decollo. Lo stadio booster si accenderà dallo stadio superiore del Falcon 9, quindi pulsa dai propulsori di controllo del gas freddo e dalle alette della griglia in titanio estese per aiutare a riportare il veicolo nell’atmosfera.

Le ustioni dei freni hanno rallentato il missile mentre atterra sulla nave drone “leggi solo istruzioni” a circa 400 miglia (650 chilometri) dopo circa otto minuti e mezzo di decollo.

La prima fase del lancio di domenica è prevista per il B1052 nell’inventario di SpaceX. Il booster farà il suo settimo volo nello spazio. Questo veicolo ha volato come booster laterale in due missioni Falcon Heavy nel 2019, quindi è stato convertito per volare come primo stadio su un razzo Falcon 9, a partire dall’inizio di quest’anno.

L’offerta di carico utile riutilizzabile del Falcon 9 eliminerà la combustione del secondo stadio. C’è anche una nave di salvataggio in una stazione nell’Atlantico per recuperare le metà dell’ogiva dopo essere cadute sotto i paracadute.

L’atterraggio del primo stadio della missione di domenica avverrà pochi istanti dopo lo spegnimento del motore del secondo stadio del Falcon 9 per portare i satelliti Starlink in un’orbita di transizione primaria. Una seconda bruciatura dello stadio superiore circa 45 minuti dopo il lancio metterà in orbita i carichi utili appropriati per la separazione.

Dopo che i carichi utili Sherpa-LTC sono stati lanciati, lo stadio superiore rilascerà i binari di sostegno dal carico utile Starlink, consentendo ai satelliti piatti di volare liberamente dallo stadio superiore Falcon 9 in orbita. Il veicolo spaziale 51 lancerà e alimenterà gli array solari attraverso fasi di attivazione automatizzata, quindi utilizzerà motori a ioni alimentati al krypton per manovrare nella loro orbita operativa.

I satelliti utilizzeranno la spinta a bordo per fare il resto del lavoro per raggiungere un’orbita circolare a 335 miglia (540 chilometri) sopra la Terra.

READ  La scoperta di un inaspettato "enorme" buco dell'ozono sui tropici

I satelliti Starlink voleranno in uno dei cinque “gusci” orbitali in direzioni diverse verso Internet globale di SpaceX. Dopo aver raggiunto la loro orbita operativa, i satelliti entreranno in servizio commerciale e inizieranno a trasmettere segnali a banda larga ai consumatori, che possono acquistare il servizio Starlink e connettersi alla rete attraverso una stazione di terra fornita da SpaceX.

Razzo: Falco 9 (B1052.7)

Carico utile: 51 satelliti Starlink e Sherpa-LTC (Starlink 4-20)

sito di lancio: SLC-40, stazione spaziale di Cape Canaveral, Florida

Data pranzo: 4 settembre 2022

ora di pranzo: 22:09 EST (0209 GMT)

previsioni del tempo: 80% di possibilità di tempo accettabile; basso rischio di venti di quota superiore; Ridotto rischio di condizioni sfavorevoli a una migliore guarigione

Recupero dal rinforzo: Drone “Leggi solo le istruzioni” Drone a est di Charleston, nella Carolina del Sud

LANCIO AZIMUT: il Nordest

orbita bersaglio: 188 miglia per 196 miglia (304 chilometri per 316 chilometri), 53,2 gradi miglia

Cronologia di lancio:

  • T+00:00: decollo
  • T+01: 12: pressione massima dell’aria (Max-Q)
  • T+02:29: Prima fase di spegnimento del motore principale (MECO)
  • T+02:33: Separazione di fase
  • T+02:39: Accensione motore secondo stadio (SES 2)
  • T+03:13: Sbarazzati della calma
  • T+06:05: Accensione della combustione in ingresso al primo stadio (tre motori)
  • T+06:36: Interruzione della combustione in entrata del primo stadio
  • T+08:05: Accensione bruciatore 1° stadio (monomotore)
  • T+08:27: Atterraggio primo stadio
  • T+08:45: Spegnimento motore secondo stadio (SECO 1)
  • T+45:25: accensione del motore nel secondo stadio (SES 2)
  • T+45: 27: secondo stadio spegnimento motore (SECO 2)
  • T+49: 28: Capitolo Sherpa-LTC
  • T+1:12:23: Separazione satellite Starlink

Statistiche sul lavoro:

  • Il 174° varo del Falcon 9 dal 2010
  • Il 182° lancio della famiglia Falcon dal 2006
  • Settimo lancio del Falcon 9 Booster B1052
  • Falcon 9 #149 lanciato dalla costa spaziale della Florida
  • Lancio del Falcon 9 n. 96 dalla piattaforma 40.
  • La 151a versione in assoluto dalla scheda 40
  • Volo 116 del booster Falcon 9 riutilizzato
  • Il lancio del 59° Falcon 9 dedicato con i satelliti Starlink
  • La 40a sessione di Falcon 9 inizierà nel 2022
  • SpaceX40 lanciato nel 2022
  • Il 38° tentativo di lancio orbitale da Cape Canaveral nel 2022

Invia un’e-mail all’autore.

Segui Stephen Clark su Twitter: Incorpora il tweet.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews