Damian Lillard dei Blazers è out, ma non troppo preoccupato per il polpaccio

Portland, Oregon — Damian Lillard I Portland Trail Blazers hanno perso mercoledì sera contro i Miami Heat per 119-98 a causa di uno stiramento al polpaccio destro.

Lillard, sei volte All-Star, è uscito zoppicando a poco più di cinque minuti dalla fine del terzo quarto ed è andato direttamente negli spogliatoi. Non è tornato.

Parlando dopo la partita, Lillard ha detto che il polpaccio si sentiva un po’ teso prima della puntata, e quella tensione non è andata via nel primo tempo, portandolo a fare pressione durante l’intervallo. Quando si è alzato per un tiro nel terzo quarto, è diventato più stretto, portando alla sua uscita.

“Non è niente di cui sono troppo preoccupato”, ha detto ai giornalisti. “So che non ha senso implementarlo nella quinta partita della stagione”.

Lillard ha detto che non aveva una risonanza magnetica o test aggiuntivi.

“Onestamente, se fosse stata una partita di playoff, avrei giocato”, ha detto. “Sarebbe stato stretto e scomodo, ma avrei giocato. Se questo ti dà qualche indicazione di quanto ci tengo ora o avrei”.

Lillard ha detto che è improbabile che suonerà venerdì sera quando i Blazers ospiteranno gli Houston Rockets. Dopodiché, Portland ha una pausa prima di ospitare i Memphis Grizzlies mercoledì prossimo.

“Ora devo essere intelligente e assicurarmi di ottenere due sessioni di terapia ogni giorno e cercare di allungarlo”, ha detto. “Quindi non giocherò quella partita venerdì. Questo mi dà sei giorni, due sessioni alcuni giorni, tre sessioni altri giorni, cerco di essere pronto per questo. Vedremo”.

Lillard aveva 22 punti, di cui quattro da 3 punti, prima di farsi male. Ha segnato più di 30 punti in tre delle prime quattro partite dei Blazers in questa stagione.

READ  Cinque previsioni per i prossimi sei mesi di guerra in Ucraina | Ucraina

L’infortunio, per quanto lieve, è stato uno spavento per i Blazers, poiché Lillard ha saltato 47 partite la scorsa stagione a causa di un infortunio addominale che ha richiesto un intervento chirurgico. Nelle prime quattro partite della stagione, sembrava finalmente in forma e attivo.

“E’ presto. Siamo partiti bene. Le cose stanno andando bene. Non mi sentivo così bene dal mio secondo o terzo anno”, ha detto. “Tutto quello che ho fatto quest’estate sta tornando. Mi sento più veloce, mi sento più forte. Non sono stanco. Non voglio perderlo. Quindi devo essere paziente, non posso. me stesso.”

Portland è l’ultima squadra imbattuta nella Western Conference.

L’Associated Press ha contribuito a questo rapporto.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews