Cyrus Mistry, ex presidente miliardario di Tata Sons, muore in un incidente d’auto in India | India

Cyrus Mistry, uomo d’affari indiano di origine irlandese ed ex capo del conglomerato indiano Tata Sons, è morto in un incidente dopo che la sua auto si è schiantata contro un posto di blocco in Occidente. IndiaHa detto la polizia. Aveva 54 anni.

L’ufficiale di polizia Prakash Geekwad ha detto che l’incidente è avvenuto domenica su un ponte sul fiume nel distretto di Balgar, nello stato del Maharashtra, vicino a Mumbai.

Mistry ha ricoperto la carica di presidente balbettare Sons, la holding del conglomerato Tata da 300 miliardi di dollari, per cinque anni fino a quando non è stato rimosso dal consiglio nell’ottobre 2016. Ha presentato ricorso contro la decisione del consiglio, ma la Corte Suprema indiana ha confermato la sua rimozione.

Politici e uomini d’affari hanno reagito con shock alla notizia della morte di Mistry. Primo ministro, Narendra ModiHa detto che Mistry era un promettente leader d’affari che credeva nell’abilità economica dell’India.

“La sua morte è una grande perdita per il mondo del commercio e dell’industria”, ha detto.

Anand Mahendra, un uomo d’affari indiano, ha detto: “Ero convinto che fosse destinato a essere benedetto dalla grandezza. Se la vita aveva altri progetti, così sia, ma la vita stessa non avrebbe dovuto essergli tolta”.

B Patel, capo della polizia del distretto di Balgar, ha detto che Mistry stava viaggiando a Mumbai dal Gujarat con altri tre.

Un alto funzionario della polizia di Mumbai ha detto che l’auto su cui viaggiava ha colpito un divisorio e ciò che è morto sulla scena.

Tata Consulting Services (TCS), in cui Tata Sons ha una quota di maggioranza, ha affermato di aver pianto la morte prematura del suo ex capo. “Era una persona gentile, amichevole e leale che ha costruito un forte rapporto con la famiglia TCS durante il suo mandato al timone dell’azienda”, ha detto in una nota.

READ  Gli amministratori delegati della tecnologia mi dicono che sono stufi dei dipendenti viziati della Silicon Valley

Mistry possedeva il 18,4% delle azioni di Tata Sons attraverso la sua società, Cyrus Investments. Nel 2018, il suo patrimonio netto è di circa $ 10 miliardi.

Mistry è entrata a far parte dell’impresa edile di famiglia Shapoorji Pallonji & Co. come Direttore Generale nel 1991.

Dopo essersi laureato in Ingegneria Civile all’Imperial College di Londra e in Management alla London Business School, Mistry si è descritto come un vorace lettore di libri di economia e un giocatore di golf, e ha condiviso l’amore della sua famiglia per i cavalli.

Sua moglie e due figli sono sopravvissuti.

con Reuters

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews