È morto Jason Jenkins, vicepresidente senior di Dolphins

MIAMI GARDENS — Jason Jenkins, braccio destro di lunga data del proprietario dei Dolphins Stephen Ross e, per molti nella comunità del sud della Florida, direttore degli sforzi di sensibilizzazione dell’organizzazione, è morto sabato dopo un’emergenza medica.

La causa della morte non era immediatamente conosciuta.

I Dolphins hanno annunciato la morte di Jenkins a metà della prima metà della partita di sabato sera contro i Philadelphia Eagles.

Ross ha detto: “Ho il cuore spezzato. Jason Jenkins era un’icona nella comunità di Miami, e soprattutto un padre di famiglia gentile e meraviglioso. La sua dedizione alla nostra organizzazione era senza precedenti. Era mio amico ma soprattutto un’anima gentile. Il mio cuore è con Elizabeth e i suoi figli stasera. Sarà sempre La famiglia Jenkins ha sempre fatto parte della famiglia Dolphins”.

“I nostri cuori sono spezzati e piangiamo la perdita di un uomo che era un caro amico e amato da così tante persone”, ha affermato Tom Garfinkel, vicepresidente, presidente e amministratore delegato di Dolphins. Tutto sommato, ha trattato le persone con gentilezza e dignità che ha lasciato un’impronta duratura su tutti coloro che ha incontrato. Le nostre più sentite condoglianze e il fermo sostegno per sua moglie Elisabetta e i suoi tre figli”.

Jenkins, 47 anni, ha iniziato a lavorare in Dolphins nel 2009 ed è stato promosso vicepresidente senior per le comunicazioni e gli affari comunitari nel 2015. Alcuni eventi della comunità supportati da Dolphins sono stati organizzati senza che Jenkins rappresentasse l’organizzazione.

Altre notizie sui delfini: Tua Tagovailoa dei Dolphins, Tyreek Hill è pronto a giocare contro gli Eagles

Chi sono all’estero?: Guarda il roster di 53 uomini dei Miami Dolphins che entra nella pre-stagione 3: chi sono i potenziali tagli?

READ  Arch Manning si è impegnato in Texas: come il miglior QB nelle assunzioni sta cambiando il panorama per i concorrenti di Longhorns, SEC

Jason Jenkins è stato premiato durante l’estate per il suo lavoro nella comunità

Jenkins ha lavorato instancabilmente per unire il sud della Florida ed è stato premiato all’inizio di quest’estate durante il 20° Annual Pillar Awards al Miami Marriott Biscayne Bay. Jenkins ha ricevuto il Corporate Pillar Award.

“Siamo fortunati e onorati di poter ricevere questo premio in termini di cittadinanza aziendale”, ha detto Jenkins al Miami Times. “Non è perso per me come uomo di colore che ottiene questo premio.”

Nel 2018, Jenkins ha descritto il suo sostegno alla Trayvon Martin Foundation dicendo che non era interessato al supporto “superficiale”, dicendo al South Florida Times: “Vogliamo sostenere un vero cambiamento”.

Ha aggiunto: “È importante per il nostro proprietario Stephen Ross, i nostri giocatori e gli ex alunni che supportiamo i gruppi e le organizzazioni della Florida del sud che influenzano il cambiamento. Tutti nel sud della Florida meritano condizioni di parità e siamo grati che la nostra piattaforma ci permetta di unirci persone che rappresentano uno spaccato ampio e trasversale di gruppi”.

Jenkins, originario di Houston, ha conseguito la laurea in giornalismo presso la Texas Tech University nel 1997. Nel 2017, la sua università lo ha premiato come vincitore del Distinguished Alumni Award. L’anno successivo, ha servito come portavoce per Texas Tech.

“Vorrei ringraziare il presidente Lawrence Chovanek e la Texas Tech University per questo meraviglioso onore”, ha detto Jenkins in una dichiarazione in cui annunciava la sua selezione. “Crescendo in una famiglia incentrata sull’istruzione e sulla forza unificante di questo sport, la mia esperienza ai Red Raiders è stata di prim’ordine sotto ogni aspetto. Sono entusiasta di tornare a Lubbock, un luogo che ha fatto tanti bei ricordi e plasmato nella persona che sono un professionista oggi”.

READ  Hideki Matsuyama squalificato dal Memorial Tournament per mazza da golf: "Solo una serie di circostanze sfortunate"

Jenkins viveva a Parkland con sua moglie Elizabeth e i loro figli Leah, Aiden e Sloan.

Ha sostenuto le persone colpite dalla sparatoria di massa vicino alla Marjory Stoneman Douglas High School.

Jenkins è stato membro del consiglio di Florida Anti-Defamation League, Breakthrough Miami, Dolphins Challenge Cancer, Pro Sports Assembly, Urban League of Broward County, Women of Tomorrow e YWCA Miami.

Jenkins ha supervisionato la sensibilizzazione dei media, le pubbliche relazioni, i social media e gli sforzi della comunità per i Dolphins, l’Hard Rock Stadium e il Gran Premio di Formula 1 di Miami.

Prima di entrare a far parte dei Dolphins, ha lavorato nel dipartimento di relazioni con i media per i San Francisco 49ers, ha lavorato come direttore atletico associato presso la Texas Southern University, direttore delle vendite e della promozione sportiva e assistente alle comunicazioni sportive presso la Lehigh University.

L’organizzazione del funerale sarà comunicata in un secondo momento.

Hal Habib copre Dolphins per The Post. Aiutaci a sostenere la nostra stampa. Iscriviti oggi.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews