Dan Springer, CEO di DocuSign, si dimette

Dan Springer, CEO, DocuSign.

David Paul Morris | Bloomberg | Getty Images

DocuSign Il CEO Dan Springer lo è dimettersi. La decisione arriva dopo che il produttore di software di firma elettronica ha perso finora oltre il 60% del suo valore.

La società non ha fornito una motivazione per la sua partenza, ma ha affermato che Springer “ha accettato di dimettersi”, con effetto immediato. Il presidente Maggie Wilderwater fungerà da CEO ad interim mentre la società inizia la ricerca del prossimo CEO. Le azioni sono aumentate di circa l’1% quando i mercati hanno aperto.

Springer ha assunto la carica di CEO nel 2017 ed è diventata pubblica con la società nel 2018.

DocuSign è stata in grado di trarre vantaggio dalla pandemia di Covid-19 poiché sempre più consumatori si stanno rivolgendo a transazioni e offerte online. Ma la sua attività è rallentata negli ultimi trimestri, in particolare quando deve affrontare confronti difficili con la sua crescita significativa nel 2020 e all’inizio del 2021. Anche il deterioramento del contesto generale ha avuto un impatto sull’azienda. Le azioni sono scese dell’80% da un massimo di 52 settimane fino alla chiusura di venerdì.

La partenza di Springer arriva meno di due settimane dopo la pubblicazione di DocuSign Guadagno del primo trimestre Che non è stato all’altezza delle aspettative degli analisti, accelerando ulteriormente il crollo delle azioni della società.

Diverse aziende di Wall Street, tra cui Evercore ISI e Bank of America, Scorte ribassate nel rapporto. La società prevede una crescita della fatturazione dal 7% all’8% su base annua per il 2022, “ben al di sotto del precedente punto medio di orientamento di DocuSign che richiedeva una crescita del 15%”, ha affermato Jake Roberge di William Blair in una nota agli investitori.

READ  15 posti peggiori in cui possedere una casa se vuoi aumentarne il valore

“Data la visione limitata del management, la ristrutturazione delle vendite che richiederà diversi trimestri per essere completata e la mancanza di catalizzatori a breve termine, riteniamo che l’inventario di DocuSign rimarrà limitato nei prossimi trimestri”, ha affermato.

Iscriviti alla CNBC su YouTube.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews