Cinque previsioni per i prossimi sei mesi di guerra in Ucraina | Ucraina

1. La guerra durerà almeno un anno, ma è sostanzialmente in stallo e di intensità decrescente

Potrebbero essere passati sei mesi dalla guerra, ma no Ucraina Né la Russia era pronta a porre fine alla guerra, nonostante le perdite che avevano subito. L’Ucraina vuole riavere i suoi territori occupati e la Russia vuole infliggere dolore non solo al suo avversario, ma anche all’Occidente per procura. Il Cremlino spera che l’inverno giocherà a suo vantaggio.

Non ci sono stati colloqui tra le due parti da quando sono emerse prove di massacri a Bucha, Irbin e nelle aree controllate dai russi a nord di Kiev. Ma c’è stato poco movimento sul fronte dalla caduta di Lysizansk a fine giugno. Entrambe le parti stanno spingendo per lo slancio e sono sempre più stanche della guerra.

2. Non esiste una controffensiva convenzionale efficace in Ucraina, mentre gli attacchi della guerriglia sono un modo promettente per accelerare il declino russo.

L’Ucraina vuole riprendere Kherson, a ovest del fiume Dnepr, ma una figura di alto livello dell’amministrazione ha ammesso in privato che “non abbiamo la capacità di respingerli”. Kiev ha spostato la sua strategia per aumentare gli attacchi missilistici a lungo raggio e i raid delle forze speciali sulle basi russe in profondità dietro le linee del fronte.

Mykhailo Podoliak, un consigliere presidenziale chiave, ha affermato che l’obiettivo era “creare confusione all’interno delle forze russe”, ma che mentre ciò attutirebbe l’efficacia dell’invasione, porterebbe gli invasori a sconfiggersi e ad arrendersi volontariamente a Kherson, come alcuni ucraini fare. I funzionari sono fiduciosi.

Soldati russi pattugliano il complesso metallurgico Azovstal a Mariupol, nella regione di Donetsk controllata dai russi. Foto: A.P

3. La Russia vuole ancora andare avanti, ma la sua attenzione potrebbe spostarsi sul mantenimento delle sue conquiste e sull’annessione del territorio ucraino.

La Russia non ha un nuovo piano di attacco tranne l’artiglieria di massa, la distruzione di paesi e città e il suo percorso da seguire. Secondo alcune stime occidentali, finora sono morte 15.000 persone. Continua a perseguire questa strategia intorno a Bagmut nel Donbass, ma i progressi sono lenti perché ha dovuto ridistribuire alcune forze per rafforzare Kherson.

Potrebbe non aver raggiunto ciò che il Cremlino aveva sperato all’inizio della guerra, ma la Russia ora possiede grandi porzioni di territorio ucraino a est ea sud e parla seriamente. Condurre sondaggi sulle fusioni. Con il freddo che si avvicina rapidamente, è probabile che si concentri sul consolidamento di ciò che ha.

4. L’inverno causerà una nuova crisi dei rifugiati e Crea un’opportunità per chi sa prepararsi al meglio

Winter eccelleva nel pensiero strategico per entrambe le parti. L’Ucraina è già preoccupata per le questioni umanitarie relative al riscaldamento a gas degli appartamenti nell’oblast di Donetsk e in altre aree in prima linea. Un funzionario umanitario ha previsto una nuova ondata migratoria in inverno, con forse 2 milioni di persone che attraversano il confine con la Polonia.

I russi vedono l’inverno come un’opportunità. L’Ucraina teme che la Russia possa prendere di mira la sua rete energetica, rendendo il suo dilemma sul riscaldamento ancora più acuto e potrebbe portare a chiusure diffuse. Centrale nucleare di Zaporizhzhia. Mosca vuole prolungare il dolore dell’Occidente per i costi energetici e ha tutti gli incentivi per aumentare la pressione.

La primavera, tuttavia, potrebbe essere il momento per una rinnovata offensiva: ogni parte cerca di rifornirsi e prepararsi per quella che potrebbe essere un’altra stagione di combattimento.

Nila Zelinska tiene una bambola appartenente a sua nipote davanti alla sua casa distrutta a Potashnya, fuori Kiev, in Ucraina, a maggio.
Nila Zelinska tiene una bambola appartenente a sua nipote davanti alla sua casa distrutta a Potashnya, fuori Kiev, in Ucraina, a maggio. Foto: Natacha Pisarenko/AP

5. Il L’Occidente deve decidere se vincere o tenere l’Ucraina, e abbinarlo agli aiuti umanitari Grande richiesta

L’Ucraina sarebbe stata sconfitta senza l’aiuto militare occidentale. Ma in nessun momento l’Occidente ha fornito sufficiente artiglieria o altre armi Aerei da caccia, che permetterà alla caverna di respingere gli invasori. I politici parlano della necessità di costringere la Russia a tornare ai confini prebellici, ma non forniscono materiale sufficiente per farlo.

Allo stesso tempo, i bisogni umanitari dell’Ucraina stanno aumentando. Ad esempio, non c’erano abbastanza soldi per la ricostruzione e cinque mesi dopo la partenza dei russi, molte case nel nord-est e nord-ovest di Kiev erano in rovina.

Gli sfollati interni spesso devono vivere in scuole o asili, rendendo difficile per le persone rimanere in rifugi temporanei per lunghi periodi di tempo. L’Ucraina ha un divario di bilancio di $ 5 miliardi (£ 4,2 miliardi) al mese a causa della guerra; Gli aiuti e la ricostruzione costeranno molte volte tanto.

READ  Biden ei suoi alleati europei stanno lavorando per rimuovere lo status commerciale della Russia

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews